Cronache-di-fantascemenza-2022-
Aggiornamento variabile in relazione agli eventi.                                                                                                                                                                                                                                                  Tutte le annualità                               link al sito riccsabba

NOTIZIE E FATTI SUBLIMI,
che corrono fra fantasia, follia e scemenza,

con una fantasia che può essere terrificante, una follia che puo essere illuminante e la scemenza sempre agghiacciante

Nel paese di Machiavelli e nel 21° secolo a destra non ci vai con populisti o nostalgici ma con Draghi.
L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa agli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali - Costituzione italiana, articolo 11.

Nota:
I testi in tondo sono di Ricc Sabba, alias di Riccardo Sabbadini. I testi  in corsivo sono di amici oppure ripresi dal web e, dove noto, riportano il nome dell'autore.


Pagina dedicata all'arte actorsite aggiornata all'occasione

..................................................................................................................................................................
.........................................................................................................
..................................................................................................................................................................
Ultima revisione 10 novembre



binba
Siamo noi che ci dobbiamo ribellare, loro non possono.

Siamo in Siria.
Questa bimba offre un pezzo di pane a chi le si avvicina, pensa sia affamato come lei.
La foto è stata pubblicata su twitter da Humbledmedic non si sa quando con esattezza
perché l'iserzionista non ha rispettato le regole di twitter e il suo spazio è stato chiuso d'autorità.
Successivamente, nel 2018,
la foto è stata rilanciata, sempre su twitter.
La guerra in Siria continua ancora,
il monito di questa bimba anche, per qualunque guerra delle numerose in atto.



Già Feltri tre anni fa, in qusti giorni La Russa ha rilanciato: gli italiani erano tutti fascisti. Per fortuna non è stato così, lo dicono l'arresto il confino l'esilio di tanti italiani, lo dice il partito comunista clandestino. Soprattutto lo dice la resistenza che ha fatto l'Italia 'libera' e non divisa come la Germania.





Il concentratore dei mercati che aiuta a chiudere le botteghe non paga le tasse,
numerosi gli articoli che potete trovare su Il Sole 24

Sì, è una scelta di coscienza, dovrebbe essere un servizio solo per chi ha difficoltà ad andare in giro. Chi si può muovere, camminando acquista salute, comprando nei negozi dà vita a quelle botteghe che arricchiscono le vie del mondo e crea le condizioni per uno scambio umano che è prima di tutto fisico e certo culturale.
amaz on
A Roma rimandato al 21 novembre l'avvio del riscaldamnto.. ma non spenderemo più energia e più soldi con le stufette che per forza accendermo per non congelarci in casa?






Sento ora che in Italia ogni anno vengono pubblicati 85mila libri nuovi, diviso per 250 o 255 giorni lavorativi/anno, significa che ogni giorno escono 333 libri. E' l'altra faccia di Narciso condita con i sussidi all'editoria, da una parte, e il contributo per la stampa che viene chiesto dall'editore all'autore dall'altra.



Ho visto un film, "La stranezza" di Andò, siciliano, con Ficarra e Picone, siciliani, e Servillo Pirandello, siciliano. C'è anche una breve scena con l'incontro Pirandello - Verga, siciliano. Un film che ha bisogno dei sottotitoli.. e infatti li ha! Film bellissimo. Uno di quei rari film che il pathos te lo trasferisce non proponendo convenzionali emozioni ma la realtà, scena dopo scena, costruendo lentamente enfasi sul personaggio soggetto. Ma il soggetto è Pirandello e Pirandello è l'antitesi dell'enfasi, e il film rappresenta bene quello spirito col primo attore.. in secondo piano! Davvero notevole, una bella magia Servillo/Andò. Lula
A forza di dire piedi per terra qualcuno porta le scarpe dei palombari, magari griffate Prada!
Altri col confort della pantofola si sentono in un rally e cercano tenuta sul bagnato.
ooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo scarpette
scarpette
Lula vince, che viva Lula!



Nostalgici fascisti a Predappio, fuori dalla costituzione ma sempre tollerati. Giovani che si propongono liberi da schemi convenzionali in un capannone: il rave di Modena.. ma la realtà documentata qualche dubbio lo lascia: si direbbe che chi si perde nelle droghe sta più nelle nostre accoglienti città, nemmeno più nelle periferie metropolitane, oppure nei locali autorizzati al ballo e allo sballo. Certo anche nei rave girano droghe ma la ragione per colpire i rave è altrove: sono iniziative che non rispettano i modelli del mercato. Per avere libertà di azione serve l'ideologia dominante definita dal marchio, dalla proprietà, dal controllo che non è controllo di qualità ma di speculazione quando non di truffa codificata e autorizzata. Sappiamo bene, e lo sappiamo tutti!, quanto sia ipocrita il modello di economia che seguiamo. I fascisti di Predappio sono liberi di violare le leggi statutarie del paese, mentre qualche migliaio di 'persone' (sì, anche loro maschere pur sentendosi più liberi) vengono attaccate perché non rispettano le leggi del mercato, perché di questo si tratta: che sia il mercato dei locali, che sia quello della musica, che sia quello del sesso.. o che sia quello delle droghe, perché anche questo mercato è ben controllato e curato (nel senso di avere cura che viva, sotto controllo! ma che viva) da tutti i governi. Ormai qualunque porcheria è tollerata purchè "griffata" ufficialmente, mentre anche solo ballare per i fattacci propri diventa un atto di terrorismo. E' una società che spaventa, una cultura orwelliana sempre più da incubo.
rave
Ricevo questa foto da Modena prima dello sgombero: evidenti in primo piano strumenti offensivi per i pericolosi progetti degli occupanti contro i quali è stata varata in quattrequattrotto una legge che sarebbe stata inopportuna se fosse stata solo contro i rave ma questo governo ha voluto estenderla contro i raduni in generale. Eia, Eia, Eia, Alalà  (e magari avessero D'Annunzio!)



cuori nuovi
cuori nuovi
Mikela Broggio
La narrazione dei fatti viene inevitabilmente manipolata e trattata dai media che ne affiancano sovrastrutture e distorsioni riconducibili ad un ciclo del falso autoalimentato. La sovrabbondanza di notizie e di conoscenza disponibile, a mio parere, non permetterà di uscire dalla caverna delle rappresentazioni e condurci verso la "verità", quanto piuttosto rafforzerà ulteriormente la dipendenza umana dalle narrazioni fallaci. Il confine tra realtà e simulazione della stessa diventa impercettibile. Senza considerare gli esempi più lampanti rappresentati dalla cultura del feticismo dell'immagine, ancora più emblematico è il recente fenomeno della nascita del METAVERSO e dei NON-FUNGIBLE TOKENS, definiti come delle unità informatiche di dati crittografici non interscambiabili e regolati dal meccanismo decentralizzato delle blockchain. Il Metaverso.. si tratta  di un vero e proprio universo virtuale che permette agli utenti di costruire e condurre le proprie vite indipendentemente dagli elementi "reali". Multinazionali dei servizi e dei Social Media come Facebook e Microsoft hanno annunciato la sua futura implementazione in gran parte delle applicazioni offerte. In una società assuefatta e dipendente dalla mercificazione e dall'esposizione di ogni genere di avvenimento, oggetto e sentimento, questo risultato rappresenterebbe la piena realizzazione della dittatura dell'immagine, della copia che finalmente soppianta ciò che rimane della vetusta realtà precedente. Ciò che varrebbe la pena domandarsi è quanto il progresso tecnologico nel campo della simulazione e dei Social Networks possa effettivamente agire a beneficio dell'uomo e del rapporto con l'ambiente ad esso circostante. In un mondo dove le MASCHERE sono sempre più numerose, ubique e rassicuranti, a che conseguenze porterà la scelta di rifugiarsi in un universo che rappresenta la maschera per antonomasia?



'Il fascismo è archeologia', questa l'affermazione di Cacciari che poi, per dirla semplice, individua nell'errata politica del PD l'avvento delle destre. Devo dire che non ho difficoltà a considerare La Russa come l'uomo di Neanderthal, però c'è, esiste, e, come i suoi compari, s'è detto fascista almeno fino a poche ore fa. In tanti una cosa l'abbiamo capita: il potere occidentale attuale, banche capitale finanza mercato territorio, non lascia deroghe alla politica qualunque indirizzo rappresenti. In questa chiave è 'archeologia' qualunque partito perché tutti vengono costretti alla stessa linea. Pasolini lo aveva capito e denunciato cinquanta anni fa dicendo che il fascismo era, è, nella società dei consumi. Quindi, piuttosto che 'archeologia' il fascismo è la realtà che viviamo, e da tempo, sotto modelli diversi dal fascismo storico. Cosa succede dalla somma di questi fascismi? Cosa succede col fascismo di fatto del sistema occidentale, che potremmo definire fascismo scientifico legato a calcoli percentuali previsioni, sommato col veterofascismo italiano? Fermo che questi figuri hanno il potere politico in un governo presunto 'democratico', presunto perché il voto ha raccolto una minoranza di voti, bisognerà capire, e agire di conseguenza. Soprattutto bisognerà svegliare quel cinquanta per cento degli italiani che dorme. Ho qualche scompenso, come fare due passi nell'assurdo.signor presidente
Valentina A.
La donna e mobile... eterno motore dell'amore, forza generatrice, anche quando sembra essere ferma, o la si vorrebbe fermare, questa forza regge l'universo. Anche nel 2022 sento dire dalle giovani donne "Sono innamorata". Non mi importa di chi, hai conosciuto l'amore e da oggi non ne potrai più fare a meno, sei la sua sposa e l'amore sarà il tuo compagno, sempre.








Signor Presidente, non riesco ad accorarmi a questa questione! La considero una assurdità ma non più assurda del governo della destra col 25% dei voti totali. Certo che 'significa', è la Sua presentazione! però è vapore, è il Suo modo per distinguersi sia nella destra sia tra le donne: un narcisismo estremo!



Cingolani resta come consulente nel governo Meloni, lui vo fa l'americano e dice 'advisor sull'energia per Palazzo Chigi'. Sugli altri fronti questo governo non sembra cambiare una virgola dal percorso degli altri governi degli ultimi anni, Sembra, perché cambia il nome di diversi ministeri. Per esempio avremo il ministero dell'Agricoltura e della Sovranità alimentare.. sovranità alimentare.. cioè basta banane, si ai kiwi che prosciugano i nostri terreni con gran danno alle altre colture, ma sono ormai prodotti italiani, e per il caffè ci aggiusteremo con la cicoria, come già sperimentato durante la fame del ventennio fascista. Troppe spiegazioni: il merito nella didattica è classismo e razzismo. Quando Cacciari dice che non dobbiamo pensare che torni il fascismo, cosa che in parte condivido, credo e spero non dica che non ci sono più i fascisti.
Da Facebook/ Gianpaolo Nori
La Ministra per le Disabilità, Alessandra Locatelli. Quando era sindaca di Como vietò l’elemosina ai poveri, “non date soldi a chi ne ha bisogno”, diceva, multò un prete che portava la colazione ai senzatetto, mandò le idropulitrici alle 5 di mattina a sparare getti d’acqua su quella povera gente che dormiva sotto i portici di San Francesco. Rifiutò la richiesta delle Associazioni di aprire un dormitorio per ripararli dal freddo, fece rimuovere le panchine dove si sedevano i migranti, nel giorno della Festa della donna fece sequestrare 700 mazzi di mimose e fece elevare le relative contravvenzioni: 18 mila euro. Oggi è Ministro della Repubblica.



Che l'italiano sia una lingua difficile lo so, lo sappiamo. Ora scopro che lessicalmente 'alto profilo' definisce Santanché Sangiuliano Roccella e compagnia bella per la ciumachella della Garbatella. Meloni fa dell'italiano una lingua per tutte le stagioni. Meloni.. me sa che ce cojoni! LINEA UNICA:
la 'scienza', poi Draghi, Putin.. ora Berlusconi. NO alla linea unica.




Al di là di riti e cerimonie che non mi appartengono, non vedo differenze nel modello di sviluppo cinese rispetto a quello occidentale capitalistico: produrre e consumare, consumare e produrre, anche lì la parola di riferimento è PIL. Ma forse sono cieco.





(Agenzia Reuters) Gerusalemme, 12 ottobre
Centinaia di persone hanno protestato ai posti di blocco nel Shuafat Refugee Camp a Gerusalemme e gli scontri tra palestinesi e forze di sicurezza israeliane sono scoppiati in tutta la Cisgiordania mercoledì, con un palestinese ucciso vicino alla città meridionale di Hebron. Gli scontri si sono diffusi nelle strade di Gerusalemme Est, dove la polizia israeliana ha eseguito un numero non precisato di arresti.
Funghi a via Farnese - Roma
funghi a via Farnese
Serve pelo sullo stomaco, essere spregiudicati, per distinguere tra quel che dice Berlusca: se non hai nulla da perdere, mentre continui nei tuoi giochi infami, puoi dire qualche cosa esatta, qualche verità. Viviamo il gioco delle oscenità: i presunti santi sono ligi e falsi mentre i falsi e opportunisti dicono, ovvio solo in parte, come stanno le cose. E tutti sono solo opportunisti! Una condizione di merda per chi non sta al gioco, cioè poco meno di tre quarti del pese: la metà che non ha votato e la metà della metà che non ha votato la destra.


Già! l'avevamo dimenticato, Tajani ministro della Repubblica è monarchico.

Casellati alla Giustizia? (la statista della Garbatella dice che non è ricattabile)



..in fondo è solo crollato un edificio dell'università di Cagliari



Sergio Sabbadini su Facebook:
In applicazione dell’art. 42 del Trattato sull’ Unione Europea: “L’Unione può avvalersi di tali mezzi [civili e militari, vedi art. 41] in missioni al suo esterno per garantire il mantenimento della pace, la prevenzione dei conflitti e il rafforzamento della sicurezza internazionale.”
È evidente a tutti che la serie di azioni adottate dall’Unione Europea negli ultimi anni nei riguardi dell’Ucraina, non solo non è stata capace di prevenire l’attuale conflitto, ma ha portato ad un progressivo peggioramento della sicurezza internazionale, fino al rischio di una guerra nucleare.
La maggioranza degli italiani non comprende come persino partiti della sinistra siano rimasti coinvolti in una politica sbagliata e perniciosa, pur comprendendo che viviamo da anni in un ambiente informativo fortemente distorto da quei paesi e da quelle forze economiche e militari favorevoli alla guerra e all’indebolimento dei paesi più fragili tra cui l’Italia.
Sarebbe ora che l’Italia cominci a difendere i propri valori morali, tra i quali quello fondante del ripudio della guerra,  e i propri interessi, considerando che proprio nella pace l’Italia ha sempre trovato le condizioni per una vera crescita della prosperità e del benessere sociale.
Paolo Maddalena, vicepresidente emerito della Corte Costituzionale dice ciò che pensano in tanti:
Ormai i capi di governo delle cosiddette democrazie occidentali non rappresentano i popoli, che sono tutti contro la guerra, ma rappresentano gli interessi economici e finanziari degli speculatori internazionali.






Trovare il fiato per reggere al fiume in piena della stupidità militare.
Bologna, aspettava un pacco con un paio di scarpe, gli arrivano sette chili di droga.




Nella zona di Roma che vivo e frequento è caduta una bella pioggia per circa un'ora verso sera. Le previsioni non lo avevano espressamente previsto ma.. le parole messe a punto per le previsioni hanno raggiunto la perfezione. L'ultima moda è dire sereno con possibilità di temporali. Tecnologia avanzata.




Stop plastica. Firma la petizione di Greenpeace



Auguri a Putin! nel giro dei suoi consiglieri c'è certo chi è peggio di lui.
 PS: lo stesso non si può dire dell'attore ucraino.

Resto convinto, per tempi e modi di svolgimento dell'azione russa, che Putin non sia l'ideatore dell' 'operazione speciale', forse è l'ideatore di questa definizione a dir poco moderata rispetto al risultato sul campo. L'annessione della Crimea è del 2014, l'anno del colpo di stato in Ucraina e non ha avuto le conseguenze attuali, le condizioni erano favorevoli alla Russia. Dello stesso anno, settembre, gli accordi di Minsk non rispettati dal pagliaccio amerikano. Resto convinto che siano i suoi consiglieri ad averlo indirizzato e oggi immerso in questa situazione di difficile soluzione sia interna e anche certo internazionale. Insomma, non vedo la Russia con lo zar ma con una oligarchia con tensioni interne. Diversamente l'attore ucraino è davvero una brutta persona, una marionetta più che un attore, il peggiore in qualche modo in quanto esecutore peggiore del cinico mandante Biden (almeno in parte per conto del figlio.. perché questa è l'amerika).
web
Marinella Mondaini su Facebook:
Il presidente ucraino Zelenskij vuole la guerra preventiva alla Russia: "Cosa dovrebbe fare la NATO? Eliminare la possibilità che la Russia utilizzi armi nucleari. Ma ciò che è importante, e faccio ancora una volta appello alla comunità internazionale, come ho fatto prima del 24 febbraio, bisogna fare attacchi preventivi affinché i russi sappiano cosa gli succede se usano le armi nucleari, e non il contrario: prima aspettano gli attacchi nucleari russi per poi dire adesso rispondiamo". Il portavoce di Putin, Peskov ha detto : "Stati Uniti, Regno Unito e UE dovrebbero prestare particolare attenzione alla dichiarazione di Zelensky sugli attacchi preventivi contro la Russia. Gli Stati Uniti, la Gran Bretagna sono di fatto responsabili delle attività di Kiev e quindi devono essere ritenuti responsabili per le dichiarazioni di Zelenskij. Dichiarazioni che non sono altro che un'esortazione a iniziare la guerra mondiale. Al Ministero degli  Esteri hanno detto: "L'Occidente sta accendendo una guerra nucleare, il mentalmente spostato Zelensky si è trasformato in un mostro, con le sue mani possono distruggere il pianeta" Dmitrij Medvedev: "A questo idiota gli psichiatri devono fare la trapanazione preventiva del cranio, affinché non arrechi più disgrazie al suo popolo e a tutti gli altri". Adesso i collaboratori di Zelenskij stanno dicendo che non è stato capito bene...lui intendeva che "il colpo preventivo era da fare prima del 24 febbraio"



Putin ci fa sapere che aspetterà il prossimo governo ucraino o il successore dell'attuale capo di quel paese. Si tratta di una risposta pragmatica alla negazione ucraina di negoziare per la pace o significa altro? Che non abbiano mai pensato di eliminare Zelensky mi sembra improbabile: forse oggi è diventato più di ieri una priorità?
Mikela Broggio:
Another young woman has been killed in Iran.
Nika Shakarami was missing for 8 days, last seen attending anti-regime protests in Theran.
Her body was returned to her parents today.
There are reports via @faridvahiid that She was beaten over the head.
She was Just 17...
Ripensando alle azioni belliche condotte da piccoli nuclei raccontate prima dalla storia e poi riprese da libri e film, mi sto convincendo che il sabotaggio delle linee del gas russo sono opera dei servizi inglesi.



L'articolo di un paginone pubblicato dal Corriere di oggi sugli autori dell'attentato al gasdotto, nelle ultime cinque righe ci dice che l'Agenzia finlandese per l'ambiente ha segnalato che le prime fuoriuscite di gas sono avvenute in una zona di probabile discarica di armi chimiche. 'Le prime fuoriuscite di gas', non il colpo dato dai 500 chili di esplosivo che si suppone siano stati usati: e qui possiamo dire solo viva l'ipocrisia delle parole che, a stare al testo, sono dell'Agenzia finlandese. Poi, l'istante dopo, pensi alla discarica delle armi chimiche, ovviamente roba vecchia e superata, 'in fondo al mare'.. che bellezza! Entusiasmante che i governi tutti, dispotici o democratici, qui non c'è destra sinistra centro, non c'è socialdemocrazia dei paesi nordici sempre sopra stimati socialmente, considerino il mare esattamente come i mafiosi nostrani: qualcuno ricorderà la collana di navi affondate dalla mafia lungo le coste del Sud Italia, cariche di rifiuti industriali: pagine e pagine allarmanti di quotidiani per giorni e giorni con grande scandalo per la criminale azione delle cosche. Ecco, scandalo per la criminale azione è la giusta definizione sia per la mafia e sia per i governi. Alla fine mi rimane questo 'governi' in testa, i nostri governi, governi dell'occidente, governi bandiera e forza della democrazia e del progresso, che non c'è bisogno di scavare un bel niente per capire che è tutto profitto e armi e potere e dominio. L'occidente della libera impresa. Cazzo che merda, signori! Assange
Valentina A.:
“Ogni volta che siamo testimoni di un’ingiustizia e non agiamo, addestriamo il nostro carattere ad essere passivi in sua presenza e così alla fine perdiamo ogni capacità di difendere noi stessi e coloro che amiamo”. Julian Assange
plasticpollution
Mikela Broggio:
Mount Recyclemore, on the beach near Gwithian, overlooking St. Ives bay, by artists J. Rush and A. Wreckege of MWC...
The sculpture was commissioned by MusicMagpie to raise awareness of the issue of e - Waste..
Plasticpollution.


C'è una propaganda così costante e studiata che non si capisce più niente di come stanno le cose, o meglio del divenire delle cose. Scopriamo sui giornali che la Russia poteva chiudere il gas per evitare la fuoriuscita conseguenza dell'attentato. Curioso! Almeno che le cose non siano cambiate in 24 ore, in stile Wikipedia che da oggi a domani cambiò la storia dell'incendio strage del 2014 compiuto dai nazisti ucraini, la gestione dei due tubi è (forse dobbiamo dire era?) a maggioranza occidentale, come la società che lo ha costruito: dietro è tutta roba di banche e finanza.
Prima o poi bisognerà approfondire l'origine di questa disponibilità economica tedesca, da dove vengono duecento miliardi per il riarmo dopo due anni di Covid e ora duecento miliardi per l'energia. E insieme il ricatto amerikano a quel paese.



I numeri: Votanti poco meno di 28.796mila, più di 989mila schede bianche e quasi 1.624mila schede nulle. Ogni elettore ha votato due schede, mi interessano gli elettori e divido per due e abbiamo circa 500 mila schede bianche e circa 800mila schede nulle. Insieme fanno circa il 4,5% di chi si è recato al voto.
Quindi bisogna dire 45.211mila elettori, 28.796mila votanti meno (500+800=1.300mila) significa che i voti espressi a liste sono 27.500mila... ma questo significa che, rispetto a quanti hanno scelto una lista col voto, Meloni non ha preso il 26 o 26,5% ma quasi il 28%!
Portando alla totalità degli elettori tutta la contabilità, si sono recati al voto il 63,7%, hanno votato le liste il 59% degli elettori e Meloni ha preso i 28% del 59%, cioè circa il 16% del totale degli elettori.
urne
Dicevo che nel paese di Machiavelli nel 21° secolo a destra non ci vai con populisti o nostalgici ma con Draghi. Alla destra di sistema si sostituisce la destra sociale. Ecco, siamo arrivati al capolinea! anche grazie all'assenza di una sinistra di opposizione in Parlamento. Da fuori Parlamento è tutto più difficile in una platea educata alle regole e condizionata dai media. Mi riferisco a Fratoianni che ha inventato un nuovo ossimoro: opposizione silente.







Foto fatta alle urne a seggi chiusi, prima di essere trasferite al ministero degli Interni per le verifiche.
Notare che il nastro adesivo col quale sono chiuse non porta bolli o timbri che le sigillino.
(Grazie per la foto, Roberto!)



Prima il fisico Nobel per aggiustarci le disgrazie, ora l'astronota in orbita a indicarci l'alimentazione del futuro: questi signori si sono montati la testa, e se la sono montata da quando sono scomparsi i politici: l'industria padrona del mondo ha scoperto che saltando un passaggio si risparmia e si migliora l'efficacia del messaggio, Così si pagano direttamente figure mitizzate per inviare le direttive all'universo tutto, direttive che comunque, non potendo prescindere da una tecnologia sofisticata, finiscono come moneta sonante in tasca ai pochissimi che quella tecnologia detengono. Si tratta di una macchina infernale da smontare prima che lei smonti completamente l'umanità. Bisogna battere la strada delle proposte che diventino progetti. Dovrebbero pensarci i giovani a combattere la comunicazione pilotata, quando pubblicità quando propaganda che sottende altri obbiettivi dietro al messaggio palese. Nel 1969 Il Saggiatore pubblicò I persuasori occulti, di Vance Packard, uno dei testi che contribuirono, sia pure in piccolissima parte, alla presa di coscienza che investì i giovani di allora. Oggi la psicologia della comunicazione sempre più sofisticata è pane quotidiano di marketing e pubblicità che vengono continuamente mitizzati, pompati, e tanti sono i giovani che corrono entusiasti a questi posti che, valutati criticamente, sono posti ai confini del crimine, per creare e mantenere un mondo di schiavi.
Caterina Reymann
"Più la caduta di un impero è vicina più le sue leggi sono folli"
Marco Tullio Cicerone
Questa storia del tagliando antifrode non mi convince per niente e trovo abbia risvolti politici evidenti. Il primo e più importante è legato alla necessità: perché, cosa hanno queste elezioni di diverso dalle precedenti; il secondo ai tempi di voto in una tornata elettorale contenuta in una giornata; il terzo è chi lo ha deciso.


Si governa sulla base della maggioranza dei votanti ...anche se sono una minoranza! Leggo: 'lunghe file per l'alta affluenza'. Alle 12 hanno votato il 19,21%, nel 2018 stessa ora la percentuale era 19,53. O c'erano le code anche allora o non c'erano. Non c'erano, quindi la ragione delle code è il tagliandino di controllo da staccare e registrare. Anche oggi si rispetta la regola della disinformazione funzionale a chi ha fatto le regole.


Programmi delle liste: parole!
Ma non votare è una delega anonima a quelle parole.
Ma non capisco il tagliando antifrode sulle schede elettorali (e le complicazioni che comporta!): devo dedurre che nelle elezioni precedenti siamo stati frodati? sì, certo! ma non pensavo fin dal momento della scheda elettorale.



Unione popolare ha l'appoggio di Mélenchon.. I grandi partiti sono ben legati al di là delle frontiere da interessi economici. Tra Unione popolare eMélenchon non possono essere che solo politici. Pas mal.
Unione popolare: noiosi no, trovo si distinguano per una linea soft nei comunicati.
Da Telegram . Lettera da Mosca
A Balashikha, a pochi chilometri da Mosca, si è concluso il Festival internazionale di street art “Cultural Code”: 60 artisti di 10 Paesi hanno dipinto 40 murales. L'artista italiano Jorit ha dipinto un ritratto di Julian Assange. Jorit: "Ciao Julian, probabilmente non leggerai mai queste parole, ma le scrivo con la speranza che servano comunque a qualcosa.



Valentina A.- Erich Fromm, Avere o essere, Mondadori.
William Shakespeare e l'arcano senza nome.
Se "Avere o Essere" di Fromm si risolvesse in un "Non Essere o Essere" ribalterebbe inevitabilmente anche la massima shakespeariana e il dilemma si scioglierebbe nell'arcano senza nome, simbolo di trasformazione. Mi spoglio di ogni orpello e mi mostro nudo, quale sono venuto, recido ogni cosa che è superflua e attraverso la mia natura, temperata dall'esperienza terrena, mi accingo a nuova vita, senza paura.
<<Essere, o non essere, questo è il dilemma:
se sia più nobile nella mente soffrire
colpi di fionda e dardi d'atroce fortuna
o prender armi contro un mare d'affanni
e, opponendosi, por loro fine? Morire, dormire(...)>>
la Verita Biden
Valentina A.
Ma va...non ce ne eravamo accorti!
Adesso è tempo di mangiare grilli per l'ambiente, eliminare il contante per contrastare l'evasione, spostarsi il meno possibile, rimanere al buio e limitare al massimo l'igiene personale. Poi diranno che è stata una scelta politica.



Italia sovrana e popolare ha molti punti in comune con Italexit meno.. CasaPound! E il richiamo esplicito alla Costituzione credo voglia segnare proprio questa differenza. Italia sovrana e popolare raccoglie più gruppi: Partito Comunista di Rizzo, Riconquistare l’Italia di Stefano D’Andrea, Ancora Italia di Francesco Toscano e Azione Civile di Antonio Ingroia. Il loro primo messaggio che leggo in rete è: "intendiamo dare voce al dissenso, alla critica e ai tanti che non ce la fanno più materialmente e moralmente a riconoscersi in questo modello di società". Se ci riuscissero sarebbero il primo partito d'Italia, tanti sono in questa situazione a cominciare da chi non vota. Chi sono?
Rizzo sta sulla sessantina, viene dal PCI col quale è stato deputato, poi espulso, 'anticapitalista' per meglio definire il suo essere comunista, contrario all'intervento militare italiano nel Kosovo e oggi a quello in Ucraina. Contrario all'obbligo vaccinale e al greenpass.
D'Andrea sta sulla cinquantina, è uno scrittore, l'ultimo suo per i tipi di Rubbettino editore è "L'Italia nell'Unione Europea. Tra europeismo retorico e dispotismo 'illuminato'", si presenta come presidente del Fronte sovranista italiano, "cittadini che avvertono l’esigenza di una riscoperta collettiva dei valori costituzionali", "cercano convergenze più che scontri".
Toscano, sulla quarantina, avvocato, poco chiaro l'avvio della sua carriera politica prima con personaggi legati alla massoneria e poi con VOX Italia. Abbandonata questa strada imbastisce contatti con Diego fusaro, crea uno studio legale insieme a Ingroia. In una intervista su La gazzetta dell'Emilia dice: "I nostri nemici sono le multinazionali, personaggi come Draghi, la Nato e la tirannia dell'Ue", "Paragone (Italexit) è la maschera antisistema costruita dagli stessi che il sistema lo avversano", "Questa deriva distopica (che viviamo) era già stata individuata da scrittori come Orwell e Huxley", "Il PD.. tende a condannare qualsiasi pensiero critico, ad annegare nel vuoto ogni tipo di dialettica", "La difesa di un fenomeno palesemente nazista come il battaglione Azov dimostra che grattando sotto la scorza liberal progressista si trova la croce uncinata".
Ingroia lo conosciamo tutti per l'azione disciplinare subita quando era magistrato che si occupava di mafia. Sulla sessantina, dal 2013 avvocato.
No noia anche con Italia sovrana e popolare che insiste: torniamo alla Costituzione. Greenpeace: Stop alla pubblicità delle aziende inquinanti


Non c'è posto per la noia se si sceglie Italexit ma... la Cia non sta a guardare, anzi partecipa! La politica che vedo è sostanzialmente noiosa, è la sua prima qualità, come i dibattiti che sento, e le forze che segnano rotture contro le opinioni dominanti, comunque pilotate, sono... piccole! forze piccole e poco significative. Qui parlo di Italexit che non parla di piccole modifiche ma radicali cambiamenti, anzi ribaltamenti, e, ahimè sono vecchio, ho vissuto un'epoca in cui il PCI, forza determinante nella stesura della Costituzione del Paese, forza rilevante nella raccolta dei voti e nella posizione politica conseguente, è stato fermato con una collana di attentati sanguinosi e tragici nel Paese, Cia presente se non dirigente. Su Italexit ci sono elementi che fanno pensare sia pensata da destra, una forza eversiva, quindi. Ecco tanti che non vanno a votare, e, per chi vota, ecco un probabile voto di protesta, cioè un voto che non produce politica, che non produce rappresentanti.

Meno disgraziati e meno casta: i più dei 5 Stelle. Noia no ma contraddizione.

Compare PD con la palla al centro non può fare gol e la noia è totale.


Noia improbabile con SI di Fratoianni e Bonelli..
se prendesse più voti del compare!
Due anni fa, cioè prima di Draghi, mi chiedevo:
La stima del divario tra l'Iva attesa e quella riscossa in Italia è di 35 miliardi: risponde all'evasione totale, comprensiva del mercato della malavita organizzata (120 - 150 miliardi)?
Bene, oggi abbiamo avuto alla guida del governo il drago della finanza, lo avete mai sentito affrontare il problema? Questo piccolo stato parallelo è davvero funzionale solo alla criminale attività che svolge? C'è qualcuno che lo vuole? Possibile sia un 'lascito' dei vincitori, già riferimento e guida territoriale al momento del loro sbarco, pied-a-terre per qualsiasi possibile destabilizzazione oggi? In quanti casi abbiamo letto di connivenze tra mafia servizi deviati logge massoniche (deviate?) e i servizi amerikani? Si può spiegare la pluridecennale latitanza di Matteo Messina Denaro senza adeguate protezioni istituzionali ma perché no internazionali? Draghi non ha solo dimenticato di rivedere il sistema elettorale (per un tecnico che importanza volete possa avere la democrazia del sistema), ha anche saltato a piè pari il problema mafia che nei suoi conti perfetti aveva pur un posto: come ha fatto a non leggere quei numeri?

Calenda e Renzi, selfie made men, autoleader della lobby dei fichi. Noia pericolosa


Davvero una follia questo sistema di voto.
Tracciando solo una “X” sul nome del candidato uninominale, si vota anche per i collegi plurinominali: il voto verrà spartito tra le liste sotto il nome del candidato uninominale. A ciascuna sarà assegnato una percentuale del voto, sulla base dei voti complessivi ottenuti in quel collegio. Allo stesso modo, tracciando una “X” a matita sulla lista nel collegio plurinominale, si va a esprimere in automatico anche il voto per il collegio uninominale, che andrà al candidato sostenuto dalla lista per cui si è deciso di votare."
Sottolineo: a ciascuna sarà assegnato una percentuale del voto, sulla base dei voti complessivi ottenuti in quel collegio. Non è un voto nazionale, questo è il voto dell'Italia dei Comuni, o se volete dei collegi elettorali, per rappresentanti a Camera e Senato, rappresentanti stabiliti da liste che, a loro volta, possono essere presenti solo se beneficiarie, in questa tornata, del bonus d'ingresso, e le altre se hanno raccolto le firme necessarie, e questo per ciascun collegio! Una pazzia totale! Non so cosa ne venga fuori ma non si parli di democrazia parlamentare.
Votare bene rompe la noia... con Salvini è dura: rosario e razzismo! Noia mortale


Votare bene rompe la noia. Berlusca e Forza Italia sono oltre la noia: che palle! 1982

Meloni = cocomeri: non vanno in salita, solo giù verso un nuovo fondo. Noia mortale!


Forza Italia! Forza Italia è riuscita a far approvare un emendamento del quale nessuno sapeva nulla (?) al decreto aiuti e salta il tetto dei 240 mila euro lordi per gli stipendi pubblici: p. es. il segretario generale di palazzo Chigi, i segretari generali e i capi dipartimento dei ministeri, il capo della Polizia, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, il capo di Stato maggiore della difesa. Evviva, il governo di destra in arrivo gioca a carte scoperte e anticipa il suo progetto.. sociale! La noia è la regola non scelta, l'ortodossia inerziale.
Votare bene rompe la noia


Se vince la noia siamo morti.
In Italia ogni 16 ore una persona si toglie la vita!



Gian Carlo Marchesini su Fb:
Secondo la rivista americana Forbes, esperta nel valutare la ricchezza, la famiglia reale inglese dei Windsor possiede un patrimonio immobiliare e finanziario di circa 28 miliardi di dollari. Dedicare tanta attenzione a una signora di 96 anni che se n'è andata mi sembra una devozione esagerata. A dire la verità intera a me sembra esagerata anche la stessa monarchia. Specialmente se miliardaria.

Personalmente penso che nessun paese civile terrebbe una persona per così tanto tempo
in un posto di potere.
Carlo III... : hai visto mai si presentasse un Cromwell !!! (terzo) Mikela Broggio su Fb:
Tutti gli uomini sono uguali, sì ma al livello dei piedi. Col pretesto del realismo, l'uomo ha perso ogni realtà nel suo cuore, ai suoi stessi occhi. Col pretesto dell'oggettività, ha posto la realtà al di fuori e non ne fa più parte. Definisce realtà infatti, un insieme confuso di apparenze e di cose morte che gli viene imposto:tutto ciò ha una forma nello spazio e se ne sta là, davanti a lui, stupidamente, come una mucca su un prato. Tutti parlano di tutti (aprite un fottutissimo giornale), chiunque giudica e critica qualunque cosa. Sono i "fatti del giorno" di cui si parla, i "fatti", gli "avvenimenti", quelle ghirlande quotidiane di lucciole e lanterne, quelle cose esteriori, oggettive, attorno alle quali una lingua estranea ad ogni pensiero intreccia gli imperituri arabeschi dei suoi commenti. Nessuno dietro a nulla di quella realtà estranea all'uomo che si fa e si disfa al di fuori di lui, sulla carta, sugli schermi o nei ruggiti provenienti dagli altoparlanti...



Mikela Broggio
Telecamere ovunque, controllo diffuso, mercificazione dei luoghi e delle persone, nocività a non finire, repressione, la stessa fottuta galera: sono alcune delle tematiche che vogliamo trattare anche con fogli appesi alle mura della città per esprimere ciò che.....
Agire dopo aver provato a riflettere.
Mettere in discussione, scardinare, divellere, aprire brecce. Nella nostra testa prima di tutto e nel luogo che abitiamo in seconda battuta.
Evadere da un carcere non è cosa facile. Le mura che si hanno intorno sono alte e consolidate. Ma chiunque provi a riprendersi la libertà fa la cosa più ragionevole che si possa fare, che riesca o no nel suo intento. Allo stesso modo, quale altra scelta si pone in questa realtà sociale? Le mura fisiche di un carcere in cui detenere e contenere coloro che sfuggono alla logica e alle regole di questa società sono l'emblema e la struttura portante di quello che si vorrebbe veder crollare.
Non siamo merce di scambio, in nessun caso.....
Ribadiamo ciò che ci preme in una metropoli sempre più devota a diventare vetrina intoccabile, spazio chiuso e limitato per chi non rientra nella categoria "Luxe"
pirata Mikela



Prendere quel che c'è di buono dai falsi che girano. Per esempio il testo che segue, sintesi di una situazione insostenibile, viene affibbiato a Marcegaglia modificandone il significato: nulla c'entra la nota imprenditrice sempre allineata e coperta col potere nelle sue scelte. Ho decurtato il testo delle parti che lo soggettivizzavano.
- La situazione è tale che gli imprenditori americani pagano oggi l'elettricità sette volte meno di quelli italiani.
E questo nonostante il fatto che i promotori delle sanzioni siano seduti dall'altra parte dell'oceano.
Di fatto, le sanzioni sono diventate uno strumento di concorrenza sleale per i produttori italiani.
Le imprese in Italia vengono distrutte dai "fratelli" d'oltreoceano perché ognuno dovrà sopravvivere alla crisi globale da solo.
Il popolo italiano e l'economia italiana sono intrappolati dalle insensate decisioni politiche di Washington e Bruxelles.
E quando la laboriosa azienda italiana crollerà, verrà acquistata a basso costo dagli americani. (Nota mia: e tedeschi e francesi)
Gli artefici della follia attuale sono gli stessi di 8 anni fa (nota mia: colpo di stato in Ucraina).
La Sardegna sede o deposito di ogni male. L'articolo denuncia la chiusura delle centrali termoelettriche e l'istallazione di una quantità di batterie pari quasi alla metà di tutte quelle previste in Italia, con due ricadute: sono comunque insufficienti allo sviluppo dell'isola e " la corsa sfrenata e incontrollata agli incentivi milionari".. "le centrali elettrochimiche sarde riceveranno la bellezza di 26 milioni e 934 mila euro all’anno. Considerato che si parla di unesercizio elettrico di oltre 20 anni, l’esborso dell’erario, solo per i premi, sarà di ben 538 milioni di euro " tutto attraverso società di dubbia origine. Non viene affrontato il danno ambientale, anche se aleggia nell'articolo. Liz Truss: mi viene un dubbio, che in quel paese i criminali abbiano una strada preferenziale per raggiungere il potere.
Intervistatore: Una delle prime cose che potrebbero accadere se e quando sarai Primo Ministro è questa. Ti condurranno in una stanza. Una stanza molto privata al Numero 10, e ti consegneranno le lettere di ultima istanza [documenti consegnati ai comandanti delle navi con missili atomici]. Ti chiederanno di ordinare al comandante della Trident se tu, il Primo Ministro Liz Truss, sei pronta a lanciare le armi nucleari. Sarebbe la fine di tutto. Non ti chiederò se premeresti quel bottone, perché tu dirai di sì, ma io dinanzi a quel compito mi sentirei male. E tu, come ti sentiresti?
Liz Truss: Credo sarebbe un importante dovere del Primo Ministro, e sarei pronta a farlo. Sì, sarei pronta.



Ho ricevuto via WhatsApp un video dove un signore, che suppongo viva e voti in Svizzera, apre la busta per il voto all'estero ricevuta dal Consolato Generale d'Italia di Lugano e scopre che le due schede non hanno tutti i simboli dei partiti che partecipano e, dulcis in fundo, c'è anche la pubblicità per il voto al PD. Troppo facile fare un falso di questo tipo quindi non posto il video però.. se è vero, quel signore vada a sporgere denuncia.
PS: ipotizziamo che sia vero.. che succede, si rimandano le elezioni? ..speriamo sia uno scherzo, non scherziamo!
Avvertite la bionda del TG1 che non facciamo parte
della Gran Bretagna.
Manuela Menici sul voto all'estero mi dice:
Non ci sono i tutti i simboli perché non ce l’hanno fatta a raccogliere le firme all’estero, mi hanno detto. Sulla pubblicità del PD gravissimo se fosse vero.
Ho fatto una ricerca e questa risulta essere la ragione, le firme "devono essere di elettori iscritti nelle liste elettorali dei comuni che fanno parte del collegio plurinominale in essere" e i cittadini eletti all’estero vengono divisi in 4 collegi: Europa, America meridionale, America settentrionale e centrale, Africa Asia Oceania e Antartide, collegi plurinominali.




Ma questi che si riempiono la bocca e la testa di sproloqui sulle capacità della scienza, senza pensare a miti passati risultati tragedie come l'eternit, come i gas propellenti, ..come la plastica!! e come altro attuale e non ancora denunciato, penso per esempio all'innesco degli airbag che è di una tossicità pazzesca e presente su ogni auto, bene, questi geni del futuro controllato lo sanno che le previsioni del tempo su Roma oggi davano sereno con possibilità di temporali (che è già un ossimoro!) ed è coperto il cielo e brontola e piscia da questa mattina presto e continua (ore 11:30) 'sereno'? Ecco, questo è l'unico uso corretto di questa parola, il tempo fa 'serenamente' quel che cazzo vuole alla faccia degli scienziati, dei loro computer, delle loro statistiche. Claudio Bommarito su Fb:
Ma che strano, fra tutte le cose che vi hanno detto di spegnere
non c'è la TV...
Arrivo tardi, era il 31 luglio scorso:
Sting a Varsavia: "... Dobbiamo proteggere il nostro diritto a dire la verità. La guerra in Ucraina è un’assurdità, basata su una bugia. Se inghiottiamo quella bugia, la bugia ci mangerà. La bugia è terrorizzata dalla verità. Non possiamo perdere questa battaglia."



Una questione non solo irrisolta, in realtà irrisolvibile, ma taciuta. Si parla di editori puri, della loro assenza nel panorama italiano, delle conseguenze per la libertà di stampa. Bene, questo sistema è applicabile anche alla ricerca scientifica mondiale, non solo italiana in questo caso: tutta la ricerca mira al profitto e quanto fanno le università, che dovrebbero essere oggettivamente libere nei loro obiettivi, viene ripreso e applicato dalle aziende private solo se prevede profitto. Quindi realmente quanto della ricerca emerge è quel che dà profitto. Una simmetria tra editoria italiana e ricerca scientifica mondiale con conseguenze facili, evidenti: qui da noi entrano in risonanza e ci assordano e ci rintronano in una moltiplicazione di servilismo. Quindi potrebbe essere la Francia il nodo da sciogliere per svincolare l'elettricità dal gas, perché è il più grosso produttore e esportatore europeo e perché deve spendere una valanga di soldi per le sue centrali oggi ferme in gran numero per manutenzione. Lorenzo Sartiè:
Eni ha bloccato il prezzo del gas con la Russia 10 anni fa con un contratto. E continua a pagarlo a quel prezzo. Però vi applica il prezzo determinato dalla borsa di Amsterdam. Quindi lo compra a 2 (come da contratto) e ve lo rivende a 30 (grazie alla borsa che è pura speculazione). Eni con questo meccanismo ha avuto un utile di 7 miliardi nei primi 6 mesi di quest'anno. Eni casualmente ha spostato la sede legale in Olanda. L'Eni è una compartecipata statale al 30,62% (4 e rotti% ministero dell'economia e finanze e 26 e rotti% Cassa Depositi e Prestiti). Quindi parte di quell'utile (circa 2,14 MILIARDI) è dello stato italiano, che non vuole ridarlo ai clienti (Cittadini e Imprese). Altro che sforamento di bilancio e PNNR. Non è finita qui. La società che in borsa contratta il gas, fatalità è americana. Paga il 3% di tasse in Olanda e il resto lo porta chissà dove. Nel contempo però sta alzando artificiosamente il prezzo del gas, in modo che i paesi europei siano costretti a comprare (al triplo del prezzo) il gas americano (bontà loro, che mossi da humana pietas ce lo vendono). Come vedete Putin non c'entra un tubo (scusate la battuta). Il vero nemico è in Italia. Vi è già venuta una colica ? Se volete continuo...



Cronache dal fronte interno (lo sapete, la signora che ogni due settimane passa qui a pulire casa è ucraina): il fratello di Alla (questo il suo nome), età anni 46, è stato richiamato alle armi! Disperazione. Doppia disperazione perché gli unici che hanno attaccato fino ad oggi la loro casa sono proprio i nazisti della Azov. ll capocomico di quel paese ha bisogno di (s)comparse per la tragedia che sta mettendo in scena, e chiama alle armi la classe 1976. Amelio esagera contro Ferzetti e trova spazio sui media:
pubblicità gratis.
Maria Casacanditella su Fb:
Ma perché sul red carpet veneziano
sfilano gli influencer dei social?



..e quanto ci vuole a svincolare il prezzo dell'elettricità da quello del gas? Gorbaciov, il più clamoroso autogol di tutta la storia in una partita senza ritorno. Considero questa nuova norma EU contro il rilascio dei visti di ingresso ai russi una vera porcata, la prima esplicitamente contro i russi piuttosto che contro il loro governo. Scegliere questo indirizzo significa marcare pesantemente la vessazione degli europeisti 'veri': prima la rinuncia alle materie di prima necessità, ora la cultura da sempre condivisa con quel paese. Ancora una volta non trovo risposta, che dovrebbe essere rivolta, a queste decisioni EU razziste e infamanti. L'unione europea pensata da Spinelli e dagli altri europeisti del dopoguerra nulla ha a che fare col mostro che è stato realizzato.


Bertrand Russell dava la colpa dell'individualismo di oggi all'architettura. Almeno in parte, s'intende. Ieri ho fatto due passi nel centro storico di Sacrofano, paesino alle porte di Roma. Incredibile, sta a 25 chilometri da piazza del Popolo, è uno dei paesini più vicini alla città e, attraversato più volte, mai mi ero fermato a vederne il borgo medievale. All'epoca case e famiglie erano addossate le une alle altre e le porte guardavano una l'altra e tutte la via o la piazza: emerge l'idea della comunità, del gruppo. Piccole dimensioni e orientamento popolare del luogo aiutano a capire meglio: non è Firenze, centro di potere, quindi di classi sociali, quindi di distinzione, e neppure è Viterbo con le stesse ragioni di Firenze, seppur meno accentuate. Bertrand Russel, in un libretto che ha scritto nel 1935 sul tema dell'ozio, rileva che oggi un elemento amplificatore dell'isolamento delle famiglie, e di conseguenza portatore di individualismo, è proprio l'architettura dei nostri tempi: aveva ragione. Truss vuole dichiarare la Cina minaccia per la sicurezza nazionale come la Russia


Mario Vaglica su Fb
Chissà perché in questi giorni la benzina è calata di prezzo...
non sarà una trovata elettorale prima della stangata?
Istituto Indepaz: "Dall’inizio dell’anno questo è il 71 esimo massacro nel paese sud americano ed in totale nel corso del 2022 sono stati uccisi 121 leader sociali". Nella foto dell'articolo Gustavo Francisco Petro Urrego, Presidente della Colombia dal 7 agosto 2022; contro la sua politica la violenza dei cartelli della droga.



L'obbligo non è segno di civiltà. (su indicazione di Valentina A.)
Nella capitale della federazione Usa, Washington, è entrata in vigore la vaccinazione obbligatoria per avere accesso alle scuole, sull'impronta di quella italiana, seppur con meno vaccinazioni. Non c'è bisogno di rimarcare l'indirizzo generalizzato nel nostro occidente, con l'Italia al secondo posto (al primo posto la Francia con 11) per numero di vaccinazioni obbligatorie senza le quali non si può andare a scuola e la UE che appoggia questa scelta. Ho raccolto qualche numero. In Italia i vaccini obbligatori sono 10 più 4 consigliati mentre sono 15 i paesi europei che non impongono vaccini: Austria, Danimarca, Estonia, Finlandia, la Germania una sola contro il morbillo, Irlanda, Islanda, Lituania, Lussemburgo, Norvegia, Portogallo, Spagna, Svezia e Regno Unito. I paesi che obbligano alla vaccinazione scelgono soluzioni diverse per tipi di vaccini e varia il numero delle vaccinazioni. Va detto che la percentuale dei vaccinati è altissima anche nei paesi dove non c'è obbligo.

Massimo Cacciari
Conte si è mosso con una precisione chirurgica, attentissimo alle regole istituzionali e "documentando" ogni passaggio.  La prova è nell'isteria collettiva, nelle argomentazioni senza controllo e violente di una cosca politica che non sembra mai morire.  A noi interessano quei provvedimenti suggeriti da Conte e ignorati (da mesi) da Draghi. La debolezza di Conte semmai, è essere una persona onesta, credibile e affidabile, ma per fare politica vera, in un paese come l'Italia, devi imparare a nuotare in mezzo a squali e sciacalli, e lui non ci è abituato.



Video ricevuto via WhatsApp



Meraviglioso questo nuovo FB, entri in una pagina delle tue, di quelle che hai aggiunto alla tua personale, e non ne esci più! Scrivo una cosa sulla pagina Premio Borgo.. e lì rimango!  ..quando si dice migliorare il servizio. A! la tecnologia.
Homo homini lupus fino alla fame (il profitto sulla testa di tutti)
A proposito di meraviglie, avrete notato che parecchie previsioni del tempo ormai parlano anche del tempo in atto.. lasciamo stare che non si dovrebbero chiamare previsioni ma... le sbagliano! Oggi pomeriggio queste 'previsioni' parlando di Roma hanno descritto un tempo di chissà dove.



Raccolta di link a motori di ricerca pubblicata su Fb da Mauro Moroni
refseek.com
Risorse accademiche. Più di un miliardo di fonti: enciclopedie, monografie, riviste.
worldcat.org
Il contenuto di 20mila biblioteche mondiali. Scoprirai dove sta il libro di cui hai bisogno.
springer.com
Oltre 10 milioni di documenti scientifici: libri, articoli, registri di ricerca.
bioline.org.br
Una biblioteca di riviste scientifiche sulla bioscienza pubblicata nei paesi in via di sviluppo.
repec.org
Volontari di 102 Paesi hanno raccolto quasi 4 milioni di pubblicazioni su economia e scienze correlate.
science.gov
Motore di ricerca statale americano, oltre 2200 siti scientifici, più di 200 milioni di articoli indicizzati.
pdfdrive.com
Il più grande sito per scaricare gratuitamente libri in formato PDF. Dichiarati più di 225 milioni di nomi.
base-search.net
Potente sito di ricerca di testi accademici. Oltre 100 milioni di documenti scientifici, il 70% è gratis
Caterina Reymann su Fb caustica sull'uso delle mascherine
mascherine
Dal web: Facebook, Caterina Reymann / Stefania Sodacci
Estratto da Capitalismo predatorio e senza patria.
Un’esempio: Argentina.
Molti non sanno che l’Argentina ha un’ estensione territoriale grande quasi quanto l’Europa.
L’Argentina a parità di estensione dell’Europa ha una popolazione di 40 milioni di abitanti contro i 500 milioni di europei. L’Argentina è una terra ricchissima di tutto , gas, petrolio, pascoli, bestiame , acqua , minerali, praticamente un paradiso in terra , eppure la gran parte della popolazione vive in povertà e le crisi economiche di questo paese sono cicliche poche decine di anni e spesso il paese va in bancarotta. La domanda è : come è possibile ? … dovrebbero essere tutti ricchissimi , la fame non potrebbe esistere in questa nazione,  questo è l’effetto che provoca un capitalismo predatorio usurocratico dei senza patria.



Dal web: Facebook, Rita Newton
Foreste: inesperti su TG e giornali invocano il taglio degli alberi
Pochi giorni fa ho commentato riguardo al servizio del TG Lombardia in cui si dicevano assudità riguardo al nesso fra gli alberi e il disastro idrogeologico e si auspicava una maggior taglio di alberi boschivi a favore dell'industria del legname. Adesso sul Corriere della Sera Ferruccio de Bortoli interviene nel dibattito sulle politiche forestali esprimendosi a favore della "gestione attiva" e dell'incremento dei prelievi nei boschi italiani. Citando dati che vedono un incremento della superficie forestale, de Bortoli punta l'indice sulla necessità di "curare" questo patrimonio (aumentando i tagli), per non dover dipendere dal mercato estero. Scrive de Bortoli: "Una foresta la si conserva se la si sfrutta, non se la si abbandona agli eventi naturali".
Ora, la prima domanda è quali siano le esperienze tecnicoscientifiche di De Bortoli riguardo alle foreste. Mi sentirei di dire nessuna, visto che questo importante giornalista si è occupato di direzione di giornali e di questioni economiche in generale ma non risulta abbia mai avuto titoli ed esperienze in ambito di coltivazioni arboree e forestali. Altrettanto possiamo dubitare delle competenze in materia della giornalista che ha condotto il servizio sul TG Lombardia, che non sapeva nemmeno (o fingeva di non sapere) ciò che si impara alle elementari, cioè che le radici degli alberi fermano le frane, quindi non sono causa ma ostacolo ai disastri idrogeologici. In pratica parlare di boschi e legname senza coinvolgere gli esperti è diventato uno sport, sport che, a naso, sembra finanziato dalla industria del legno e mobiliera (il servizio lombardo era in quel di Como, vicino a Cantù). Già solo questo basterebbe a destare allarme fra gli esperti del settore, che invece moderatamente chiedono di intervenire per spiegare come funzionino davvero le cose sotto il profilo scientifico. Ma, gentili esperti, nessuno vuol farvi dire all'opinione pubblica come funzionano davvero le cose: il gioco è proprio quello, far parlare gli inesperti per veicolare il concetto che bisogna tagliare di più.
Nè si prendono in considerazione materiali alternativi al legno, che pur ci sono e sono composti fino al 90% di scarti (rifiuti non altrimenti riciclabili). Il servizio del TG3 sembrava un errore. Ora sappiamo che c'è un preciso disegno. Invece di chiedere ascolto bisogna denunciare, per di più in un momento in cui ettari ed ettari di foreste sono andate in fumo e abbiamo la disperata necessità di abbassare la percentuale di CO2 nell'atmosfera.
Come mai Draghi più della Germania e più degli altri paesi europei, direi immediatamente ha avviato la ricerca di fonti energetiche alternative? Efficienza del genio? Non credo, non credo proprio. La società che una decina di anni fa ha costruito il gasdotto è, nel grosso, di un gruppo di banche e del Governo tedesco, con un pizzico di Francia. L'Italia ha fornito servizi di progettazione e tecnologia, per esempio le valvole dell'impianto, ma non partecipa alla società.Questa mancanza di vincoli ha consentito l'operatività del nostro Governo, altro che efficienza!







grattacul
Venduta come confettura.
- Gazprom annuncia che le forniture di gas attraverso il Nord Stream saranno sospese dal 31 agosto al 2 settembre per “manutenzione”. Tre (3) giorni.
- Questo gasdotto portava 55 miliardi di metri cubi l’anno, ora funziona al 20%, circa 10 miliardi di metri cubi, dopo che Mosca ha deciso una riduzione dei flussi. Il gas va in Germania, a noi ce ne arriva ben poco.
- Gli stock italiani per il prossimo inverno si aggirano sul 79-80% della massima capienza.
- l'Italia lo scorso anno ha consumato 72 miliardi di metri cubi, le scorte, che in genere sono intorno al 30%, si consumano durante l'inverno, cioè quel 30% compensa l'aumento di richiesta invernale, ora invece del 30 abbiamo l'80, come già detto..
Ora, se è vero questo, che è quel che si legge sui giornali, tre giorni di settembre cosa cambiano?
Non basta: ricordiamoci sempre che la volta scorsa si era rotta una turbina, le turbine del gasdotto sono della Rolls Royce, ora si parla di valvole, le valvole del gasdotto sono in gran parte italiane, e noi abbiamo deciso di chiudere i mercati con la Russia.. cioè noi Europa ci siamo creati il problema di mantenere efficiente un tubo che ci fa vivere. Complimenti...
..così certo si muore, non andiamo da nessuna parte. Quanto poi tutto sia risultato di un 'piano', di un programma.. mi sembra dare troppa importanza a Draghi, troppa capacità e forza. Resto della mia opinione: questa gente, di cui Draghi è primo rappresentante, gestisce situazioni prima e più che crearle. Secondo me la realtà è troppo complessa e questi 'maghi' dell'economia imperiale non fanno altro che saggiare l'andamento e intervenire quando si creano le condizioni favorevoli alla loro causa. La Grecia svenduta, oggi l'Italia.. Per vendere definitivamente l'Italia, processo in atto da anni, serviva una condizione solo in parte creata dai draghi del caso, condizione innestata su un evento che nulla ha a che fare con la volontà di Draghi: la crisi ucraina. La crisi ucraina è stata certamente pilotata dall'occidente, il colpo di stato del 2014 ottenuto grazie ai nazisti, otto anni di genocidio dei russi delle province di sud-est del paese (silenzio dell'occidente) e Putin che, spinto da forze interne che volevano farla finita con quel massacro (forze interne perché mi sono convinto che Putin non lo avrebbe mai fatto dopo otto anni di guerra), decide di entrare in forze in quel paese. Tutto questo è stato certo provocato ma non è decisione, programma, occidentale. La Cina ha soffiato (sic!) il mercato dell'Africa e del Sud America agli Usa e all'occidente più in generale, senza sparare un colpo. Quindi, torno al primo punto, Draghi e il potere occidentale applicano nella loro strategia quello che nel mercato si chiama speculazione: certo si tenta di creare le condizioni ma non è detto che ci riescano. Nel momento in cui quelle condizioni si creano, si 'specula'. In occidente speculazione politica e speculazione economica coincidono, e vanno tutte in tasca al 'padrone'.


Tre giorni fa il Tribunale di Brescia ha dichiarato incostituzionale l'obbligo vaccinale. La notizia era attesa da tanti, i più nelle scuole e negli uffici pubblici sospesi dal lavoro e dallo stipendio per il rifiuto della vaccinazione. Una notizia, quindi, a prescindere da qualsivoglia valutazione, notizia che ho cercato sulle più note testate di questo paese: nulla. Ma una soffiata ci sarà pur stata se il Miur due giorni prima ha comunicato che i docenti no vax possono tornare a scuola, e questa notizia sì! eccome è stata data!


Alla lettura dei giornali ho la sensazione che ci si debba armare. Di buono c'è che li leggono in pochi. Resta la TV che forse è peggio dei giornali e che è seguita da troppi. Quindi il dubbio, che mi spaventa!, mi rimane ma un po' variato: una volta armati contro chi sparare?

Meloni in TV più fascista che mai: "combattere le devianze". Terribile, mostruoso. La vita esiste perché la natura le prova tutte e tutte alla pari. La cultura deve seguire lo stesso percorso per avere prospettive, per avere futuro.
Dal web, Matteo Gazzolo
Identità Digitale
Io non voglio una identità digitale, non sono un QR code, non sono un numero, non mi riconosco nella burocrazia, non appartengo a nessun sistema, non accetto che mi si riduca in schiavitù con la sottomissione e la dipendenza per agire nella società ad un codice digitale. Il codice fiscale ancora è una sequenza leggibile, memorizzabile da noi, ma non puoi né leggere né dettare a memoria un QR code, la differenza è gigantesca! La dipendenza da una macchina è totale, senza di essa la società non ti legge, non ti riconosce, non ti include. Non ti curi, non fai la spesa, non puoi spedire un pacco, ricevere un pagamento. Non è uno scherzo, è un incubo! E se la macchina dice "no" tu non esisti più per la società. Ovviamente non è dato a noi il controllo sulla macchina che ha il potere di dire "si o no" alla nostra libertà, ma è gestito ben al di sopra di noi. Avete presente l'efficienza e l'affidabilità della burocrazia italiana? Chi propone e attua l'identità digitale è nemico giurato della libertà degli individui, è un freddo esecutore di ordini superiori, da parte di quella oligarchia che pretende di accelerare al massimo la obbligatorietà della fusione tra uomo e macchina. La maschera della "semplificazione" cade del tutto davanti alla realtà della sottomissione alla necessità dell'uso di macchine per avere riconosciuti i diritti fondamentali dell'uomo.



Dal web: Facebook, Cinzia Fornelli
Irpef vs Flat tax
Maria fa la commessa part time presso il supermercato di un’azienda della Grande distribuzione. Maria non fa il Part Time per scelta, il suo è un Part Time involontario, assunta così per esigenze organizzative, che lei ha accettato perché ha bisogno di lavorare. Quello da lavoro dipendente è il suo unico reddito ed è di 15.000 euro all’anno. Maria ha una tassazione sul reddito del 23% con una detrazione da lavoro dipendente di 1.880 euro, per cui applicando il 23% ai 15.000 euro si avrà una tassazione (IRPEF) di 3.450 euro a questi dobbiamo sottrarre le detrazioni di 1.880, avremmo così 3.450 - 1.880 = 1.570 euro la tassazione sul reddito di Maria. Cosa succede a Maria in caso di Flat Tax al 15%? (Versione Lega) La Flat Tax, cioè la Tassa Piatta come la chiamerebbero quelli di FdI, in quanto tale cioè “piatta” non prevede detrazioni, quindi Maria al suo reddito di 15.000 euro si vedrebbe applicare il 15% di tassazione ma senza più detrazioni cioè 2.250 euro, 680 euro in più rispetto a quella attuale. Poi c’è Antonio, dirigente della stessa azienda di Maria. Antonio ha un reddito da lavoro dipendente di 75.000 e con il sistema attuale paga 25.150 euro di IRPEF, con la Flat Tax la sua trattenuta IRPEF diventerà di 11.250 euro, cioè una riduzione di 13.900 euro. Ecco la Flat Tax, Maria commessa Part Time ci rimetterà 680 euro, Antonio dirigente ci guadagnerà 13.900 euro. Non c’è equità ma uno spropositato sbilanciamento in favore dei redditi più alti, senza considerare poi le conseguenze sulla spesa sociale in seguito alle minori entrate.



Sanna Marin: quanta brutta gente odia le donne!




Tromba d'aria distrugge il Tingua, stabilimnto di Santanché...
 non tutti i mali vengono per nuocere.




Roma non deserta, trovata perfino un'edicola aperta.
Fuori di testa a Courmayeur o fuori posto io. Piccolo il paese e tutto costa una follia, le case come l'oro e una agenzia immobiliare ogni trenta metri, solo le pisciate dei cani più frequenti, una dopo l'altra a inondare l'aria, umida per la pioggia, di un odore tipico non proprio di montagna. Internazionale la presenza con distinzione dei ruoli, i suddi(s)ti servono cortesi e rifiniti i nordici turisti, o alla cassa. Le milanesi chic sfoggiano quel che hanno e, se sono le gambe, sono nude fino al collo e non capisci come: ricordo bene che una volta finivano al bacino! oppure è il cane peloso e pisciato rigorosamente in grembo in un colloquio serrato. E si capiscono! Sì ma io qui che ci sto a fare? Ah! A vedere il Bianco dal Punta Helbronner, almeno una volta lo voglio fare.
Bianco





Cosa significa 'guerra'? Ammazzare i disgraziati, i poveri.
"Versilia contro ogni previsione. Russi e ucraini hanno affittato ville, comprano moda di lusso, frequentano ristoranti, passeggiano per il centro, giocano a tennis"


Leggo che oggi in Francia l'elettricità costa più che altrove in Europa..
il nucleare fa cilecca! la metà della centrali sono ferme per manutenzione.. ma vuoi vedere che il nucleare è una strada sbagliata e per la prima volta nella storia d'Italia (la seconda volta con l'aborto) chiedere al paese è stata un'azione lungimirante? (se andiamo nella protostoria, c'è stato anche il divorzio tra le buone soluzioni chieste al paese).







Costo dell'energia elettrica in Euro/MWh
(clicca sull'immagine per ingrandire e leggere)
euroMWh
La morte di Piero Angela, solo bene per lui! Tutto è cambiato,
si è quasi salvato.

A Piero Angela quel che gli spetta: Covid, si è sempre tenuto a una certa distanza. Ovvio, non poteva che essere a favore dei vaccini ma non è stato testimone quotidiano dell'informazione di governo, neppure si è scagliato contro le cure alternative pur non sostenendole. Riferimento delle sue trasmissioni in fatto di ricerca farmacologica è da sempre e sempre stato Garattini, che nell'informazione di tendenza pilotata e dominante sul Covid non ha avuto spazio se non modesto e occasionale: lui e l'istituto Mario Negri hanno tenuto una posizione di cautela scientifica nei confronti dei 'vaccini' proposti.



Valentina A,
Faremo a meno del riscaldamento e spegneremo le luci alle 22
ma 100 mln di euro li doneremo allo zio Bill.
(clicca sull'immagine per ingrandire e leggere)
zio Bill
Art 25. Una cosa solo contro questo schifo di finanziamenti all'industria americana e tedesca (la Pfizer produttrice di riferimento dei vaccini è dei due paesi): Cuba distribuisce o comunque ha in programma di distribuire gratuitamente il suo vaccino ai paesi africani che ne facciano richiesta. E questo fa la differenza 'che ne facciano richiesta', non che venga imposto d'autorità, dove l'autorità ormai è il potere dell'informazione pilotato dal potere economico.



anticoncezionali
Fulminante battuta trovata sul web! La ricerca Google mi dice che la foto priva della scritta è stata postata su Facebook la prima volta sulla pagina dei fan W IL M5S il 31 gennaio 2018. Completa come la vediamo è stata riproposta su Twitter da Stefano Galante il 9 luglio, ripresa da Angy, orientamento 5Stelle/Conte, che pubblica centinaia di post ogni giorno: twitter mi avverte che nell'ultima ora Angy ha pubblicato 250 post. Insomma, Angy è una redazione a 5 Stelle.
Vai che piove anche a Roma Nord-Est! solo che.. grandina! e più che bei chicchi tondeggianti sono breccole!
A Roma le breccole sono sassetti stortignaccoli e spigolosi di nessuna bellezza, valore, qualità. Si dice anche 'non avere una breccola' per intendere non avere una lira, un po' un'alternativa a 'non avere un soldo bucato'. La breccola, da grande, a Roma diventa sercio, selcio, anche questo è un sasso senza bellezza o qualità (da selce, pietra diffusa nei dintorni e di grande uso nelle pavimentazioni di Roma).
Fantasia o follia..follie..da subwaycreatures, instagram



Strani 'incontri' su La Stampa
Quello che trovo.. incredibile! è che uno che guadagna soldoni grossi come Jovanotti non abbia chi lo consigli su come rispondere: la risposta a Tozzi su La Stampa è odiosa, presunzione e arroganza, e poi la sfida finale, 'mi dovete bruciare in piazza', è oscena, oscena! Insomma, si può essere deficienti, è la natura, ma essere mal consigliati e ricchi è volontà, è un limite più grave.







Valentina A.

Articolo appassionante! Il distanziamento sociale continua, l'età dei soggetti a rischio si abbassa e i sintomi, come nella migliore tradizione, si arricchiscono ogni giorno fino a comprendere qualsiasi cosa, addirittura un post sbornia!
Tedros Adhanom Ghebreyesus a breve candidato al Nobel per la pace.
Siamo nell'era delle pandemie, come vaticinato da qualcuno, divampano nei media mentre noi continuiamo a grattarci il culo in mutande.
centrale
Mikela Broggio
Yusupha Joof è rimasto carbonizzato nel villaggio di baracche del foggiano
in cui vivono e vengono sfruttate/schiavizzate più di 2000 persone. Au revoir

carbonizzato



Palestina
Fantapolitica.
Nuovo governo 'Draghi' sostenuto da Calenda Renzi e Berlusconi che recupera gli scappati di casa. Almeno tre sono di aderenze massoniche e la storia d'Italia si perpetua sul modello originario impostato dagli Usa e garante del malloppo che sgancia la EU. Letta e PD corrono da soli e corrono a sostenere questo governo. Fratoianni e Bonelli, autonomi, unica sinistra rappresentata alle Camere probabilmente con un bel po' di voti. La destra per tutti inaffidabile ridimensionata. Una fantapolitica che potrebbe somigliare tanto alla realtà.
Milani radiato dall'Ordine dei medici
PROTOCOLLO signori, protocollo! La macchina è finanziaria e da lì escono le regole inderogabili. Il protocollo medico non è il percorso che cura il paziente ma il percorso che salvaguarda l'asset economico che rappresenta, poi, l'affidabilità dell'istituto, dell'istituzione. È tutto e solo questione di soldi, le alternative non possono essere previste.



Vai che si spariglia! Terzo polo.. cioè Calenda-Renzi.. e Berlusca che fa? Per me va col loro, tutti e tre con Draghi e i soldi targati EU. La cartina di tornasole segna la strada del Potere, la strada della vera destra, Meloni fa ridere. Di là PD cardine del governo Draghi si accorda con Verdi e SI? Boh! Sinistra Italiana, forse non lo sa nessuno, ma era all'opposizione nel governo Draghi! E Letta vuole anche Di Maio, e qui c'è il silenzio proprio delle disgrazie. Fratoianni/Bonelli andate da soli: ne prendete pochi? Forse, ma con dignità. Comunque ne vedremo di belle!



Parcoricco. Praticaccia a 30 - 35 gradi. Un po' d'acqua nel sottovaso non fa male a nessuna pianta, soprattutto se si consuma nell'arco della giornata. In realtà anche se non si consuma, in questo caso meglio se il vaso è di terracotta o se è molto grande, oltre i 60 cm. Il residuo nel sottovaso va considerato per forza quando hai tante piante e l'innaffiamento automatico: Parcoricco ha 5 sistemi di innaffiamento automatico che servono oltre 250 vasi, qualche vaso per forza prende più acqua e qualche altro meno. L'acqua nel sottovaso significa zanzare... per tenerle lontane senza ucciderle (p.es. una rondine mangia migliaia di zanzare al giorno.. perché toglierle il pasto?) la soluzione sono gli zampironi naturali. Tutti gli altri sistemi ammazzano gli insetti e li ammazzano tutti: i dati dicono che le zanzare femmina, cioè quelle che pungono, sono solo il 4% degli insetti sterminati dai comuni prodotti e apparecchietti antizanzara. E quanti zampironi? Per mia esperienza circa uno ogni 10 metri quadrati di spazio all'aperto, nel caso specifico di Parcoricco circa quindici spirali accese. Poi, certo, dipende da come è lo spazio, dalla ventilazione.. e anche dalla attività che si svolge perché se si suda molto l'effetto degli zampironi diventa insufficiente. Gli insetti più grandi risentono poco degli zampironi, per esempio le api non vengono disturbate più di tanto.
Huichol
...e comunque, una volta castrati, il fenomeno non si ripete!
Amnesty International: Russia-Ucraina: “La condotta di guerra delle forze ucraine ha messo in pericolo la popolazione civile”



Rolling Stone - Ho letto il ‘programma’ di Giorgia Meloni e, all’improvviso, mi sono ritrovato dentro un romanzo di George Orwell - Di Giuseppe Luca Scaffidi
"Tolleranza zero nelle periferie, borse di studio riservate soltanto ai "capaci e meritevoli", lotta all'aborto e ai diritti LGBT, controllo dei corpi delle donne, algoritmi incaricati di scegliere un lavoro che non si può rifiutare: più che l'Italia del 2022, sembra il materiale utile per una fantasia a metà tra l'apocalittico e il cyberpunk"



Non ne sapevo niente. Un passaggio di tecnologia che sembrava liscio poi in una paginetta legata alla Gazzetta dello Sport, voglio dire legata a una testata storica, scopri anche richiami da approfondire, come GM americana che rimborsa 6mila dollari e chiede il silenzio, cioè niente denunce.



Negli anni '70 l'esperimento 'Universo 25' ha mostrato ch la nostra società è destinata al collasso.
Molti molti dubbi.. va letto forse proprio per sollevare dubbi!
Una considerazione, una sola, contro e per combattere questi studi di per se scientifici quanto si vuole ma con un fallo iniziale così grande da inficiarne ogni validità scientifica. La specie umana è quella dominante, per quanta materia ci leghi alle altre specie animali, siamo e restiamo gli unici ad aver creato un distacco rilevante tra noi e loro. Non conosco topi Michelangelo, non conosco topi Einstein, non conosco topi Confucio Machiavelli Gandhi Al-Khuwārizmī Galileo... L'indirizzo dell'umanità è CONTRO la natura e questo contro segna ogni più e ogni meno della strada intrapresa, sbagliata quanto si vuole ma testimone della capacità della specie umana. Quindi, stabilire che secondo natura (quella che combattiamo perché questo è l'indirizzo nolenti o volenti) e secondo il comportamento di una particolare specie animale noi umanità si segua lo stesso destino è una CAZZATA! Ci autodistruggeremo, forse o probabilmente, ma per altre ragioni.



Arona3
Cinque giorni a Arona. La porta del lago Maggiore colpita insieme al suo pur grande specchio d'acqua dalla siccità di questa estate. Le piante delle aiuole spesso sofferenti, le acque del lago in più punti non balneabili. Vissuta meglio la sera piuttosto che durante la giornata infuocata.


Arona2
  Arona1     Arona4



Da Affari Italiani
"Sigonella torna a far parlare di sé. La base militare italiana già coinvolta in diverse vicende del passato è al centro di un articolo pubblicato oggi da Il Fatto Quotidiano, nel quale si sostiene che "la base di Sigonella in Sicilia insieme con la base di Ramstein in Germania sono nel cuore" di una guerra antiterrorismo basata sui droni "che sfugge a qualsiasi controllo democratico, è costellata di menzogne e di centinaia di vittime civili innocenti". Ora, però, scrive il Fatto, "sarà possibile conoscere nel dettaglio alcuni degli accordi tra gli Stati Uniti e l’Italia che regolano lo scopo delle operazioni, la catena di comando e le attività previste per i droni americani stazionati presso Sigonella. L’European Center for Constitutional and Human Rights (ECCHR) di Berlino, infatti, ha ottenuto copia di due documenti, dopo una lunga battaglia legale con il Foia, lo strumento che permette ai cittadini di accedere ai documenti della pubblica amministrazione. Dall ’intesa tra l’Italia e gli Stati Uniti, datata 2014, emerge che almeno quattro droni armati Predator sono di stanza a Sigonella e possono operare su autorizzazione “caso per caso” da parte del ministro della Difesa italiano, con il comandante statunitense che si coordina direttamente con quello italiano".
vergogna
Il PD di Letta, sedicente 'sinistra', continua ad andare avanti con quel concetto hegeliano che lega quantità con qualità. Il modello è di oltre due secoli fa ma Letta, che oggi ha regalato il 30% dei seggi a Calenda e +Europa perché alleati alle elezioni, dice "porte aperte a Renzi". Come dire più siamo meglio siamo (Hegel), senza che sorga alcun dubbio sul 'meglio'. Che dall'altra parte Meloni abbia triplicato l'elettorato ferma sulla sua posizione non gli ha aperto il cervello... d'altronde Letta non è mai stato di sinistra, forse non è mai stato niente, che posizione può tenere? Domani tocca a te, Fratoianni: vedi un po' di distinguerti, se ti riesce.








+18% è quel che paghiamo grazie a booking.com e sono poche le strutture che te lo dicono consentendo di risparmiare. Bisognerebbe sempre provarci, fatta la scelta chiamare e sentire cosa propongono direttamente. Alcune si sono proprio vendute al mediatore del web e non saprebbero neanche come fare senza, possiamo dire che sono diventate di proprietà di quel sito. Questo è il primo punto e il più importante. Poi c'è la scelta, le foto come sempre non dicono niente e le recensioni sono invenzioni. Una di queste dice tranquillo, silenzioso dell'alloggio in cui mi trovo. Arrivato ho visto la ferrovia proprio accanto. Mi sono detto sarà di poco passaggio, e dopo l'ultimo sferragliante alle 0:30, che non doveva essere un treno ma un convoglio di servizio ripassato poi per primo alle 5:30, ne passano quando dopo 15 quando dopo 30 minuti. Ma che piacere!



Messaggio per i ladri d'appartamento.
Signori ladri, signori in quanto spero abbiate l'accortezza di rubare per raccogliere quanto possa farvi vivere bene, cioè 'da signori', anche io come gran parte degli italiani mi assenterò per qualche giorno. Orbene, in questa mia casa vostri colleghi, da voi certo stimati per la cura e la completezza dell'intervento operato in due fasi, gennaio 2020 e agosto 2021, vostri colleghi hanno portato via ogni cosa, anche di modesto valore: il primo colpo interrotto da un mio rientro inavvertitamente anticipato, me ne scuso, il secondo con la pace agostana che vi ha fatto sedere comodamente e scegliere pezzo per pezzo, rovesciando la zuccheriera, che speravate d'argento, per poi buttarla in un angolo della stanza. Se puntate a essere signori e portare a casa un bottino dignitoso nulla c'è più di valore interessante in questa casa. Sì, il punto è la dignità: lavorereste molto per nulla, insomma, non è cosa da signori entrare in questa casa! Parola d'esperto quale sono: in cinquant'anni tra casa e studio mi avete visitato 7-8, o forse 9 volte, ho perso il conto. Questa volta rimandate, non ho ancora accumulato abbastanza per voi (e ormai sto in pensione.. sarà dura anche per voi!)







Oggi è la giornata internazionale dell'orgasmo. ...ma dai! Capisco la giornata del sesso perché ha a che fare con la volontà, ma l'orgasmo è una fase automatica e non gestita (a parte, forse, i professionisti del sesso). Per le persone normali la scelta è il sesso, poi l'orgasmo quando viene vien da sé! C'è una disumanizzazione progressiva in questa sostituzione della natura col controllo di tutto, che poi diventa mercato di tutto, e inoltre in futuro rischiamo la giornata del respiro, quella del battito cardiaco, quella del bere e quella del pisciare. Che tristezza, lasciamo stare.
Jova
Facebook sia sulla pagina Premio Borgo e sia su La scala d'oro mi dice con costanza robotica: "Completa la configurazione della tua Pagina per mostrare alle persone su Facebook che sei un'azienda credibile". Lascio stare che la mia non è un'azienda, è un'attività non a fini di lucro, ma non posso passare l'errore, l'orrore!, a seguire: la mia non è un'attività credibile, la mia è un'attività INCREDIBILE!







Da Fb/ Lorenzo Tosa
Si chiama Michele Dal Forno, ha 21 anni, vive e studia a Verona, e la sera arrotonda facendo il portapizze. Sabato sera, intorno alle 20.30, aveva appena terminato una consegna quando ha sentito le voci di due ragazzi che, con tono e fare minaccioso, stavano aggredendo verbalmente una coetanea. A quel punto Michele avrebbe potuto voltarsi dall’altra parte facendo finta di niente e tornare al suo motorino, e nessuno gli avrebbe chiesto niente. Invece no, invece Michele ha deciso di intervenire. “Tutto bene” ha chiesto alla ragazza. “Hai bisogno di aiuto?” Di tutta risposta, uno dei due ragazzi ha cominciato a insultarlo. Michele non ha fatto neanche in tempo a rispondere, che l’altro giovane ha tirato fuori dalla tasca un coltello e gli ha sfregiato il volto da parte a parte, prima della fuga. La ragazza, in lacrime, grazie a lui è in salvo e sta bene, Michele è finito in ospedale con 60 punti di sutura (sessanta!), un frammento di naso reciso e una cicatrice che gli resterà per tutta la vita. Eppure, a chi gli chiede se lo rifarebbe, se ne valeva la pena, lui risponde senza pensarci: “Non mi sento un supereroe, però so che lo rifarei: se una persona più debole è in difficoltà, è giusto intervenire. Spero possa servire a far riflettere, perché al posto mio poteva esserci chiunque. Non deve capitare mai più.” Il gesto è straordinario, le parole sono un manifesto di coraggio, sensibilità, empatia di cui oggi abbiamo più che mai bisogno. Ma dove non può (e non dovrebbe mai) arrivare il coraggio di questo giovane uomo, arrivi la giustizia. Per lui e  per lei.



screeshot
A Giuseppe De Donno, a Franco Trinca
e a tutti i martiri della ricerca della verità.

Il Comitato “11 aprile” e i medici firmatari di questo documento denunciano le mancanze, gli errori, la mal gestione, i falsi scientifici e le azioni contrarie alle leggi e Scienza medica, nell’epidemia denominata CoViD-19.



Firmato da:
Massimo Citro, medico in Torino
Riccardo Benzi Cipelli, medico in Vigevano
Franco Giovannini, medico in Mantova
Gianpaolo Pisano, medico in Milano
Dal web. Pagina Fb di Alessandro Orsini
Sul Giffoni Festival
Sono assolutamente false le ricostruzioni che sono state pubblicate sul mio intervento ieri al Festival di Giffoni. È assolutamente falso che gli studenti abbiano abbandonato l’auditorium in segno di protesta. Non è mai accaduto. Al contrario, più passavano i minuti, più gli studenti rimanevano incollati alle sedie. È assolutamente falso che pochissimi studenti mi abbiano chiesto un selfie. Moltissimi studenti hanno chiesto di poter scattare una foto con me, ma a tutti loro ho risposto di no perché: “Figlio mio, mi farebbe piacere, ma ti sconsiglio vivamente di fare un selfie con me: sarai aggredito e ti porterà soltanto problemi”. È assolutamente falso che io sia stato "zittito" dagli studenti. A dimostrazione della falsità di questa ricostruzione, segnalo che alcuni quotidiani, al fine di screditarmi, hanno scritto che io avrei zittito gli studenti in modo autoritario; altri quotidiani, invece, sempre per screditarmi, hanno scritto esattamente il contrario, cioè che io sarei stato "zittito" dagli studenti.
Agli studenti maggiormente afflitti da pregiudizi e da mancanza di conoscenze storiche ho fatto notare l’incongruità e la fallacia nella procedura logica con cui costruivano le domande. A uno di loro ho detto: “Il suo è un attacco personale con il punto interrogativo alla fine” ricevendo un applauso. A un altro studente ho detto: “Gli studenti russi dicono esattamente le stesse cose che dice Putin; lei dice le stesse cose che dice il governo Draghi. Sotto il profilo del ragionamento critico, che differenza esiste tra la sua capacità critica e quella di uno studente russo?”. Uno studente ha detto che io inquinerei l'informazione. Gli ho detto: "Le do trenta giorni di tempo per trovare una mia sola frase in televisione che possa essere classificata come fake news: trenta giorni sono tanti".
Molti studenti mi hanno detto: “Professore, l’incontro con lei è stato il più bello al quale abbia assistito negli ultimi anni al Giffoni”. Altri studenti hanno pubblicato una serie di post su Facebook pieni di stima e di apprezzamento per il mio intervento, ma non posso taggarli, né posso riportare il contenuto dei loro post, per proteggerli dagli animali che imperversano sulla mia pagina pubblica manifestandosi sotto forma di commenti feccia.
Mi chiedete se l’Italia sia un Paese libero. Ecco la mia risposta. Il governo Draghi ha tratti autoritari e tutto il sistema dell’informazione ne risente. Nelle dittature, gli studiosi vengono zittiti spaccando le teste; in Italia, il dissenso politico viene represso distruggendo le carriere universitarie degli intellettuali critici e la loro immagine pubblica; privandoli dei fondi di ricerca; chiudendo le loro strutture di ricerca; oscurando i loro siti sulla politica internazionale; stracciando i loro contratti televisivi; inventando che sono collegati al Cremlino. Che si tratti della Russia o dell’Italia, la tecnica fondamentale è creare disincentivi a parlare liberamente. In Italia un intellettuale critico non deve avere paura che il governo gli spacchi la testa; tuttavia, deve avere una serie piuttosto estesa di paure a parlare liberamente. Può andare in televisione, ma sa che deve pagare un prezzo molto alto. Quindi, in Italia, la lbertà di espressione esiste, ma costa moltissimo se è diretta contro il governo Draghi e non tutti possono permettersi o sono disposti a pagare un costo così alto. Questa è la ragione per cui svolgo le mie lezioni soltanto a pagamento nei teatri: vivo in un Paese libero, ma non posso parlare in pubblico; non posso tenere lezioni nelle piazze (cosa che mi piacerebbe molto); non posso parlare nelle scuole, pur ricevendo tanti inviti scritti dagli studenti di tutta Italia poiché numerosi gruppi organizzati verrebbero a contestarmi e a insultarmi, e perché i quotidiani collegati al governo Draghi scriverebbero articoli pieni di falsità come quelli che state leggendo sul mio intervento al Giffoni.
Parlo nei teatri non per soldi, visto che ho rifiutato più di 100 mila euro in ospitate televisive. Parlo nei teatri a pagamento perché ho bisogno della sicurezza privata alle mie spalle quando entro ed esco dai teatri, ma anche per scoraggiare la partecipazione degli animali del web fomentati dai quotidiani collegati al governo Draghi.  
Concluderei così: ai tempi del governo Draghi, l’Italia è diventato un Paese dove il dissenso politico viene crimininalizzato; dove i quotidiani che sostengono il governo Draghi operano in favore di questa criminalizzazione/demonizzazione pubblica degli intellettuali critici attraverso il ricorso massiccio alla falsificazione dell’informazione.
Non cado nella trappola del tipo: “Orsini, allora tu stai dicendo che l’Italia è una dittatura!”. Non sto dicendo che l'Italia è una dittatura; sto dicendo che è un Paese in cui gli intellettuali che si oppongono al governo Draghi vengono demonizzati, mostrificati e crimininalizzati.
Infine, ci tengo a precisare che più vengo attaccato, più mi sento forte. A conferma di ciò, anticipo che ai primi di settembre tornerò in televisione.
C'è un prezzo da pagare?
Nessun problema.



Bainsizza
Nuova fontana di piazza Bainsizza a Roma.











Promemoria:
nella classifica mondiale sulla libertà di stampa,
l’Italia è passata dalla 41^ posizione alla 58^.


Dalla comunity Fb 'Basta delfinari'.
Così felici da doverli imbottire di psicofarmaci.

Farmaci e psicofarmaci fanno parte della dieta quotidiana di tanti animali costretti a (soprav)vivere in cattività, compresi delfini e orche. Valium per sedare i sintomi del malessere per una vita in prigionia, gastroprotettori per limitare le gastriti provocate dallo stress, vitamine e integratori per sopperire al valore nutrizionale praticamente nullo dei pesciolini congelati che vengono dati in pasto ai prigionieri, steroidi per gestire il comportamento sessuale dei maschi. Phil Demers, ex addestratore a Marineland in Ontario, ha dichiarato: "A Marineland il Valium è la risposta a tutti i mali ". Nel 2012 il delfinario di Norimberga, su ordine del tribunale, dovette presentare le cartelle cliniche dei cetacei che aveva prigionieri: venivano somministrate dosi massicce di benzodiazepine (tranquillanti) e ormoni femminili ai maschi. Esattamente come al delfinario di Rimini nel 2013, dove al momento delle ispezioni che portarono al sequestro degli animali, ai delfini venivano somministrate dosi elevatissime di farmaci e psicofarmaci. Norimberga come il Canada, come Rimini: la cattività uccide in tutto il mondo.
Piogge al centro nord?
Quindi Roma è SUD.
Il sole, ormai, non spacca solo le pietre.




Gli stati fisici sono diventati quattro:
Solido Umido Liquido Gassoso



Allora la chiave è la frequenza o il percorso sociale intrapreso? Non è facile capire. Come ciclo geologico siamo verso una glaciazione, ma parlare di cicli geologici è come parlare di eternità per noi umani. Nel breve periodo, quello che ci interessa, ieri l'altro abbiamo avuto lo zero termico a 5mila metri di altezza, misurato in Svizzera. La stessa situazione l'abbiamo avuta 60 anni fa.. e quindi? Se già abbiamo avuto questa situazione in che senso ci dobbiamo preoccupare? Sessanta anni fa a inquinare c'erano gli Usa e un po' l'Europa, oggi siamo tutti, abbiamo scelto (scelto?) tutti la strada del coprofago accumulatore di beni inutili, 'beni' che prima vanno prodotti, imballati e poi buttati. Accumulare e buttare non sono antitetici, casa nostra non sono le nostre quattro mura che ci circondano ma il mondo, ed è li che tutto rimane. Insomma, non ci dobbiamo preoccupare dello zero termico a 5mila metri ma del nostro modello sociale. Allora forse la spiegazione, che è spiegazione se ha una soluzione, deve arrivare non dai geologi, che possono solo registrare e denunciare, ma da chi questa realtà la condiziona, i politici insieme agli industriali: binomio e sinergia che ormai nel mondo segna il disastro, oltre che la morte della politica di opposizione.







Sì, il sistema è intrinsecamente conservatore e autoritario ma l'autonomia della magistratura permette ai dubbi di trovare ufficialità col tempo. Intanto, non solo per chi aveva già visto l'irrazionalità della forzatura, resta solo la speranza che quel 'effetti imprevedibili' sia solo un dubbio senza conseguenze.
Oggi si festeggia il cinquantesimo giorno che il meteo dice
che domani rinfresca.



ordinanza
Sono andato alla Festa dell'Unità di Roma e ho sentito Gualtieri. Le domande le faceva Martinelli, direttore del Messaggero. Prima domanda: cassonetti. Il Sindaco spiega la situazione: incendi di due tipi, la discarica di Malagrotta, e il caso è nelle mani della magistratura, e i singoli cassonetti, e la causa sono piromani. Stanno realizzando un sistema integrato di controllo attraverso tutte le telecamere della città e pensano a un controllo satellitare per individuare chi scarica proveniente da fuori città (argomenti scabrosi per la ricaduta sulla libertà individuale trattati con sconcertante leggerezza). Parla di 300 o 350 nuove assunzioni all'Ama, non ricordo bene il numero, e di 300... imboscati riportati a lavorare! Nuove macchine. Nei prossimi sei mesi il problema sarà risolto e sarà ripresa anche la pulizia e il lavaggio delle strade, abbandonato dalle precedenti amministrazioni. Questione dei costi attuali di smaltimento dei rifiuti distribuito su più destini, risparmio col termovalorizzatore che verrà realizzato. Non esclude una riduzione dei costi di servizio per i cittadini. Martinelli pensa esaurito il tema e pensa di cambiare argomento. No, Gualtieri, con una formula che sembra dargli l'onestà di non voler sottacere un problema, aggiunge il capitolo dei rifiuti di bar e ristoranti, servizio cancellato dalla precedente amministrazione, da ricostruire completamente perché oggi queste attività scaricano i rifiuti nei cassonetti. Per riavviare questo servizio servirà tempo, un tempo non determinato. Ascolto e resto incerto: quindi? i sei mesi detti prima risolvono o non risolvono? La divisione delle due risposte la considero un escamotage dialettico, cioè politico. Altri punti salienti degli argomenti romani trattati: il 70-80% dei tavolini messi in strada sono illegali.. come risolvere il problema? non ha detto boh! ma così ho capito; le principali strade di Roma verranno rifatte, non rattoppate, rifatte dall'Anas, di notte, nei prossimi pochi mesi (finanziamenti già approvati dal governo Draghi): evviva!; la metro messa in manutenzione (mai fatta nel passato) e le stazioni rifatte completamente: evviva! Dopo aver parlato di Roma, l'argomento è passato alle prossime elezioni per altrettanto tempo: non ne parlo, la valutazione sarebbe condizionata dal fatto che detesto enfasi e oratoria politica, e Gualtieri è un politico di scuola (infatti tra le sue risposte ha infilato anche una affermazione che mi ha raggelato: 'la politica è una professione'. Per me, orrore! Piuttosto l'amministrazione è una professione e troppo spesso già nel PCI come poi nei decenni a seguire in quell'area politica 'corretta amministrazione' è stata confusa con 'corretta politica', e in un paese di ladri ha pagato. Ma non ha pagato nell'indirizzo politico: le conseguenze le vediamo).



L'intervista di Cazzullo a De Rita va letta: cose della storia dell'Italia post guerra inedite. Da non perdere:
/Montini, che era il vero capo della Dc.../Montini era già stato in America, a preparare il terreno per la prima missione dell’Italia libera. E in America nel 1944 il governo mandò i massoni — Raffaele Mattioli, Enrico Cuccia, Quinto Quintieri... —, per trovare un’intesa con i loro confratelli. La Dc ricostruì il Paese in continuità con parte del fascismo e della massoneria. L’uomochiave è Alberto Beneduce: ha fatto l’Iri, l’Inps, l’Imi, l’Opera maternità e infanzia, la legge bancaria.../il vero potere l’avevano gli uomini di Beneduce. A cominciare da suo genero, appunto Cuccia, e da Mattioli. E poi Menichella, Giordani, Ortona, Carli... Tra tutti, gli americani avevano scelto come interlocutore principale Mattioli/Quando spararono a Togliatti, fu Mattioli ad andare al suo capezzale a dire ai capi comunisti: non provate a fare la rivoluzione, perché gli americani saranno crudeli/
Gli anni '70. Molti dicono: gli anni di piombo, l’autunno della Repubblica... In realtà fu un grande periodo di conatus essendi. Voglia di continuare a vivere, a fare azienda, a fare soldi. Esplose la piccola industria, l’economia sommersa./All’epoca avevo paura di volare; così passavo almeno cento notti l’anno in vagone letto. Andai dappertutto. A Prato nel 1969 scoprii un mondo. Tutti avevano almeno due mestieri. Il conducente dell’autobus pubblico lavorava dalle 8 alle 14, poi andava a Livorno con la giardinetta a ritirare le balle di stracci sbarcate dall’America, le riportava a Prato dove venivano lavate nel Bisenzio — inquinamento mostruoso —, quindi riciclate nelle piccole fabbriche. Mi portavano nei sottoscala a vedere i telai, azionati ogni ora dai vari membri della famiglia: ognuno aveva la sua sveglia. Evasione fiscale totale. Contributi, questi sconosciuti/
Diffido di quelli che ragionano in termini di generazione. Noi, nati negli anni 30, dovevamo essere spazzati via da un’infinità di generazioni e di gruppi: dai sessantottini e dai grillini, dai terroristi e dai rottamatori, dai boomer e da quelli della new Economy. Invece siamo ancora qui/
Non è mai stata la regolazione pubblica a salvare l’Italia. Sono stati gli italiani, con le loro strappate viscerali. Conta lo struggle for life, la battaglia per la vita; e alla fine l’Italia non ha mai tradito. Certo, per strappartele, le viscere le devi avere. Io l’ho fatto una volta sola: quando Saraceno mi licenziò con 14 collaboratori dalla Svimez, e creai il Censis. Non avevo un mecenate, per vivere facevo 50 o 60 ricerche all’anno/
Salvini ridicolo tra quadretti di madonne e santini quando dovrebbe averne uno solo in cornice: Berlusconi.
Salvini




Sembra una strana medusa: è la 'caravella portoghese'. Pericolosa!




Come è il bicchiere? beh, per esempio si è fermato il decreto concorrenza che, una per tutte, avrebbe portato alla privatizzazione dell'acqua tutti d'accordo. Facciamo che ci si fa davvero battaglia su questa proposta vergognosa.
Come dire, chi c'è c'è e lo favoriamo, siamo amici, ma non vogliamo gente nuova. Che poi qualcuno sia arrivato in ritardo, beh, chissenefrega! Così funziona la democrazia in Italia (non c'è nessuno da salvare).






Dal web
ricchezza



Ci sono diversi sciocchi che pensano che il governo sia caduto per l'astensione dei 5 Stelle. Bugia. Il governo è caduto per l'accordo delle destre foraggiato da Berlusconi che ha visto la possibilità di diventare presidente del Consiglio dei ministri.




Il pluripregiudicato quanto ha sborsato per questa crisi che vuole lo porti alla presidenza del Consiglio?
criminologia
Ho rubato questo cartello di un vero corso ma non è la pubblicità il mio scopo, piuttosto un perfezionamento al corso, già di per sé importante da alimentare. Il perfezionamento, che probabilmente già esiste ma, appunto, va caldeggiato, è la criminologia internazionale, anzi istituzionale internazionale. Noi sappiamo che si parla di reati finanziari quando le somme in gioco sono rilevanti: persino individualmente, per esempio con l'IVA, fino a una certa cifra ci sono le ammende e poi, oltre quella cifra, subentra il reato, come si dice 'si va nel penale'. Bene, fiumi di quattrini stanno finendo in forma di armi all'Ucraina, che poi, ormai è dimostrato, vengono rivendute altrove senza tracciamento. Ecco, sono crimini istituzionali internazionali, né più né meno, e andrebbero perseguiti.



La controinformazione sulla guerra in Ucraina diffonde, e fin da subito lo ha fatto, foto di filorussi catturati, bloccati ai pali per la strada col film che noi usiamo per i cibi oppure col nastro da pacchi. Spesso i malcapitati, uomini e donne, hanno pantaloni e mutande abbassati, alcune foto documentano violenze come calci frustate ecc, in una foto al disgraziato hanno messo una bandierina nel culo, in un'altra non è chiaro, esce un filo.. non mi meraviglierà sapere delle sodomizzazioni. La violenza sessuale è sempre entrata nelle guerre e sempre è stata condannata.. a posteriori e solo a parole. Armare per difendere l'Ucraina è uno dei primi punti di Draghi. Ecco, mi chiedo se una difesa a scatola chiusa non sia una difesa indegna, mi chiedo se dobbiamo difendere con i nazisti ucraini anche lo spirito di perversione ucraino cosi ben espresso da queste foto sui catturati. Poi si può fare una superficiale considerazione psico-sociologica: molte perversioni testimoniano impotenza, quindi i disgraziati, e le disgraziate, subiscono, ma questa Ucraina qui documentata è destinata a perdere. Oppure, assistita e supportata dall'occidente, sarà una tessera di il futuro mondezza.
Draghi
Draghi è un bambino: voglio tutto! La destra approfitta dell'astensione 5 Stelle e riponde no. Si va al voto.
25 settembre, chi si può presentare con un calendario così stretto? Simboli a Ferragosto, liste e candidati la settimana dopo. Un solo giorno di voto. I partiti faranno pure schifo ma la macchina che gestisce il potere fa tutto quel che può perché facciano schifo.
Ps: la macchina che gestisce il potere sono i soldi, gli affari, la finanza, origine di tutta la merda che viviamo, respiriamo.
Ps: leggo che  il 25 settembre è esattamente un giorno dopo la raggiunta età pensionabile dei parlamentari.. sa di beffa, ma comunque, questa cosa del giorno dopo non regge perché contano anche i giorni successivi al voto, fino all'insediamento del nuovo governo e, piaccia o non piaccia, fino a quell'evento questo governo gestirà l'ordinaria amministrazione che comprende
le emergenze: pnrr, armi all'Ucraina, Covid, clima.. forse ne dimentico qualcuna,



Valentina A./ La pantomima
I vertici dei governi filoatlantisti, tra cui la vice premier ucraina, mille sindaci italiani, gli ordini delle professioni sociosanitarie, i media mainstream e dulcis in fundo la conferenza dei rettori delle università italiane. Questa sarebbe la società civile.
Quaranta milioni di italiani invece sono monnezza.

Viva la democrazia! Viva l'Italia! Viva il santo apostolo e la sua corte.
/ La pantomima
In tutta Italia folle oceaniche si riversano in piazza al grido
Mario nun ce lassà!

L'adorazione del santo.

Mobilitazione da parte dei cittadini a favore della prosecuzione del governo senza precedenti..

Valentina A./Il governo è caduto
Questi furboni vanno al voto in fretta e furia per evitare che si possa formare un soggetto politico nuovo che si presenti con un programma che abbia come fine smontare gli orrori che hanno messo in piedi, soprattutto negli ultimi due anni. Se a presentarsi saranno solo quelli che figurano adesso in parlamento, ritengo sia un dovere non andare al seggio, ma non il 100% dei votanti ma il 125%. Devono sapere che gli italiani non li perdoneranno mai.



Il tribunale di Firenze ha reintegrato una psicologa non vaccinata nell'albo professionale. Speranza si è espresso così: "la sentenza è assolutamente irricevibile e priva di ogni evidenza scientifica. È una sentenza di cui dobbiamo vergognarci". Cicchella, avvocato difensore, così risponde al ministro:
"S.E. Il Ministro Segretario di Stato per la SALUTE
Ordinanza del Tribunale di Firenze del 6 luglio u.s.
Compiego l’ordinanza in oggetto dopo aver con disappunto ascoltato in talk show che si tratterebbe di un provvedimento di cui dovremmo “vergognarci”.
Ritengo utile segnalarLe che milioni di teste pensanti, che sono poi quelle che tengono in piedi questo paese, si vergognano di avere responsabili istituzionali tanto palesemente inadeguati, e rimangono comunque costernati nel prendere atto che un ministro della Repubblica contesti una decisione giurisdizionale con modalità tanto grossolane e senza alcun argomento concreto, utilizzando la consueta, desolante formula, per cui essa sarebbe
affetta da una asserita “mancanza di alcuna base scientifica”.
In realtà anche chi Le scrive sarebbe in grado si seppellirLa di letteratura scientifica e statistica a sostegno di quanto affermato dal Tribunale di Firenze, se solo ci fosse, per parte Sua e di chi altri governi la Sanità in questo momento, l’intenzione seria e concreta di sostenere la salute dei cittadini, e non piuttosto la fretta di smaltire le enormi giacenze di vaccino accumulate, nel migliore dei casi, per miopia o grave incapacità. L’unica vera Speranza di moltissimi cittadini italiani, Le garantisco, è che Lei torni a casa quanto prima. Con il dovuto rispetto istituzionale".
Leggete il testo dell'intervento al Senato di Mario Draghi. Questo signore è il principe dei populisti e il demolitore definitivo dei partiti che sembrano tutti pronti al sacrificio.






Questa notizia va letta col sottofondo di "Meraviglioso" di Domenico Modugno. Draghi, il più bravo a prendere per il culo gli italiani (ma arriviamo secondi, i greci primi)
Gas. Draghi firma l’accordo con l’Algeria. Basta gas russo della Gazprom? Ora gas algerino… al 49% della Gazprom
Che il clima in parte risenta dell'attività umana ne sono convinto: non si capisce perché le migliaia di tonnellate di rifiuti e residui combusti e incombusti che distribuiamo in terra e in aria non dovrebbe comportare conseguenze. Quanto sia recuperabile, riassorbibile, il nostro inquinamento è una valutazione difficile pensando, per esempio, all'esplosione dei vulcani, ma che esista è certo e certi inquinanti, come la plastica, non fanno neanche parte della natura. Il passaggio successivo è la comunicazione, macchina che, quando la notizia coinvolge economia profitto potere, arriva dopo. (A questo proposito ricordiamoci che i giornali sono nati per comunicare lavoro e morti in città, cioè per la cronaca e, per di più, la cronaca locale, altro dagli interessi del mondo). Arriva tardi e, anche per questo, racconta drammi: il dopo dei fatti gravi è sempre peggio del durante. Oggi leggiamo 500 morti in Europa per il caldo. Che notizia ragazzi! ..che significa? Significa che questo sistema di informazione è perfetto per i potenti: non segue passo passo gli eventi, processo che costerebbe di più, consentirebbe presa di coscienza, opposizione alle regole di chi le fa e agli indirizzi che ne conseguono, ma registra il dramma finale. E come lo registra? Lo registra secondo il massimo profitto per i potenti, cioè col terrore. Si può dire terrorizza un popolo e ne fai quel che vuoi. Quei 500 morti andrebbero catalogati meglio, non perché il caldo non c'è e anche superiore alla media ma perché i morti ci sono sempre, normalmente, e solo una società deficiente e finalizzata agli opportunismi del potere mette insieme fatti diversi. Per capirci ancora meglio: giorni fa è morta una signora di 103 anni, è morta per quel complesso di fattori che portano alla morte a quella età, però è stata registrata come morte covid perché è risultata positiva al tampone. Già questa è una follia, lascio stare le contraddizioni della legge su come ci si deve comportare in questi casi: per esempio col covid non è più obbligatorio il distanziamento però se muori e sei positivo la rimozione del corpo va fatta dalla polizia mortuaria... perché a una follia segue sempre una collana di follie! I 500 morti di caldo come stavano fisicamente? cosa facevano nel momento del decesso? quanti anni avevano? Tutto pensando che in Europa siamo 750 milioni di persone e la vita non è eterna, come vogliono farci credere.



A Parcoricco si sta peggio per l'umidità. Ore 13:00, 31°C e 75% di umidità relativa, contro i 34° dichiarati in città con 33% di umidità. Ore 14:00, momento di sole che si infila tra i palazzi per un'oretta circa, 34°C contro i 35 dichiarati in città e sempre 75% di umidità contro il 33% ufficiale. Noi peggio, meglio le piante. Salpa maggiore: animale trasparente “ecologico” che cattura la CO2
In realtà nella comunicazione sarebbe corretto usare sempre la definizione 'ricerca scientifica' e non 'scienza' perché questa seconda definizione, per chi di scienza non ne sa, contiene certezze assolute.



Nel nostro occidente avevamo due parametri, la socialità e la famiglia. I modelli economici e culturali degli ultimi cinquant'anni hanno pesantemente colpito la socialità, principalmente nel lavoro che non aggrega più, divide e mette in competizione economica, e deviato la famiglia che, giusti o sbagliati, trasmetteva valori mentre ora è ridotta se ricca a garanzia di benessere, se povera a gabbia dalla quale evadere al più presto. Nella progressione abbiamo prima fatto crescere i single, che una volta erano zitelle e gli uomini scapoli, perché scapolavano il legame. Né scapolo né zitella erano termini nobili come single: con l'inglese abbiamo moltiplicato le maschere. Subito prima dei single ci sono state piccole realtà che hanno tentato le comuni, la vita di più persone in comune, sotto lo stesso tetto: la socialità c'era, pronta a marcire in breve tempo, la famiglia svaniva a favore di un gruppo. Le comuni hanno visto anche un tentativo ufficiale, istituzionale, quello dei kibbutz in Israele. Fallito questo tentativo intermedio che conservava la socialità in un contesto di presunta maggiore libertà a scapito dei vincoli e degli obblighi della famiglia, i single hanno preso il sopravvento e si sono fortificati. Fortificati da soli, autonomamente: come altro avrebbero potuto se non attingendo a se stessi? E qual è il risultato oggi? Le monadi, una popolazione di monadi, di principi primi, di cellule autonome, di corpi base che non hanno, così sembra, bisogno degli altri. Ecco la moltiplicazione in ogni settore: i generi, i modelli di alimentazione, i modelli di comportamento e di vita, gli abbigliamenti, gli indirizzi politici... Una socialità polverizzata. Fino a quando? Ecco, per me il punto di svolta è legato al fatto che tutta questa proliferazione, sia chiaro nostra cioè del nostro occidente, è figlia del benessere della seconda metà del XX secolo e la svolta avverrà se e quando dovremo riutilizzare la cinghia per tenere su i pantaloni e non come elegante accessorio. Che non significa necessariamente diventare poveri ma essere obbligati a dare priorità alle necessità. Avere coscienza che servono certi comportamenti per conservare la vita sul pianeta potrà riaggregare, ricostruire socialità, sfrondando molte paranoie inventate. E questo contro chi si ostina a promuovere espansione e crescita senza limiti (scrivere crescita senza limiti significa scrivere una cosa senza senso) confidando nella scienza e nella tecnologia prive da qualche decennio di una contropartita filosofico-umanistica al potere. Leggo e penso.. divertente! È una specie di tiro al bersaglio questo caricare ansia su ansia ormai consolidato, avviato prima col covid poi la guerra poi la siccità, il caldo e... "l'apocalisse"! questo il nome dato all'ondata di caldo che stiamo subendo, prevista fino a mercoledì. Poi sui giornali leggo che da mercoledì peggiora, più caldo ancora! Mi interessa relativamente la disputa sollevata da Zichichi su quanto siamo noi responsabili rispetto alle forze della natura. I nostri modelli che sia più o che sia meno contribuiscono al riscaldamento della terra (che, gli scienziati ci dicono, va verso una glaciazione! ovvio, in tempi geologici, noi c'entriamo nulla!). Che la natura sia stufa di 'noi' più di quanto noi siamo stufi di chi governa questo trend è certo, noi ci fermiamo alle parole la natura no, allo stesso tempo siamo i coglioni che hanno goduto del nulla, un nulla che ha fatto e fa danni gravi, siamo correi, reato preterintenzionale ma colpevoli, e dovremo sia correggere la strada che ci hanno imposto e sia inventarci qualcosa per difenderci da questa informazione tiro al piccione, dove il piccione siamo noi. Viviamo l'applicazione di quel dire napoletano 'cornuti e mazziati'. Non sarà facile uscirne ma lo dovremo fare. Dal web Andrea Masala
La trattativa Stato - partiti. Così titolava un giornale ieri, alludendo a una mafia dei partiti contro una santità di Draghi e Mattarella. Oltre ad essere un titolo antidemocratico e anticostituzionale (art. 49), è l’idea che l’èlite italiana, padrona dei giornali, ha della democrazia. Con una stampa così la democrazia non è possibile, la realtà è esattamente il contrario di quanto raccontato su tutti i giornali tranne Avvenire, Manifesto e Fatto. Vediamo i fatti: a dicembre Draghi dice di aver finito il lavoro per cui era stato chiamato (vaccini e pnrr, lavoro che si era già trovato impostato dal governo precedente, per smentirmi mettetemi dati precisi) e che era un “nonno al servizio delle istituzioni”. Traduzione: vi ho tolto le castagne dal fuoco (cioè i 5s dal potere), ora fatemi Presidente della Repubblica e ciao. Non ci riuscì perché le istituzioni non sono ancora una dependance delle loro ville e le chiavi non le ha ancora tutte il maggiordomo. Quindi resta a fare il presdelcons, ma molto contrariato, e cerca il pretesto per andarsene il prima possibile al meglio. Conte dice di non votare un provvedimento e Draghi mette la fiducia. Non era necessario: Renzi non votò la ben più fondamentale riforma della giustizia Cartabia e Draghi non mise nessuna fiducia (Renzi consegnò una lista esattamente come Conte), Salvini bloccò diversi provvedimenti e fu subito ricevuto da Draghi, Conte mai. Al voto Draghi riceve la fiducia dalla maggioranza delle Camere e però si dimette. C’è un problema: non può farlo. La fiducia ce l’ha. E Mattarella glielo ricorda in malo modo e lo rinvia alle Camere: la sfiducia deve essere parlamentare, non extraparlamentare. Quindi il comportamento irresponsabile e anticostituzionale è solo di Draghi. Conte ha rivendicato un suo diritto esattamente come Renzi e Salvini, non ha chiesto lui di mettere la fiducia, ha chiesto di smettere di scassare i provvedimenti del principale partito che appoggia il governo di Draghi. Le destre si sono subito scatenate: Draghi bis senza i 5s. Con le destre anche Renzi e Calenda (e mezzo PD a mezza bocca), e questo dovrebbe farci capire l’oggettivo ruolo che (magari male) ricoprono oggi i 5s. Quindi: comportamento irresponsabile e anticostituzionale di Draghi che ha voluto la crisi per non gestire il tremendo autunno che avremo (anche, non solo, per errori di Draghi) e comportamento perfettamente legittimo (magari politicamente non condivisibile, ognuno su questo valuta) da parte di Conte. Gli altri partiti dicono che senza Draghi siamo finiti? Bene: dessero tutti le dimissioni perché evidentemente sono inadatti al ruolo. Lo stanno riconoscendo loro. Questa la verità. Sui giornali la totale menzogna del potere, di dimensioni tali che non consentono una vita democratica.



 (Clicca per ingrandire) cs
Valentina A.
Comunicato stampa degli ordini delle professioni sanitarie. Hanno già fatto loro il concetto del suicidio assistito e chiedono a gran voce a Draghi e a Speranza di accompagnarli nell'ultimo viaggio. RIP





Ed eccomi qui, proiettata indietro nel tempo, all'albero degli zoccoli, dove il mondo è racchiuso in una cascina e fuori campi e acque che mutano solo in base alle stagioni. Il tempo si fa cristallo attraverso al quale è possibile vedere ogni cosa.
Foto di V.A.
Valent



5 giorni per capire le sorti del governo, questo ha stabilito Mattarella. Che significa? 5 giorni potrebbero segnare il paese, con gli speculatori internazionali, così pesantemente che ancora una volta sarà una scelta di vertice, quindi Draghi l'unica soluzione. 5 giorni sono anche un tempo congruo per attivare le strade della corruzione. Comunque, secondo me i 5 Stelle di Conte guadagnano con questo colpo ma guadagnano se il colpo porterà la rottura. Che poi il guadagno non ricostruisca le percentuali passate è ovvio. "Sono tutti molto gentili, tutti molto tesi" così mi dice adesso un'amica russa tornata oggi a Mosca dopo un'assenza lunga da quel paese. Poche parole, una sintesi di grande umanità di una umanità grande, grande nel tentativo di non essere annientata dal mostro della guerra. Penso ai mezzi di trasporto e alle difficoltà, per chi ha di meno, imposte dalla recessione annunciata alle porte ma in realtà avviata: in Germania già attuata una linea di sostegno popolare con l'abbonamento a 9 euro mensili per tutti i mezzi cittadini e i treni locali, che non è male. In Spagna, gratis. E l'Italia? Non ci raccontino che adesso qui non c'è il governo, negli altri paesi sono cose già decise e avviate.



Scalfari, Eugenio, uno di quelli che sembrava essere eterno.
No, che voleva essere eterno.
No, che voleva essere esterno.
Luca Stefani, sulla pagina del gruppo Difensori della Natura di Facebook, scrive:
Visto il problema idrico nei fiumi, sarebbe opportuno approfittare per pulire il letto dal troiaio gettato negli anni.
Mi succede di spedire quadri in restituzione. Sul web trovo un'organizzazione che non conosco, 'sendabox'.. proviamo! Compilo tutto con cura e pago. Prima di ogni altra risposta si apre la schermata sulla soddisfazione del servizio.. che evito, dovrebbe essere chiesta quando il collo arriva a destino! Vado a cercare l'etichetta da incollare sul pacco, in genere pronta insieme all'ordine, e 'non è pronta'. Invio email per capire. Passa un giorno e 'non è pronta'. Invio email per sapere e capire. Passano due giorni e 'non è pronta'. Mi girano e mando email più chiara e documentata che posso e... arriva la risposta: il collo è fuori misura. Fuori misura dopo aver compilato lo spazio previsto per le misure senza nessun avviso di fuorimisura? e dopo aver pagato? e al terzo giorno dall'ordine? "Chieda il rimborso" questo mi hanno saputo dire. Sendabox, poco seri! Punto.
PS: mi comunicano ora che la restituzione dell'importo avverrà in 20 giorni lavorativi.. insomma un mese! Quando si dice beccare l'organizzazione seria.



Riseup4rojava è una piattaforma internazionale attiva dal 2019 che appoggia la rivoluzione del Rojava, regione della Siria, e il Movimento di Liberazione Curdo. Lo scorso 8 giugno ha diffuso questo comunicato per denunciare e fare il punto sulla guerra di espansione avviata dal 2018 dalla Turchia, ufficialmente finalizzata a creare un area di 30 chilometri oltre il confine per loro sicurezza, nei fatti è una guerra contro il popolo curdo.
"Attacchi della Turchia al Kurdistan. Dopo l'attacco ad Afrin (2018) e Serekaniye (2019), Erdogan ha annunciato 10 giorni fa un'offensiva contro i territori auto-amministrati della Siria settentrionale e orientale (Rojava). L'obiettivo è quello di espandere la "zona di sicurezza" profonda 30 km a sud oltre il confine dello stato turco. L'altroieri i piani di attacco sono stati specificati: l'area autogovernata di Sehba, direttamente adiacente ad Afrin e a nord di Aleppo, con la città di Tel Rifaat e la multietnica, a maggioranza araba, grande città di Minbic, a est di Kobane, sono stati individuati come obiettivi".
La terra è al collasso, nell'atmosfera c'è già troppo traffico,
riempiremo prima la Luna e poi Marte e poi...
NASA, primo reattore nucleare sulla Luna entro il 2030
Anticipare per speculare. Così per il grano come per l'acqua. Al momento il grano è quel che era ma diventa già prezioso in attesa della penuria. L'acqua, è un tantino diverso, bisogna renderla preziosa anche se ora c'è, bisogna insistere sulla sua penuria per poi privatizzarla e.. è fatta la speculazione finale, quella che terrà l'umanità col coltello alla gola. (Ripensando a Il padrone assoluto di Gianni Toti).



La realtà che viviamo dimostra che il picco massimo di scienza e industria coincide col picco massimo di stupidità. Una conseguenza e una estensione della legge di Laurence J. Peter e Raymond Hull.



Mikela Broggio/ Gli anarchici/e di Trento e Rovereto
Il 9 luglio il nostro amico e compagno Juan è stato condannato in primo grado a 28 anni di carcere e successivi 3 anni di libertà controllata, per l'accusa 280 bis (attentato con finalità di terrorismo) per l'attacco esplosivo che nel 2018 ha danneggiato la sede della Lega a Treviso.
Una condanna già scritta, che recepisce interamente le richieste del pm nonostante la ricostruzione dell'accusa sia stata puntualmente smentita nel corso del dibattimento.
Lo stesso trattamento è riservato ad Alfredo e Anna, imputati nell'operazione Scripta Manent.
Alfredo 41 bis, che comporta isolamento totale, definito come forma di tortura persino da istituzioni non certo rivoluzionarie come la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo!

Tout
Mikela Broggio/ In solidarity with Rojava
The Rojava  revolution is 10 years old. It all began at 1am on the night of July 19, 2012. It was here in Kobani that after so many years of repression, the Kurdish self organised defence force rose up for their political right to determine their own future. Rojava



A Roma bruciano giorni fa i rifiuti a Malagrotta e ora una o più demolizioni auto. Mica è mafia! A Roma brucia un banco di libri usati molto conosciuto,
da anni aperto a piazzale Flaminio.
Si batta ogni strada contro la guerra di invasione più vecchia e consolidata.
"I soldati israeliani sistematicamente sparano e uccidono i nostri giocatori: per mano dei soldati israeliani, solo nell’ultimo anno hanno perso la vita il 16enne Saeed Odeh, il 19enne Mohammad Ghneim, il 18enne Thaer Yazouri, e il 14enne Zaid Ghneim.
Le carriere sportive dei nostri atleti sono terminate perché mutilati dai soldati israeliani, come è stato per il 23enne Mohammed Khalil di Gaza, a cui hanno sparato ad entrambe le ginocchia
".



Ma, a seguire i giornali degli ultimi tre mesi, non doveva essere Putin a perdere il posto? Invece è il suo primo e più acerrimo nemico, Boris Johnson. I casi della vita! Dopo più di tre mesi finalmente piove a Roma.
Al di là della curiosità in quel mondo e di certi indirizzi sul tema studiati all'università, ho avuto più amici attivi nella psicologia e ancora qualcuno mi accompagna. Psicologia, psicoanalisi o, come la legge accorpa, psicoterapia. E una curiosità mi accompagna da sempre: ne ho conosciuto più d'uno che da paziente è diventato terapeuta, qualcuno ha addirittura cambiato mestiere o comunque ha affiancato il suo primo lavoro con l'attività di psicoterapeuta. Quaranta anni fa c'era una bolgia di scuole di settore, non so oggi ma penso si siano ridotte assai. Il passaggio dal lettino alla scrivania mi fa pensare a questa disciplina come a un'arte perché succede come nelle botteghe dove l'apprendista poteva, può se ancora ce ne sono, diventare maestro. Ma bisogna venire coinvolti, rovesciando la medaglia si rovescia la considerazione: chi, per prova o per obbligo, ci si è avvicinato senza trarne soddisfazione, la detesta. Insomma, alla psicologia c'è una risposta di amore o di odio, come l'arte che non segue ragione ma passione, lasciando alla tecnica certo una parte, ma piccola, dell'espressione.



Random.
Nella spartizione per la ricostruzione dell'Ucraina, all'Italia viene assegnato il Dombass. Come probabile quella regione resterà ai russi ma nella spartizione non si considera questa prospettiva: due domande inconciliabili, quanto durerà questa guerra se l'occidente è sicuro di riconquistare tutto il territorio oggi in mano ai russi e, la seconda, ricostruiremo per i russi?


I numeri non sono il forte delle istituzioni. No, sbaglio, i numeri sono il forte delle istituzioni, sembrano dati a caso ma vengono gestiti tentando il massimo profitto politico. E le istituzioni non consentono l'interpretazione dei numeri, l'unica concessa è quella del lotto. Inutile l'indirizzo per avere riferimento, sono tutti validi, dal covid alla guerra dal clima alla povertà pnrr inflazione tasse.. tutto quel che volete: i numeri che per tradizione dovrebbero dare certezza oggi sono l'obiettivo della speculazione. Politica.


Serve sempre una buona notizia, Lucera, in Puglia, dà la cittadinanza a Assange. Evviva evviva evviva,

FQ
Qua e là, frazioni dell'info istituzionale testimoniano la situazione reale e sono, quindi, rivoluzionarie. L'incredibile è che chi ascolta non reagisca saltando sulla sedia.













L'AGI pubblica la foto più chiara sull'estensione dell'incendio che ieri ha colpito Valle Aurelia. L'incendio si è esteso su tutta la parte sud del parco, partendo su un fronte così ampio che... insomma, non ci prendiamo in giro: chi ha dato fuoco alla vallata?
Valle Aurelia 2


Da Il Fatto Quotidiano/Linda Maggiori
"..il Jovabeachparty si è avvalso di varie associazioni ambientaliste che si sono prestate a fare da foglia di fico. Come nel 2019 c’è il Wwf, e new entry è la Fiab Italia che proverà a garantire la mobilità sostenibile dell’evento, gratis. Sicuramente per Jovanotti è stata una manna dal cielo, così non deve pagare neppure un centesimo per una società di mobility management.
In realtà la base associativa di Wwf e Fiab protesta. Circoli locali, coordinamenti regionali e singoli soci in giro per l’Italia si contorcono dal mal di pancia. La decisione è stata presa dai vertici senza una approfondita discussione interna. Ma in Italia ormai la democrazia è un optional, e anche le associazioni ambientaliste si stanno adeguando a questo modus operandi. Un vento malato sta spazzando via anche l’associazionismo".
Colonne di fumo si alzano dal basso di Valle Aurelia, che fa parte del Parco di Monte Mario, zona protetta. Non è la prima volta. Questa volta gli elicotteri dei pompieri non so dove vanno a prendere l'acqua, certo non alla diga di Prima Porta, il Tevere è bassissimo, quindi resta o il lago di Bracciano o il mare.. mica vicino! Al centro, nella parte bassa della vallata, c'è stato, e forse c'è ancora, un insediamento, chi dice di zingari e chi di immigrati e, quando la vallata brucia, è a questi che si pensa: qualcuno come disgraziati in lotta contro le fiamme, altri sempre come disgraziati ma incendiari per volontà o errore. Valle Aurelia 1
Parcoricco, pelargonio pelargonio



Una buona notizia, dicono pioverà anche a Roma.
Dicono e dicono che bisogna essere liquidi: fate due passi e è fatta.
La NATO e l'ennesimo tradimento del popolo curdo



Marmolada.
I primi morti del cambiamento climatico? Ma non sono d'accordo neanche un pochino! Ormai reagisco male a questa informazione che ha bisogno dell'eccesso e del terrore, con una spiegazione data per certa finalizzata alla speculazione sulle incertezze di domani. Irritante questa informazione. Messner dice non si va sui ghiacciai in questo periodo. Chi ha fatto diventare la montagna più dura, e i ghiacciai!, luogo di turismo? Semmai, facendo riferimento alla fragilità umana, sono i morti della curiosità, una curiosità indotta da pubblicità media e mercato, e della passione che ne uccide tanti e tanti in tutti i campi.

Spieghiamo tutto con gran sicurezza poi i morti sono 9 e i dispersi 13.
No, i dispersi sono 5.. e gli altri 8?
No, i morti sono 9 e i dispersi non si sa, vengono dati numeri diversi fino a 10.
ciclovie
Piste ciclabili. Quelli si chiamano Paesi Bassi e noi abbiamo Alpi e Appennini, inoltre la carta italiana ne riporta di più di quelle riportate sulla carta europea, ma forse qualcosa di più si può fare.
ciclovie Italia



Il tempo tra le persone o diventa colla o spazio (dal web con modifica)
Ognuno è matto a modo suo. Ma stiamo peggiorando.
Quindi Svezia e Finlandia sostengono l'aggressione di Erdogan contro i turchi. Questo in sostanza. Ma che bellezza!



Gli allineati alla politica di governo 'mondiale occidentale' si scandalizzano perché chi non è con loro evidenzia uguali, identici, i modelli di informazione e le procedure che ne conseguono per i vaccini come per la guerra. Ecco colpiti il medico che chiede esami prima della vaccinazione come i giornalisti che trovano altri fattori della guerra. E, bellina assai, accusano i non allineati di stare con Putin con pippone aggiunto sulla democrazia da salvaguardare. Il risultato è che il governo 'mondiale occidentale' parla di una democrazia che non applica e non la applica perché va difesa! Capisco solo una cosa, che il potere avvia gravi malattie mentali di qua e di là della trincea.
Liste della vergogna.

Ordine dei medici di Roma: commissariamento per corruzione.
"Dopo che Giuseppe Barbaro e il suo legale di fiducia, Mauro Di Fresco, sono usciti dall’aula disciplinare dell’Ordine dei Medici il 9 giugno scorso, è scoppiata una bagarre tra i membri della Commissione disciplinare che hanno discusso animatamente per votare la colpa o la discolpa dell’imputato".

Chi è Giuseppe Barbaro.
"Il 9 giugno u.s. l’Ordine dei Medici di Roma ha celebrato il procedimento disciplinare a carico del dottor Giuseppe Barbaro, cardiologo presso il Policlinico Umberto I. Il professor Barbaro è stato denunciato all’Ordine perché aveva prescritto esami diagnostici ai propri pazienti prima di sottoporli alla vaccinazione contro il covid".
fiore di carta
Sette anni fa, sulla pagina di Rete Viola si leggeva:
Troika = FMI + BCE + commissione europea.
FMI nega riduzione debito al Nepal, distrutto da terremoto.
BCE nega erogazione ELA alla Grecia.
CE da 12 miliardi all'Ucraina, paese extra-UE con un governo nazista andato al potere con un colpo di stato.
E secondo una sterminata lista di politici ed opinionisti nostrani, la Grecia dovrebbe sottomettersi di nuovo alla troika.
Ma sparatevi.








Non è un anturium di Parcoricco,
è lo stecco di un cremino passeggino mottarello.
Cambia il nome, il destino è lo stesso:
finisce troppo presto



Dal web - Pino Cabras
La fattoria degli animali a Montecitorio.
Avvertenza spoiler: questo post rivela la fine di un famoso romanzo (“La fattoria degli animali”, di Orwell) ed è buona educazione avvertire in tempo chi non lo avesse letto e volesse goderselo senza interferenze. Chi vuole, può interrompere qui la lettura.
Per gli altri, racconterò l’incredibile e vivida scena a cui ho assistito poco fa, che sembra la messa in opera teatrale di quel finale. Protagonista Luigi Di Maio. La famosa scena è il drammatico e grottesco punto finale che conclude la triste parabola della rivoluzione. Gli animali della fattoria si erano ribellati agli umani e l’avevano conquistata, guidati dagli spregiudicati maiali. I quali diventano sempre più spregiudicati fino ad assumere a danno degli altri animali tutte le forme di comando degli esseri umani. La scena finale mostra una festa nella casa padronale dove i maiali si mescolano agli uomini, si alzano in piedi per brindare, e visti dalla finestra diventano indistinguibili, parte di un unico potere che fa cincin e si perpetua con pacche sulle spalle. Quelle pacche le ho viste anche stamane, mentre i ministri arrivavano alla spicciolata per sedersi sui banchi del governo nell’aula di Montecitorio in vista del discorso di Mario Draghi sulla nuova Europa belligerante. Fra quei ministri c’era anche il ministro degli esteri Di Maio, l’uomo che aveva promesso la rivoluzione e ora si presenta fresco di scissione e parricidio politico. Gli si sono avvicinati i maggiorenti di tutti i partiti. Lo sbaciucchiavano, gli stringevano la mano calorosamente, gli facevano tap tap sulla spalla con la complicità cameratesca di vecchi compagni di gavettoni. E lui gongolava, con una postura rinvigorita dai calli del potere, dalla soglia attraversata verso il mondo degli ottimati, dove tutto diventa possibile. Passata l’ondata delle pacche dei membri del club che onorava il suo nuovo e rispettabile membro, arrivava la seconda ondata, quella dei baciapantofole. Decine di deputati del suo nuovo partito lo omaggiavano di riverenze con saltelli all’Alberto Sordi, ricevevano la sua benedizione, puntuale e condiscendente, e se ne tornavano sui banchi galleggiando su una nuvola di idrogeno. Luigi Di Maio si sedeva poi composto tra Draghi e Guerini, felice come una mortadella di Pomigliano fra due fette di establishment. Tutto molto bello. Oltre a questo, mi è venuta in mente una scena del film "Quei bravi ragazzi", quella in cui i mafiosi più grandi si vestono come per le grandi occasioni e festeggiano il primo arresto di un picciotto: “Ti sei pigliato la laurea, finalmente”, “ti hanno 𝐬𝐯𝐞𝐠𝐠𝐠𝐢𝐧𝐚𝐭𝐨”, “bravo!”. Ti hanno 𝐬𝐯𝐞𝐠𝐠𝐠𝐢𝐧𝐚𝐭𝐨, Luigi!
fattoria
(immagine tratta dal web)
carne
(Tratto dal web)



Valentina A.
“Donne che corrono coi lupi” è una sorgente di risposte, uno stimolo per le donne a riscoprire la parte selvaggia presente in ognuna e a permettere ad essa di emergere. Nel libro è possibile trovare trascritte alcune fiabe dove l’autrice scova messaggi che poi rivela al lettore. Le sue interpretazioni sono forti e rivelatrici. La fiaba che ha catturato la mia attenzione è “Scarpette Rosse”.
È una fiaba dal sapore macabro ma, andando ad analizzare a fondo il testo, come fatto da Clarissa Pinkola Estés, scopriamo un messaggio così forte da spiazzare: La privazione della vera natura della donna con l’illusione di aver ottenuto di più. Quando una donna è privata delle cose che ama, delle sue passioni, quando deve reprimere il suo vero io per accontentare qualcuno o adeguarsi ad una situazione, succede che l’io interiore continui a farsi sentire comunque, non sta zitto e da dentro reclama per uscire. Ed è allora che la donna arriva a compiere anche gesti assurdi per riassaporare la sua vera natura. Come successo alla bambina che, anche se povera, era felice.
Quando ha assaporato la ricchezza, si è vista privare della cosa più importante per l’essere umano, la libertà e pagherà duramente aver voluto riconquistarla."
Le uniche scarpette che si dovrebbero indossare sono quelle che si hanno, fatte da sé stessi.
Valentina A.
"Non c'è un solo uomo decente a Hollywood. Alcuni hanno un bell'aspetto e pensano sia sufficiente. Al diavolo il bell'aspetto!
A me non interessa un uomo con un bell'aspetto.

Nessuna forma di sesso è sbagliata, se c'è amore.

Sapevo di appartenere al pubblico e al mondo: non perché avessi bellezza e talento, ma perché non ero mai appartenuta a nessuno".
Marilyn Monroe
Valentina A.
Il vaiolo della scimmie.
Ed ecco la follia prendere corpo e voce, tramite una squallida pseudo testata giornalistica che intervista un giovane tik toker (tik toker?). Beh...la narrazione non originale è malattia trasmessa da un amico asintomatico, febbriciattola, "brufoli". Tachipirina e vigile attesa con ricovero allo Spallanzani, video pubblicati dal letto di dolore. Il nostro eroe tornerà a casa sano e salvo, per noi invece frantumazione di maroni costante assicurata.
Ma quando saranno sufficientemente frantumati per decidere di prendere seri provvedimenti!?
Io ho una leggera nausea, sarà il caldo, accendo il clima e metto la pelliccia di foca. Aloha



Penso la guerra finirà peggio di male. Non quella in Ucraina ma la guerra mondiale tra il modello occidentale base, formato e guidato da Usa e Gb (con lo scodazzo draghitaliano) che vede il fallimento e non sa fare altro che riproporre i percorsi di sempre, tra questi la guerra (ma forse sarebbe più corretto dire indirizzare e concentrare i capitali in mani amiche) contro l'altra parte, sempre della stessa matrice, minoritaria e frantumata nei paesi, che ha chiara la fine del modello base e cerca soluzioni all'interno dello stesso modello. Non è un gioco tra una parte e la sua opposizione ma tra due parti che seguono lo stesso sistema, lo stesso indirizzo: una, nera, non si rinnova e l'altra, una volta si sarebbe detto di borghesia illuminata, vorrebbe ma senza rompere perché rompere non è nei suoi modelli. Simmetrico è lo scontro, perché nei fatti è uno scontro, tra due persone formate alla stessa scuola gesuita, Papa Francesco e il nostro presidente Draghi: tra i due non c'è un innovatore dei valori ma uno è rinnovatore di alcuni percorsi per raggiungere i valori interni alla religione, e l'altro è servo del modello base. Il servo, che ha già contribuito a immolare un paese a quel modello, arricchendo banchieri e impoverendo un popolo, guida ora il nostro paese verso la stessa fine, se pur il nostro più duro a morire per dimensioni, mentre il rinnovatore guida la chiesa cattolica mondiale, o meglio circa la metà di questa chiesa avendo, lui sì, una vera opposizione interna sostenuta dai più neri del modello occidentale base. Le forze in campo sono omogenee, monoindirizzo e monocultura: le guerre più lunghe, e le coltellate più strazianti, sono quelle tra forze della stessa scuola. ventaglio
Il Corriere ci mostra quanto sono articolate le nostre Camere e, alla prima impressione pensi
Perbacco! saranno rappresentati tutti gli indirizzi economici e sociali!
Macché! L'indirizzo è uno e i più sono così preoccupati per la poltrona che perderanno che non lo conoscono nemmeno quell'indirizzo. Il risultato è ventagli colorati per l'estate (previste due settimane fino a 44 gradi, serviranno!).
PS: ora, alla Camera i deputati leghisti sono i più numerosi!



Stop Fake Green
"Miliardi di euro verranno dirottati dall’eolico, dal solare e da altre tecnologie verdi verso i combustibili fossili e l’energia nucleare, aggravando la crisi climatica e danneggiando il nostro Pianeta. Questo perché l’UE sta per approvare un elenco di investimenti “sostenibili”, che è stato reso “green” dai lobbisti dell’industria dei combustibili fossili e del nucleare. L’elenco etichetta il gas fossile e il nucleare come settori “green”, nonostante le elevate emissioni del gas fossile e le scorie radioattive prodotte dall’energia nucleare. Il Parlamento europeo voterà su questa lista ecologica, nota come “tassonomia”, tra poche settimane. Abbiamo bisogno che almeno 353 deputati votino contro questa proposta per raggiungere la maggioranza, altrimenti il gas fossile e l’energia nucleare saranno ufficialmente etichettati come verdi dall’UE, aprendo la porta a massicci investimenti in questi settori."
Da ieri aprendo questo mio sito e il sito de La scala d'oro non appare più quell'antipatica scritta "sito non sicuro". Non era vero, la sicurezza in un sito che non chiede nulla a chi accede c'è, il certificato SSL serve ha chi fa mercato, chiede dati sensibili e non era il caso di questi siti. Comunque ora l'impatto di quell'avviso negativo è tolto. Parcoricco. Frutti della passiflora, extraterrestri come i fiori: sembrano le uova di qualche forma aliena! passiflora



Entusiasmante questa vittoria. Trentacinque anni fa mi occupai della situazione di quel paese per la realizzazione di un audiovisivo (..già, all'epoca esistevano anche quelli, con la loro successione di diapositive e il sonoro sincronizzato!). Tragicamente era in mano alla droga, a Pablo Escobar col cartello di Medellin. Oggi vince un socialista, 35 anni per cambiare radicalmente strada. Noi in Italia abbiamo fatto finta di occuparci della catena di stragi dell'epoca senza arrivare a far vincere le nostre istituzioni 'democratiche', abbiamo smontato un sistema politico per ricostruirlo uguale se non peggiore, ci aspettiamo di peggiorare la nostra situazione grazie all'ideologia 'occidente faro del mondo'.




Mélenchon, in Francia l'opposizione di sinistra c'è e ha una bella consistenza. Vedremo come si muoverà.





Tempo di crampi, almeno per me come per molti. Torno come ogni anno a rileggere sul potassio, va via col sudore e va reintegrato. Quanto e come? Per me è una sorta di ripasso annuale, e questa pagina web mi sembra chiara. Va aggiunta una cosa qui non scritta: se i reni funzionano e ne assumiamo troppo, non è un problema, ma se non funzionano... beh, se non funzionano il problema è quello e non i crampi!
Parcoricco
Parcoricco.
Con la vegetazione carica di foglie, come succede nelle settimane che passiamo e fino all'autunno, ci sono angoli di Parcoricco invisibili dal basso. Sono a beneficio di chi abita ai piani superiori, come l'angolo di sud-ovest che vedete e che ha richiesto una bella scala per la foto, dove anche le piante sono su più piani: al mezzanino c'è una cica che qui vedete spuntare in basso, al primo piano una bouganville e all'attico, arrampicata sulla rete del mio vicino, un convolvolo (sulla destra, in primo piano, le foglie di un avocado). Questo è un angolo rischioso, angolo di passaggio dei ladri che per due volte in breve tempo hanno visitato la mia casa e per questo ho chiesto aiuto alle piante, in particolare alla bouganville e alle sue spine. Per complicare il passaggio ho anche costruito un 'cancelletto' volante, e per renderlo più volante ho applicato sui ferri alcuni uccellini colorati.. sì, un po' lezioso ma stiamo tra le piante!

Parcoricco. Il convolvolo si arrampica dappertutto e qui s'è avvinghiato a un ramo del noce comvolvolo


L'internazionale neo-nazista sogna il potere con le armi della Nato
"La presenza di potenti gruppi neonazisti armati in Ucraina è nota almeno dal 2014, documentata oltre ogni ragionevole dubbio. Tuttavia dopo lo scoppio della guerra russo-ucraina la narrazione sui media è profondamente cambiata: nell’ansia di glorificare la resistenza di Kiev i battaglioni nazisti sono stati dipinti come nazionalisti o patriottici, definizioni che nascondono e mistificano la portata della questione"
Meglio ridere!
Concorso scuola, il teorico delle intelligenze multiple Gardner scrive a Bianchi: “Avete sbagliato il quiz sulla mia teoria”. Dal Ministero nessuna risposta



(Affari Italiani) Agenzia Vista - Kiev, 16 giugno 2022.
Draghi: "Dobbiamo anche sbloccare i milioni di tonnellate di grano che sono bloccati nei porti del Mar Nero. Ho appreso oggi che ci sono due settimane per sminare i porti, il raccolto arriverà alla fine di settembre, e una serie di scadenze che diventano sempre più urgenti. Sono scadenze che ci avvicinano regolarmente, inesorabilmente al dramma".
La realtà e che la produzione ucraina del grano rappresenta poco più del 3% di quella mondiale. Draghi è dispensatore di terrore ed è lui che ci porterà alla fame, non la mancanza del 3% di grano sul mercato mondiale.
Succede a Malaga.
Il ristorante che scrive sul menù
quanto guadagnano cuochi e camerieri

Durante i due anni di fermo pandemia abbiamo letto che gli italiani hanno depositato in banca tanti soldi non spesi. I conti correnti, ora se non pieni almeno non vuoti, si svuoteranno in fretta a favore dei pochi soliti: questi conti bancari in media rendono l'1% ma l'inflazione oggi sta al 6,8%. Primo: andiamo in banca a chiedere un aggiornamento. Secondo: tiriamo giù questo governo che ci porta alla fame (a chi dice che il prossimo governo sarà ancora più di destra e quindi peggiore rispondo che si ricreerà una opposizione, anche in Parlamento Deo gratias! opposizione essenziale, una necessità in una democrazia).



Rai, Tv. Maggioni l'ha pensata per sostenere la trasmissione del mattino, e quindi proprio per usare la loro popolarità. In un altro mondo non interessato alla popolarità e al mito, quindi in un mondo democratico nei fatti, una rotazione dei giornalisti andrebbe istituita per metodo: la presenza nelle ore di ascolto di punta costruisce personaggi di potere.
USA 2021: 45.222 (quarantacinquemiladuecentoventitue)
morti da pistola o fucile.

L’Italia diserta il meeting mondiale sull’abolizione delle armi atomiche.
E riceve il primo F35 che sgancia le nuove bombe nucleari B61-12



Papa Francesco: "Sono contrario a distinguere fra buoni e cattivi, la Nato sapeva di provocare Putin" Cose che possono succedere solo in Danimarca I Masai cacciati dalle loro terre con le armi



Mikela Broggio
Certo, non è da oggi che la "natura" è stata elevata a soggetto separato dai civilizzati così fieri della loro cultura del dominio, una "natura" barbara, da analizzare, classificare, misurare, sfruttare, razionalizzare e ordinare, fino a farla diventare -su immagine della foresta- sempre più mitica col progredire del suo addormentamento e sradicamento dalle antiche relazioni con essa.
Quindi sì, ci sono sempre meno foreste recalcitranti e rigogliose e più campi di alberi, il cui obiettivo finale rimane il loro forsennato sfruttamento industriale.
Perchè, se con foreste ci si riferisce ad immense distese naturali di alberi lasciati più o meno a se stessi che formano un ecosistema autonomo allo stesso tempo ricco e complesso, come definire allora quei tristi allineamenti di conifere, tutte della stessa età e della medesima dimensione, dove il canto degli uccelli è ammutolito? E nell'incedere all'ombra di maestosi pioppi, come immaginare che questi alberi hanno avuto la sventura nel 2006 d'essere i primi il cui genoma è stato interamente sequenziato, per utilizzarne lo sviluppo nel mondo dei pioppeti per la cellulosa o per i biocombustibili, sotto forma di immense piantagioni di cloni?
Possiamo ancora chiamare foresta la recente piantagione industriale di 40.000 ettari di acacie a crescita rapida importati dall'Australia dalla TOTAL..? O il radioso terreno boschivo del Commissariato per l'Energia Atomica situato a Saint-Paul lès Durance dove non lontano si trova il Polo Nazionale delle Risorse Energetiche e il Vivaio sperimentale dell'ONF, in cui l'ente statale clona il DNA degli alberi che considera più interessanti in termini di resistenza al cambiamento climatico.
In buona sostanza.. modifichiamo in fretta le foreste nella stessa folle corsa verso l'artificializzazione di tutti i viventi, anzichè attaccare/abbattere il sistema tecno-industriale responsabile di tutte queste devastazioni!
Flessibilità e resilienza non sono forse i fottutissimi MANTRA della neolingua del potere?
Mikela Broggio
Nuovi attacchi.
    L'Allemagne soit l'un des principaux bailleurs de fonds des projets de conservation en Tanzanie" la Zoologische Gesellschaft Frankfurt finance des gardes forestiers et des agents de protection de la nature, dont certains, selon les Massai, ont été impliqués dans les récentes expulsions."
Les autorités tanzaniennes justifient leurs agissements par une politique de conservation de la faune sauvage, face à l'augmentation de la population Massai dans la région et de leurs troupeaux, qui entreraient en compétition avec les animaux tels que les zébres, les lions, etc..
YES  YES..  Come no!
masai
metaverso Mikela Broggio
Read to learn the lessons of a year of forest defense.


"When a tree is growing, it's tender and pliant.
But when it's dry and hard, it dies. Hardness and strenght are death's companions. Pliancy and weakness are expressions of the freshness of being. Because what has hardened will never win."

Andrei Tarkovski



Anastasia Kurakina "Il circolo della vita"
..m'è apparsa "8, a maronna"
finestra A Como pensano come in Olanda, non hanno il mare e si estendono
interrando il lago. Il lago è grande e la parte interrata è minima, certo,
ma è il concetto che è da galera!
Como


epiphillum essiccato Fiori di epiphillum essiccati al sole. Una scappata al mare asciugamare



Quebec..
non parliamo dei bambini che estraggono il coltan in Congo, parliamo del Canada, terra di cultura anglo-francese. Risulta una notizia difficile da credere, facile da rimuovere. "in Québec il lavoro dei minorenni, anche giovanissimi, appena usciti dalle elementari, è legale. Anzi, incoraggiato".









Poco fa sono andato a buttare la spazzatura e ho scoperto
come verrà risolto il problema dello smaltimento dei rifiuti a Roma.
cinghiale






Come avrete letto,
i paesi africani che prendevano il grano dall'Ucraina
ora lo hanno chiesto alla Russia.. Quei geni che governano
che sparano elucubrazioni sulla fine di Putin
e ci bombardano con i rincari di tutto.. che dicono?
Comunque, l'errore è sempre nel mito,
questa volta ereditato dalla Bibbia:
alla lunga non esiste nessun Davide vincente.
Antropocene antropocene



Valentina A
Assa Novara, con il patrocinio del Comune di Novara, organizza una serata di cinema all'aperto che sarà sostenibile al 100%.
"La novità di quest’anno - spiega Assa - è che tutta l’energia elettrica necessaria alla proiezione del film sarà originata da biciclette poste su cavalletti e collegati a generatori: gli spettatori a turno, pedalando genereranno l’energia necessaria ad alimentare il sistema audio-video e a far apparire sullo schermo il film".
Valentina A.
L'ordine dei medici "processa" Fabio Milani, colpevole di avere rifiutato la terapia sperimentale che non protegge dall'infezione da sars-cov2 e di avere curato a domicilio, guarendoli,  pazienti non suoi abbandonati dai propri medici di base che nel frattempo rimanevano imboscati non si sa dove. Colpe gravissime in questo periodo storico.
L'anno scorso ho visto una sua intervista appena prima della sospensione, un uomo calmo e con un'evidente luce interiore...per chi ancora sa vedere.

Valentina A.
Una menzione speciale va a "Il Messaggero" per essere stato il quotidiano più lesto a spargere un po' di quella psicosi frantuma maroni che tanto mancava ad un popolo di scimmie. A quanto pare tali ci considerano, infatti la barzelletta del monkeypox comincia a scaldare i motori in previsione di un autunno galattico.



L'Italia che va alla guerra: TASK GROUP AIR SAHEL.
"Per la Missione MISIN (Repubblica del Niger) è stato autorizzato dal Parlamento un impiego medio annuale fino a un massimo di 295 militari, 160 mezzi terrestri e 5 mezzi aerei."
Vogliono farci credere che con 750 milioni di tonnellate di grano prodotto ogni anno al mondo, la carenza dei 25 milioni di tonnellate dell'Ucraina ci porterà alla fame. A questo livello sta la propaganda. A questo livello sta la speculazione.
grano produzione di grano nel mondo.


I misteri che aleggiano nella mia testa e non mi lasciano mai:
Perché questa guerra adesso, perché non con Trump presidente Usa fino al 2021: nel Dombass la guerra e i morti ammazzati dai nazisti già c'erano da anni, e con l'altro presidente i russi avrebbero avuto campo più facile!
Perché così stupida e ignorante l'Europa che ha trasformato la democrazia in ideologia e, come si fa per le ideologie, pronta insieme sia all'ipocrisia che al suicidio!
E, ultimo perché davvero incomprensibile, perché si interpreta la Russia di Putin come l'Unione Sovietica e si legge lo scontro come fosse tra due blocchi di diverso modello, diversa finalità economico-sociale, alternativi, quando non lo sono affatto! (E si gioca sugli oligarchi russi quando la massima concentrazione di potere nelle mani di singoli individui sta negli Usa!)
Depp. Statisticamente è stato l'argomento che ha cambiato l'indirizzo dei temi trattati, non solo sui social. Escludo che la cosa sia stata programmata, certo no, ma nei fatti è stato così. Gli americani ci cambiano le priorità, poveri noi! Depp è violento? Eh! in Virginia con 7 giudici, solo 2 donne, come doveva andare? Su un argomento così settario e con due personaggi tanto popolari il verdetto doveva essere di una giuria bilanciata: non avremmo avuto dubbi aritmetici.



Le cose dette tra le parole nei discorsi degli economisti sono per me poco comprensibili. Secondo quanto riporta il Corriere, Visco ha sottolineato una numerosa serie di elementi, la maggior parte allarmanti. Ha detto che è una fortuna che da noi non ci sia una pressione dei salari a rincorrere l'inflazione, come avviene negli Usa. E il Corriere titola evitare questa rincorsa. In parole povere: voi salariati non rompete troppo i coglioni, non pretendete aumenti, fate la fame in silenzio. E allora penso che questa guerra non è per interposto paese ma è in casa nostra, l'Ucraina insieme all'esercito russo ci mette i morti da armi da fuoco mentre qui da noi forse già c'è ma sicuramente ci sarà una decimazione per povertà. La mia impressione è che i romani abbiano trasformato il ponte del 2 giugno in una settimana di ponte. Le piante di Parcoricco si stanno comportando in modo strano. Fino a ieri chinavano le foglie per carenza d'acqua, ora le perdono, le lasciano cadere, come in agosto, come succedeva con le prime avvisaglie dell'autunno. Ma.. siamo ancora in primavera!



Cottarelli giorni fa da Gruber alla domanda secca se è vero che la guerra favorisca questo nostro sistema economico ha risposto 'no, favorisce chi costruisce armi', dimenticando quel che si era detto in trasmissione fino a poco prima parlando delle speculazioni che si attivano durante la guerra, tutte funzionali ai detentori del mercato (vedi gas petrolio grano concimi, al momento ancora non influenzati dalla guerra ma già aumentati di prezzo). Inoltre nei periodi di guerra diminuisce il reddito di chi lavora e aumenta la produttività. Per come l'ho interpretata io, con quella ipocrita risposta Cottarelli ha voluto negare l'analisi di Marx/Engels del capitalismo come generatore di guerre. poste
Ufficio postale Roma p.zza A. Gemelli, servizio allo sportello pacchi, tempo totale di attesa e servizio per ritirare un pacco. Al momento di presa del tagliando P 032 l'operatore allo sportello serviva il numero P 028.








Ufficio postale Roma p.zza A. Gemelli, chiuso senza alcuna indicazione alla porta. Unico testimone delle ragioni della chiusura un anziano signore: "ha chiuso la direttrice dicendo che c'è un guasto, forse nazionale, non si sa quando verrà ripristinato il servizio"... e in coro noi fuori: un avviso sulla porta non poteva metterlo? "Ha detto che non può mettere l'avviso perché non funziona la stampante". Deduzione: o negli uffici postale non c'è più né carta né penna o la direttrice è una analfabeta.



comune di Parigi
Mikela Broggio
28 May 1871, the Paris commune was crushed when bourgeois government massacred thousands to regaine control of the city...

10 Kurdish asylum seekers in Poland have been refusing to eat for 3 weeks straight in protest of what they described as prison - like conditions and slow asylum procedures.
A month ago, a group of Syrian asylum seekers detained in a closed center south of Warsaw also went into hunger strike.
The men said they were treated "like criminals".
Last november, a group of around 100 mostly Iraqi migrants were holding a hunger protest over conditions in the Polish reception center in WEDRZYN where they were being held.
Since last may, thousands of mainly Middle Eastern migrants have been trying to reach Poland, Lithuania and Latvia via Belarus, sparking a humanitarian crisis as they remained standed on the EU external border for weeks in freezing conditions.
In the Polish-Belarusian (ALEXANDER LUKASHENKO) border region alone, 19 bodies have been found since September 2021.
(presumed to be of migrants)...






curdi al confine polacco



A ripetizione per tre volte il cellulare riceve sms dalla banca, addebiti di 100 USD in serie, arriva il quarto ma viene bloccato, direi automaticamente. Poi cominci a chiederti che fare, numeri della banca con segreteria: aperto con orario bla bla, carta di credito occupato occupato occupato.. e mica un occupato raggiungibile facilmente, magari! prima tutte le pippe in dieci lingue poi digiti il numero della carta.. insomma, un allenamento per l'udito e per le dita, per l'articolazione delle dita!, basta, se è così complicato significa .. che significa? che ormai la carta è bloccata? sì, l'ultimo pagamento effettivamente è stato bloccato ma vai a capire! Sai che faccio, chiedo al 112 numero unico della polizia: 'noi inviamo solo auto, deve parlare a questo numero con la Questura'. Chiami e la segreteria ti ripete l'orario di ufficio.. scusa 112, non potevi anche dirmi di chiamare domani mattina? insomma, non so che fare. Speriamo bene.
P.s.: in questo caso sperare potrebbe aver funzionato: gli importi prima comunicati come pagati con la carta a un'ora di distanza non risultano addebitati. Domani forse capirò, certo le operazioni dei computer seguirle da umani è una follia.
Oggi ho scoperto che il codice penale non prevede il furto di identità digitale. Più chiaramente, entrare in un cellulare, in un computer.. o in un conto bancario dopo aver rubato le password non è previsto, non c'è alcun articolo, non c'è la voce, quindi non è reato!, per il nostro codice. Cado dal cielo! Non sono storie nate oggi, la rete, il mondo digitale è roba che va avanti da tempo e nessuno dei governi che si sono avvicendati negli ultimi trent'anni ha pensato di colmare questa carenza. Sono sbalordito, lo ammetto, e visto che la legge non ammette ignoranze sono pure ignorante! Quindi, cari tutti, che mettiamo a fare le password se per la legge il loro valore è zero? ...pensandoci e ripensandoci, e con le ore che passano, ho capito che.. non è assurdo: quando ti rubano in casa denunci il furto, mica la violazione di domicilio! Eppure la violazione di domicilio ha un suo preciso articolo nel codice penale! Allora mi si innesta un ragionamento, un ragionamento caustico e paradossale: chi legifera deve aver pensato, vista la reale inutilità dell'articolo sulla violazione di domicilio perché prevedere un articolo sulla violazione dell'identità virtuale!





La Roma partecipa e conquista a una coppetta di poco conto ma i suoi tifosi sono frustrati in tempi che già di frustrazioni sono prodighi, e.. beh.. sono tornato a casa con famiglie vestite come i giocatori della Roma. Gente che girava per le strade senza una meta precisa, voglio dire che non andavano allo stadio, era il loro abbigliamento! mah.. boh..



Ragazzini che ammazzano ragazzini ancora più piccoli, prima dieci ora diciannove, in un paese che vive di... espedienti! Vivere di espedienti, questa formula viene correntemente usata per i disadattati. Oggi, con l'economia del capitale che non sa dove andare, l'uso va ricondotto ai primi per produzione e benessere, una ideologia proiettata sull'unica strada che sviluppa energia per sopportare il passaggio dalla ricchezza attuale alla fame di domani: la strada dell'esaltazione, quella evidente nelle parole stentoree del suo presidente (stentoree e stentate vista l'età) ritrasmessa perché intimamente presente nello spirito della nazione, e quindi loro collante, da sempre loro collante. Esaltazione che devia e illude tragicamente i più deboli e ignoranti, che siano ragazzini o capi di stato, ingannati dalla stessa ideologia, quella della violenza, delle armi. Giannelli
Parcoricco fucsia



Gian Carlo Marchesini
Sento il bisogno di ringraziare Luciana Castellina e Niki Vendola per la generosa e appassionata radicalità con la quale si sono espressi sulla pace e la guerra all'incontro di oggi organizzato da Sinistra Italiana a San Lorenzo nella Piazzetta dell'Immacolata. Non li sentivo da tempo, Vendola specialmente, ma ho risentito oggi le voci migliori della vera sinistra italiana. Eravamo ad ascoltarli in centocinquanta, tutti felici di tornare finalmente alla parola politica diretta in presenza fisica. Ecco qualcuna delle loro affermazioni che mi sono appuntato. Nel 2021 nel mondo si sono spesi 2100 miliardi in armi. E il business dei fabbricanti di armi sta continuamente crescendo. E' l'economia delle armi che sta oggi prevalendo. Ma l'atomica cambia tutto: è l'intero genere umano che è in pericolo. L'Occidente è irresponsabile e arrogante: vuol far incancrenire i rapporti tra Est e Ovest. La guerra di Putin è vergognosa e stupida. Anche la Russia è dominata da un sistema capitalistico mafioso. La guerra è un istinto umano malefico. ma il Capitalismo si regge esattamente su questo. La pace è il nome esatto della giustizia sociale. Lo schieramento sedicente progressista italiano è schierato dalla parte della vittoria militare su Putin. Ma la pace si fa con il nemico. Sapendo anche assumere il suo punto di vista, e accordandogli ciò che è necessario. Noi dobbiamo difendere le persone, non gli Stati. La violenza e lo stupro è la conseguenza di tutte le guerre, l'apoteosi del peggior machismo. Basta con l'economia e la filosofia della guerra. Va riconosciuto che Papa Bergoglio è, su questi drammatici temi, l'uomo politico attuale più lucido. L'incontro è durato due ore, perdonate se mi sono limitato a un breve riassunto.
Luciana Castellina e Niki Vendola. Ne ho parlato col mio giornalaio. Più diretto e focoso di me prima ha detto 'Vendola chi?' fingendo di non aver capito, poi ha aggiunto 'e nessuno l'ha menato?'. La storia recente racconta di un Vendola che in quattrequattrotto s'è dimenticato di quanti lo seguivano politico, per fare i fatti suoi. E ora, cresciuto il bimbo, ritrova tempo e riprende il suo 'lavoro': un po' come tante donne hanno fatto e fanno, obbligate dai figli e dalla famiglia.

Parcoricco
rosa  passiflora
Nessuna privacy ha rispettato il capotreno del treno FL3 partito ieri alle 15:14 dalla stazione Gemelli di Roma. Nel vagone affollato, a voce chiara per tutti, chiedeva conferma di nome cognome e indirizzo a un viaggiatore con biglietto non timbrato, quindi non valido per il viaggio, mentre lo leggeva sul documento personale già consegnatogli per poi trascriverlo sul suo taccuino delle multe. Multa opportuna, modalità indegna.





rosellina  pelargonio  epiphillum  sterlizia 



Valentina A.
La guerra è servita. E' arrivato il momento di mangiare Monsanto.
Con il pretesto della guerra in Ucraina il Parlamento invita il governo ad aprire alla coltivazione di OGM. La reazione della Coalizione Italia libera da OGM.
“…ricorrere alle nuove tecnologie genetiche dedicate alle piante per aumentarne, in sicurezza, la produttività. Ci si riferisce, in particolare, alle TEA – tecnologie di evoluzione assistita – che riproducono i risultati dell’evoluzione biologica naturale per migliorare la resistenza delle piante alle malattie e ai parassiti e ne aumentano la produttività, velocizzando i processi che avvengono comunque in modo naturale”.
“14) adottare iniziative per sviluppare, promuovere e incentivare … nuove tecnologie applicabili in agricoltura per il miglioramento genetico basate, ad esempio, su cisgenesi e genome editing, … e, dunque, a promuovere iniziative normative che consentano il pieno sviluppo delle tecnologie di evoluzione assistita (TEA), anche con il coinvolgimento degli istituti di ricerca nazionali e delle istituzioni universitarie”.
Valentina A.
Sballottandoci da un'emergenza all'altra, coadiuvati da media e dubbi personaggi detti "influencer", ci spingono in un baratro di povertà e regressione culturale. Loro li capisco... fanno il loro mestiere, quello del sicario, chi non capisco siamo noi che ancora non troviamo la forza e il modo di liberarcene il più velocemente possibile. La posta in gioco è la vita.
Il vero motivo del viaggio di Draghi a Washington è quello di ricevere da Biden l'investitura a capo della Nato. Partita da un articolo di Libero, questa ipotesi è stata ripresa da molti e trovo risulti credibile. Draghi potrebbe lasciare Palazzo Chigi questa estate, prima del caos delle elezioni. Mario Draghi ha segnato gli ultimi decenni della vita italiana: dirigente del Ministero del Tesoro negli anni di tangentopoli, poi alla Goldman Sachs, poi Governatore della Banca d'Italia e ancora della Bce, per diventare infine premier con la promessa del Colle che, sfumato, lo rilancia per un incarico internazionale. Trenta anni di svendite di asset strategici, di cessioni di sovranità, di crisi bancarie pilotate, di distruzione dell'industria pubblica e privata, di lotta dissennata all'economia reale del nostro paese.



Dalla pagina Fb Il Giardiniere
Sapete perché gli Usa mandano tante armi all’ucraina? Non per carità cristiana, siatene certi. Semplicemente perché 3 grandi multinazionali statunitensi hanno comprato da Zelensky 17 milioni di ettari di ottima terra. Si tratta di CArgill, Dupont e Monsanto (la quale è formalmente germano-australiana ma di capitale statunitense). Il 5 per cento del terreno agricolo Ucraino è stato poi acquistato dallo stato cinese. Per capire quanto siano 17 milioni di ettari, basti pensare che tutta l'Italia ha 16,7 milioni di ettari di terra agricola. Insomma, tre compagnie americane si sono comprate in ucraina una superficie agraria utile più vasta dell'intera italia. E chi sono gli azionisti di queste tre compagnie? Sempre loro: Vanguard, Blackrock, Blackstone. Cioè le stesse tre società finanziarie che controllano anche tutte le banche al mondo e tutte le maggiori industrie belliche dell'universo. Insomma, se la suonano e se la cantano. Ecco perché mangimi (cargill e Du pont) e concimi (Monsanto-Bayer) hanno subito aumenti clamorosi sin da prima della guerra: perché sapevano già tutto, erano informati di tutto. E sapete quando finirà la guerra? Quando le grandi compagnie finanziarie avranno smaltito il loro stock di armi facendole pagare a noi, europei idioti, già spremuti dalla stessa combriccola che nel frattempo specula su grano, riso, mangimi, concimi. Gli organi di informazione pompano la guerra. Per forza, sono sempre di proprietà di Vanguard, Blackrock e Blackstone. E Biden vuole la guerra. Per forza: è stato eletto dai magnifici tre. Aveva ragione Battiato: abbocchi sempre all'amo. Ma poi, mi chiedo io, di tutti questi soldi che se ne faranno i soliti noti - Buffet, Soros, Gates - che delle tre grandi compagnie finanziarie sono i soci palesi e occulti? Mangiano forse bank's guarantee ed hedge founds? Boh
Una nuova legge proposta dalla Commissione europea renderebbe illegale “coltivare, riprodurre o commerciare” i semi di ortaggi che non sono stati “analizzati, approvati e accettati” da una nuova burocrazia europea denominata “Agenzia delle Varietà Vegetali europee”.












TG1, Speranza, allarme vaiolo!
Bersani direbbe che Speranza è un ossimoro.
"Il 15 maggio, l'ex comandante delle forze speciali statunitensi Eric Olsen è stato arrestato nell'acciaieria Azov di Mariupol, in Ucraina. Anche un tenente generale britannico e quattro istruttori militari della NATO si sono arresi con lui. È semplicemente sbalorditivo, questo è il vero pesce grosso che è stato raccontato per molto tempo - un generale americano, un tenente generale britannico e quattro ufficiali militari della NATO. In precedenza, l'esercito russo ha anche catturato un tenente generale canadese in pensione Cadieu presso l'acciaieria di Azov. Sembra che l'Azov Steel Plant non abbia solo una grande varietà di pesci, ma anche molti pesci"
Questa notizia si trova sul web almeno in tre siti:

dal 15 maggio
 https://stateofthenation.co/?p=116130

dal 16 maggio https://iamamalaysian.com/2022/05/16/us-gen-eric-olson-british-ltc-john-bailey-nato-officers-surrendered-at-azovstal-steel-plant/

dal 24 maggio
 https://inf.news/en/military/bfae2f141111f28181cd8d1563a9227e.html



Turchia
Mikela Broggio
Turkey's  foreign minister Mevlut Cavusoglu:" countries supporting terrorism (PKK) shlould not be NATO allies"
Also Turkey: provides a safe haven, arms, funding to literally scores of former DAESH members + commanders.
DATABASE: former ISIS members now part of turkish-backed forces in SERE KANYE and TEL ABYAD!!!
no more words...
Mikela Broggio
Marsiglia la ladra, Marsiglia la violenta.
Marsiglia impregnata dal sudicio delle sue taverne, dagli abiti dei suoi abitanti dannati....
Marsiglia dai vicoli scuri e oscuri, dai quartieri decadenti e insidiosi.
Marsiglia, l'anarchica!!!
Questo l'immaginario scomodo della città più mediterranea di Francia, in particolar modo il suo centro storico, eredità medievale, costruito sulla calanque Lacydon.
Marsiglia non è europea, non è francese.
Si prende gioco del razionalismo cartesiano canzonandolo con l'esoterismo carico di mistero dei suoi tarocchi, rifiuta un'unica e unificata identità nazionale, attraversata e violentata da tutta quell'umanità venuta da chissà dove.
Gli accattoni della sua tenebrosa corte dei miracoli ispireranno la letteratura ottocentesca che saprà o darne un'immagine pittoresca, o criminalizzarli a chiare lettere...
J'adoreeeeee...  ti scoperei ferocemente ...
Marseille...



Trovo Draghi parli in politichese: "costruire la pace che vuole l'Ucraina" "costruire la pace senza imposizioni a Kiev".. abbiamo Papa Francesco e l'altra faccia dei gesuiti, Draghi, che ne ha imparato nella scuola di base il modello e lo applica quando non sa cosa dire, come fare. Resta un esaltato al potere in Ucraina, esaltato sostenuto da Usa e Gb, quindi.. l'impressione è terribile: un esaltato sostenuto da un rimbambito e da un barbaro. Europa dei popoli fatti voce e fatti, è il momento del riscatto, se non altro culturale, sconfessa Von der Leyen e certa parte tedesca e costruisci questa pace voluta dalla maggioranza della tua popolazione. E non tanto prima che sia guerra totale ché forse ancora questa volta la sfanghiamo, ma prima che si disgreghi l'Europa e Usa e Gb abbiano campo libero per strafare sulla testa dell'umanità. Europa quindi come necessità geopolitica per arginare contendenti incontinenti che prosperano sull'economia di guerra. Sulla concorrenza, mica sui tagli a scuola sanità e benessere sociale a favore di armi da regalare, che il governo rischia di cadere. Che termine vogliamo usare per questo tipo di mentalità, mafiosetta? con un vezzeggiativo di alleggerimento? Elon Musk ha messo a disposizione dell'Ucraina la sua Starlink, costellazione satellitare, col fine di rilevare il posizionamento delle unità russe e trasmetterlo ai cellulari degli ucraini che calibrano il tiro su quella base: all'inizio le armi erano quelle convenzionali, la mediazione umana comporta sempre una certa approssimazione. Le nuove armi fornite dall'Amerika sono collegate ai satelliti, ricevono dai satelliti il posizionamento dell'obiettivo, regolano il tiro e colpiscono. Tutto con l'efficacia dei computer, senza mediazione umana. Per il poco che si è saputo, anche i russi hanno usato e usano i cellulari, li usano come segnalatori della posizione dei loro obiettivi: serve qualcuno dalla loro parte che ne porti uno sul bersaglio. Questo ha comportato la conoscenza della presenza delle forze ucraine protetta da obiettivi non militari, come chiese e ospedali, e la precisione, o meglio l'approssimazione, ottenibile quando c'è l'intermediazione umana. Se le cose stanno e restano così, vince l'Amerika, fermo il non uso dell'arma nucleare che farebbe cimitero del mondo intero.



Oggi ho sentito radio diverse in momenti diversi. Gli stralci riportati di quanto detto da Draghi negli Usa soddisfano ogni punto di vista. Suppongo quindi che abbia detto tutto e il contrario di tutto. In genere commento i fatti ma che Azov si arrenda si commenta da sé. Situazione drammatica per l'approvvigionamento del grano ucraino all'Africa per le mine nel Mar Nero



L'ailanto è una pianta invasiva che si sta sostituendo alla macchia mediterranea.
Viene dalla Cina, dall'oriente, da dieci e più anni associazioni e esperti hanno registrato e denunciato la sempre crescente diffusione e invasione di questo albero dalla rapida crescita e grande adattabilità.
Ma comuni e istituzioni stanno tutti a guardare:
qui nella foto la vegetazione della collina dei Parioli sulla via Flaminia che ha la fascia bassa tutta, tutta, di ailanto, mentre la fascia alta ancora resiste all'attacco e mostra la vegetazione autoctona.
ailanto
Sull'Ucraina da settimane si dicono sempre le stesse cose, sulle reti RAI le stesse cose da una sola parte (eccetto Report) e sulle altre reti le stesse cose da tre parti, se separiamo chi vuole la pace da chi sta con una delle due parti in conflitto. Per evitare che la guerra venga a noia bisogna andare a monte delle parole: cambiare i fatti, intanto quelli nostri, interni.



       peonie
Parcoricco
Che spettacolo la primavera!
...sono arrivate anche le zanzare 🤣🤣🤣
filadelfo   fucsia



Nel mondo dell'economia, De Benedetti ha spaccato il fronte con l'intervista a Huff Post International una decina di giorni fa, ma, per un indirizzo europeo autonomo, servono i politici e Macron post elezioni pone questioni a lui necessarie per presentarsi presidente di tutti i francesi, all'Europa utili dopo che la Germania ha abbandonato ogni indugio e ha abbracciato la linea angloamericana degli armamenti... e dell'embargo? Qui, questo è il punto vero che non cambierà nulla nella guerra ucraina e modificherà tutto nel nostro paese e forse anche in Germania, assetto politico compreso: per tenere il paese non basterà più la propaganda istituzionale.


🤣All'Eurovision leggo che sono favoriti gli ucraini..🤣
Nella remota eventualità che qualcuno vinca la prossima guerra, questo sarà chi per primo bombarda brucia azzera la televisione del nemico. Ne va tenuto conto avendo presente il calcolo che portò gli amerikani a buttare le due atomiche contri i giapponesi: decisero che avrebbero risparmiato la vita ai (loro) soldati, una sorta di decimazione a priori, i nazisti ne uccidevano dieci per ogni loro ucciso e gli americani ne hanno uccisi dieci, o cento o mille, per ogni loro che forse sarebbe stato ucciso nel proseguire con le armi convenzionali. Ecco, la televisione è il veicolo cardine dell'arruolamento ideologico, la guerra comporta un certo numero di morti, pensando all'amerikana se si azzera la tv certo si fanno vittime, ma molte molte molte di meno delle vittime della guerra convenzionale.



Eppure è facile capire! Europa più povera significa più vincolata e vincolabile, significa meno scuola meno sanità meno collegamenti, minori servizi e più tensioni sociali, crollo delle già residue attività minori. Lo sanno tutti, tutti lo sanno! E un governo ipocrita avalla, grazie a un pregresso che gli garantisce qualche fondo per tamponare l'attuale, avalla un indirizzo che ci farà più poveri e quindi più dipendenti e ignoranti. Noi in particolare ma è tutta l'Europa cieca per presunzione. Millenni di storia vissuta sulla pelle di chi, appunto per millenni, s'è fatto guerra e ha partorito mostri tragici non contano. L'Europa dovrebbe ormai aver maturato una forza interna come la parimenti longeva Cina, ma sia l'Europa e sia la Cina non indirizzano il mondo ma lo subiscono. Prosegue da secoli, se pur azzoppata, la pirateria inglese moltiplicata con la nuova prepotenza amerikana. Putin non propone nulla di nuovo, non è il nuovo socialismo, e il governo dell'Ucraina è una banda di cialtroni, quando non nazisti, che in tre decenni è stato capace solo di disperdere il suo popolo nei paesi più ricchi con i compiti più umili, non è stato capace di conciliare le sue etnie, ha creato fame e guerra anche grazie a quell'occidente che ora, ipocrita, lo vuole difendere. E per questo compito esaltante noi ci dovremmo impoverire, ingrassare chi costruisce armi, consolidare un trattato fuori tempo, piuttosto che trovare una autonomia, una identità europea, conservando una economia se non prospera certo non povera? 28 aprile 2022, dodici giorni fa, a Kiev, Ucraina, raduno nazista









Un occhio sull'Irlanda: il voto può liberare?
Dalla pagina Fb di Stephen Zunes
The US initially sent troops to the Gulf region to liberate Kuwait from the Iraqi occupation, but the mission was expanded to invade and occupy Iraq, resulting in a long bloody war.
The US initially invaded Afghanistan to get rid of Al-Qaeda, but ended up in embroiled in a decades-long civil war.
The US initially sent troops to Somalia to deliver food aid, but the mission was expanded to target warlords, thereby becoming embroiled in that country internecine conflict.
The US initially imposed a no-fly zone in Libya to protect civilians, but the mission was expanded to become the air force for the rebel forces, thereby contributing to the ongoing chaos in that country.
The U.S. initially sent defensive weapons to Ukraine to defend them from the Russian invasion, but the mission is being expanded to "weaken Russia."
What could possibly go wrong?


Caso Druet. Cattelan fa l'artista col culo degli altri.
Questa frattura che chi ci governa fa finta di non vedere è ampia e profonda, e trova riscontro ovunque, anche in contesti omogenei. Una frattura che divide in due parti inconciliabili, e numericamente equivalenti, questo paese se non anche altri paesi in Europa. Da noi una parte ascolta parole sacre e l'altra barzellette. Ci sarà una riconciliazione? e come ci riconcilieremo? Il pericolo che viviamo sta davvero nell'Ucraina o piuttosto in questa frattura?



1933 nazisti
Mikela Broggio
6 may 1933, nazis raided the Institute of sex research in Berlin.
It was a pioneering org which supported gay and trans right, and equality for women. It employed numerous trans workers and pioneered gender affirmation surgery.
Its library was then burned






In memoria di Peppino Impastato
Peppino Impastato



Ma è più grave quel che ha detto Lavrov nell'intervista o che il Copasir abbia convocato il presidente della Rai e il presidente dell'AGCOM? O forse è alla pari, due finestre ciascuna sulla sua propaganda.
E sui giornalisti e l'informazione, come si devono comportare, come ritengono opportuno o come indicherà il Copasir? Ieri da Gruber Floris ha tirato fuori l'intervista di Fallaci a Gheddafi... ma forse Floris è troppo giovane per ricordare quanto Fallaci stesse sul cazzo ai giornalisti.
Ucraina - L'altra verità
Floris fa spettacolo, fermo che anche dallo spettacolo si può trarre informazione. Uno spettacolo faticoso che soddisfa chi cerca informazione solo se è già informato: il già trattato è archiviato, anzi: Archiviato!, l'approfondimento escluso. Lui deve fare una gran fatica immerso in quella babilonia, noi possiamo vedere oppure spengere il televisore, ma gli ospiti come possono uscire soddisfatti dalla trasmissione?



pfizer
Valentina A.
Ebbè... quando si parla agli azionisti un minimo di onestà ci vuole.





Ma come...😳 Si discostano dalla narrativa di regime e vengono chiusi. Hanno piallato per due anni la mente e la coscienza di questo paese blaterando di virus mortalissimo e pseudo vaccini salvifici. A questo punto non so se mi rattristi di più il fatto che potessero essere in malafade o il pensiero che siano veramente scemi! 😔
rai



Facciamo una ipotesi, che non si diventi tutti zerbini prima di una scienza mal gestita e oggi di una Nato affatto gestita ma solo subita. Una ipotesi improbabile ma comunque possibile: contro le scelte Nato siamo più della metà della popolazione. In questo caso si chiederà il conto a chi ha determinato il male subito? Non credo, comunque sarà, il potere resta in mano a quei pochi che determinano la nostra vita. Immaginate i salvati, perché liberati, dagli immondi nazisti della Azov che Zelensky definisce eroi: a pace fatta gli eroi resteranno tali e chi ha subito non conta, sono scudi umani, carne da macello prestabilita da chi ci si nasconde dietro e poi da chi bombarda. Idem in una scala a scendere nelle tragedie subite, con la glorificazione di governanti opportunisti quando non mascalzoni per aver mal gestito gli eventi. Chiedete ai greci, ci stanno ancora dentro! Non è la stessa cosa? Non lo è per noi ma lo è per chi ha una sola chiave di lettura e riconduce tutto alla finanza, all'economia. (Per la guerra angloamericana Draghi taglia i servizi sociali, i soldi da qualche parte li deve trovare!). L'ucraina che mi sistema casa è tornata puntuale dopo due settimane e puntuale la domanda è stata come va la famiglia rimasta là. "Ancora non sono arrivati“.. mi sono chiesto di chi parla.."ci hanno bruciato casa con le molotov".. ma.. di chi parla?.. "gli ucraini ci hanno tirato in casa le molotov, i russi ancora non sono arrivati". Ricevo da Greenpeace il loro commento sul concertone del 1 maggio e volentieri pubblico:
Ecco l'ennesima assurdità fossile: un concerto storicamente dedicato ai diritti, un evento che riunisce migliaia di persone di diverse generazioni per una giornata di musica e divertimento... sponsorizzato da ENI! L'azienda più inquinante d'Italia e tra le più inquinanti al mondo, che continua ad investire in gas e petrolio, alimentando disastri climatici, instabilità sociale e conflitti.
Non potevamo restare in silenzio. Ci siamo fatti sentire diffondendo e portando tra il pubblico del "Concertone" dei palloni giganti (in lattice biodegradabile) con la scritta: "ENI inquina anche la musica!" e l'immagine del logo di ENI che sputa fuoco sul nostro Pianeta.
Come avviene da anni per il tabacco, la pubblicità delle aziende del petrolio e del gas dovrebbe essere vietata! Anche qui c’è in ballo la salute: quella del Pianeta e di chi lo abita.
Insieme a più di 30 organizzazioni stiamo raccogliendo firme per chiedere una legge europea che vieti le pubblicità e le sponsorizzazioni delle aziende dei combustibili fossili.
FIRMA QUESTA PETIZIONE EUROPEA.



L'informazione governativa è incredibile!
- "Un missile colpisce Kiev quando l'Onu cerca il dialogo!"... poi scopri che il missile colpisce una fabbrica di missili aria aria che sta dentro la città dietro all'ambasciata inglese a Kiev! Lasciamo stare quanto sono precisi questi missili russi e preoccupiamoci della disgrazia di questa guerra ucraina che mostra l'infamia del modello militare attuato in quel paese che mette fabbriche di missili in città, sposta militari armati con le autoambulanze come documentato da Aljazeera e per metodo usa la popolazione come scudo.
-  Il ministro del lavoro Orlando viene intervistato per i tre morti quotidiani che ormai come regola registriamo sul lavoro. Qual'è il punto su cui insiste di più il ministro e chiude l'intervista? La formazione e l'aggiornamento dei lavoratori.. lavoratori che muoiono perché precipitano o vengono travolti o schiacciati e così via dicendo. Senza parole.



1990, verso Ponza
notte Ponza
I media internazionali stanno oscurando l’invasione turca del Kurdistan iracheno
Curdistan



25 aprile 2022, GIORNALETTISMO
Pronunciare una parola che, in questi ultimi giorni, sembra davvero essere uscita dal nostro vocabolario comune: pace. È il senso dell’evento che si svolgerà al Teatro Ghione di Roma il prossimo 2 maggio, in presenza e in streaming. Il giornalista Michele Santoro riunirà un folto gruppo di attivisti, personaggi del mondo dello spettacolo, accademici, giornalisti per riflettere sulla risposta armata all’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. L’evento, della durata di circa due ore, vedrà alternarsi – sul palcoscenico – alcune delle voci più influenti del pacifismo e della non violenza in Italia Santoro riunisce le voci che parlano di pace: appuntamento il 2 maggio.
Il manifesto ispiratore della serata è stato pubblicato dal quotidiano Avvenire (tra gli ospiti, ci sarà anche il direttore Marco Tarquinio). La premessa è importante: «Noi condanniamo senza se e senza ma l’invasione dell’Ucraina – si legge nelle prime righe dell’appello -. Putin dovrà risponderne al suo popolo e alla Storia. Per porre fine al massacro abbiamo di fronte due strade: affidarsi alla forza delle armi o mobilitarsi con un’azione nonviolenta per una trattativa immediata e una soluzione diplomatica».
L’evento si rende urgente proprio perché, come si legge nel manifesto di convocazione, nell’ultimo periodo la parola “pace” sembra essere stata censurata. Fuori da ogni dibattito pubblico, da ogni confronto mediatico, da ogni tipo di analisi. Sullo sfondo di questo conflitto, poi, si staglia una potenziale minaccia nucleare, il ricorso ad armi distruttive, la concretezza del dolore e della sofferenza delle morti a cui quotidianamente assistiamo".
Le sanzioni secondo Sara Ehrenburg


(filmato mancante)








Garanzia del vaccino pari a zero.
Il Tribunale di Padova demolisce l'obbligo vaccinale per gli operatori sanitari.




Mia madre nigeriana mi consegnò alla vicina quando avevo 11 giorni».
Sabrina Efionayi, una storia italiana




Guerra in Ucraina, pronto il secondo decreto sull’invio di armi a Kiev:
verso una nuova lista di aiuti militari secretata



Che viene da chiedersi Von Der Leyen per conto di chi parla?
Una volta si esigeva maggior rispetto della pluralità da parte dei rappresentanti delle istituzioni.
Come dire: se Usa + Gb vogliono la guerra, guerra sarà.
Anche inventando montagne di bugie come la storia recente insegna.
Solo che la Russia non è l'Iraq, non è la Libia... e così via dicendo.



Stridenti le certezze di indirizzo nelle parole di Mattarella, che dovrebbe essere il Presidente di tutti gli italiani, che non lasciano spazio a possibili opposizioni di contro alle attenzioni di Macron che blocca i fischi contro Le Pen. Il secondo si preoccupa di un possibile recupero ai suoi obiettivi di quell'elettorato, cioè è cosciente che sta lì grazie a chi lo ha votato in una competizione democratica, il nostro non risponde che ai partiti, partiti che da anni si replicano senza misurarsi con la volontà popolare. Mi sembra la canzone giusta per i tempi che viviamo
Dal web/pagina Fb di Roberto Buddabiker
Fine gas russo, l'Italia firma accordi con Angola, Congo, Quatar, Egitto, Algeria: tutti paesi sanzionati dall'Onu per violazioni dei diritti umani e che si sono astenuti alle sanzioni contro la Russia. Ormai le barzellette sui carabinieri saranno sostituite da quelle sul governo.



La cosa più carina che ho letto è "ma chi ha la bandiera della Nato?!
(..ovvero quando i potenti tentano di istillare istanze che mai sono state popolari!)
Va avanti il progetto Usa-Gb di indebolire la Russia in casa. Essere partigiani è una libera scelta, come quella fatta dai padri fondatori del nostro paese, che col loro impegno hanno dato vita a un 'nuovo paese', non è un arruolamento per la difesa dell'esistente. Per intenderci, se l'Italia venisse attaccata, non combatterei mai e poi mai per questo nostro governo, tantomeno per l'ipotetico invasore.



fermatevi
Non so altrove ma qui il problema è che la frattura
tra guerrafondai e pacifisti si allarga:
ci spareranno?
..no, prima ci affamano, abbiamo ancora qualche settimana.






Intanto Israele continua a bombardare Gaza.
Sara Reginella "Ucraina. No, non siamo noi buoni"







Bomba a mano nel parcheggio dell'Ipercoop
..e dire che vado volentieri in una Coop perché ha la bandiera della pace ben dispiegata all'ingresso.



Vt 1 Vt2









Vt3
Viterbo
Uno o due passi a Viterbo frequentata nel tempo e mai vista così triste e abbandonata. E il tempo era buono e l'aria mite! E anche turisti quanto basta. Ma la catena di attività chiuse, i locali in vendita, la ricchezza di antiquari e artigiani cancellati dalla crisi economica.. e già un cinese ha aperto bottega al loro posto con le sue porcherie. Depressione. Un'idea la ripropongo nella foto dei tavolini del bar vuoti davanti alla bacheca dei morti, all'angolo un bel sacco di spazzatura, un portone chiuso, una vaschetta di fiori che prova invano a colorare l'ambiente. Penso al governo Draghi che ora rincara la dose con la guerra: d'altronde questo sa fare, svendere paesi affamati, l'allenamento l'ha fatto con la Grecia. Poco lontano, su un portone un batacchio forse invita a una ripresa, una fertilità sperata chiedendo cautela: c'è scritto 'piano'. A Bologna avrebbero scritto Non rompete i maroni! Poi da piazza della Morte finisco a via del cimitero.. Via via, qui viene la depressione, e pochi chilometri più in là mi faccio accogliere da Vitorchiano, che è ancora un gioiello antico affacciato sul verde più fitto. Vitorchiano
Vitor Vitor 2 Vitor 3



Prima due oligarchi russi e parte della loro famiglia sterminati. Ieri, in un sol giorno, alle fiamme sia l’Istituto di ricerca per la difesa aerospaziale del ministero della Difesa della Federazione russa, a Tver a circa 150 chilometri da Mosca, e sia l’impianto chimico Dmitrievsky, una delle più grandi fabbriche chimiche del paese. Ancora, a distanza di poche ore, un grave incendio di vaste dimensione è avvenuto nel polo industriale di Korolyov, alle porte di Mosca. Cause accidentali? E chi ci crede, piuttosto cause 'occidentali'. Ormai è certo dal primo giorno di guerra in Ucraina, i Servizi d'informazione russi non funzionano, mentre questi fatti destabilizzanti dimostrano che funzionano e sono bene operativi ovunque quelli 'occidentali'. Noi in Italia ne sappiamo qualche cosa con la collana di stragi subite dal '69 in poi che hanno cambiato l'indirizzo della nostra politica. Ricordiamoci che Churchill voleva proseguire la seconda guerra mondiale attaccando l'Urss, e sí di cose ne sono cambiate tante e il comunismo non c'è più ma è rimasta intatta l'aspirazione di dominio mondiale angloamericana. La Russia come una grande Libia, non mi meraviglierei di scoprire che questo hanno in testa Biden e il biondino scapigliato inglese. L'inflazione dei prezzi alla produzione in Germania
sale al 30,9% a marzo, il livello più alto dal 1949.
(Disclose TV/L'Antidiplomatico)






La polizia israeliana ha preso d’assalto la moschea di Al-Aqsa
inflazione D



Tre ore, solo le prime tre ore. Ieri sera ho sentito Floris e l'esercito che presenta. Sentito, visto solo la seconda proposta della russa intervistata tradotta nei sottopancia: non seguendo lo schermo, al primo colpo mi chiedevo come l'avessero capita! In studio un esercito, sì, lo scontro era incrociato e spesso incazzato. Ho provato a liberarmi di quel che già so per capire cosa si capisce da una così lunga e combattuta trasmissione. Cosa ho capito? Che saremo più poveri, questo m'è rimasto chiaro. Tutti più poveri, non solo i russi e gli ucraini, inoltre noi entro una manciata di giorni entreremo in recessione. Ma tutto perché? Perché, sì, Putin è l'aggressore ma Zelensky non ha applicato, e saputo sfruttare visto che erano a suo favore!, gli accordi di Minsk. Su questo fronte in modo chiaro di più non si è approfondito: saremo tutti più poveri perché un deficiente, che andava bene forse come attore, si è improvvisato politico? O chi l'ha sostenuto l'ha scelto deficiente e pilotabile per arrivare all'aggressione sperata? Non è stato detto ma diversi hanno denunciato che si tratta di una guerra tra Russia e Nato, quindi.. ci siamo! Una sola voce ha chiaramente detto che dal 2014 gli attacchi nel Donbass li hanno portati i nazisti, esattamente nazisti, questo termine ha usato, e nessuno, nessuno!, ha replicato.. Il silenzio, maledetti vigliacchi! ha dimostrato che è un fatto innegabile per tutti. Quindi la mia conclusione alla trasmissione non si discosta tanto da quella formata altrove: armiamo un deficiente prima, oggi criminale, pilotato da una Nato Usa-GB, che ha tra i suoi gruppi nazisti armati. E grazie a Zelensky i suoi nazisti e la Nato, Putin aggressore, saremo tutti più poveri! E noi lo armiamo. (dal web)
Nato
Aderire a una guerra per far passare il nucleare! Non si era mai sentito.
Tra un po' ci faranno mangiare pane e merda.






Se fossi in Conte non andrei da Gruber: è pazzesca,
Gruber chiede a Conte risposte secche, si-no, a domande impossibili.





Fanno schifo.



Non sono un fondista, le mie energie col tempo svaniscono e dopo due anni di ossessione virale e due mesi di ossessione armata sono esaurito. Ho bisogno di fare pace col mondo, ho bisogno di amore. Non sono un grand'uomo tutto d'un pezzo, sono normale, sono violabile e accuso dolore alla testa al corpo al cuore. Basta con questa compressione mediatica che ha sostituito Covid con Ucraina, carica di indirizzi preconfezionati come un cibo surgelato da usare quando utile, per esempio adesso. Basta con i criminali che alimentano guerre in più paesi ma che soffiano su questa costruita per avere aspirazione mondiale. E mi appiglio alla mezza partecipazione di Germania e Francia, ai mezzi passi fatti, imposti dalla Nato, e al momento non completati, e spero che sappiano far vivere questa loro indecisione. La Francia lo fa per paura dell'elezione, quindi potrebbe capitolare. Più sicura la Germania, ora mio riferimento, ha conosciuto comunismo e fascismo in casa, è stata la responsabile delle due guerre mondiali passate, è oggi l'ago della bilancia nell'azione Nato a supporto di un attore drogato. Germania questa volta ci puoi salvare, Draghi è parte di quell'inferno finanziario totale, non riesce neanche a capire. FL3
FL3. L'annuncio delle fermate è come sempre sbagliato
ma oggi si viaggia da signori:
il treno sembra ora uscito dalla fabbrica!




Florida, USA
La destra rivendica certezze passate e, dove al potere, le impone, sia pure fino a 17 anni.




La conclusione moltiplica l'interesse dell'articolo:
"È interessante notare che esiste anche un mitico “tempo futuro” dei potenti, cioè il tempo proiettato dai futurologi del mondo imprenditoriale. In effetti, questo è il modo definitivo per conquistare il tempo. Colonizzare il futuro estrapolando i valori dominanti del presente nelle proiezioni: come continuare a fare la stessa cosa, con più profitti e potere, tra vent'anni. La capacità di proiettare il  tempo presente di ognuno, negando all'umanità in generale il passato e il futuro, è un altro modo di stabilire il tempo atemporale come modalità di affermare il potere nella società della rete (Castell, 2009)."




(dal web) Mauro Beramè
C'è un solo grande obiettivo dietro la guerra in Ucraina...
La costruzione di una nuova Cortina di ferro allo scopo di interrompere le forniture di energia a basso costo dalla Russia che servono alla produzione industriale manifatturiera europea che la rende competitiva a livello mondiale. Affondando in primo luogo Germania ed Italia, le uniche due economie manifatturiere con la bilancia commerciale fortemente attiva verso gli Usa, si riequilibrano finalmente i conti. L'Europa verrà trasformata in una colonia di consumo dei servizi tecnologici, finanziari e media statunitensi. Con i proventi del saccheggio, gli Usa azzerano il disavanzo commerciale verso l'Europa e si pagano l'import dalla Cina. Disegno semplice ed efficace per i signori della guerra.
Anpi
Ucraina, battaglione Azov
Azov



Come si crea l'alternativa alla complessa macchina del potere, mi chiedevo. La risposta è non lo so, però, senza dire nulla di nuovo... Sul web si trovano manifesti contro la guerra di Greenpeace, CGIL, ANPI, e di tanti gruppi più o meno organizzati, strutturati, noti, Giovani Comunisti per esempio, tutti rigorosamente 'ognuno per sé'. Non sarà la costruzione dell'alternativa alla macchina del potere ma per contrastare e, se possibile, evitare la prossima guerra, e quindi per dare un bel colpo al sistema di potere che salta regolarmente la volontà popolare, questo articolato mondo dovrebbe perdere il settarismo e presentarsi con una sola voce. Il mondo 'antagonista' al potere non si è mai trovato unito se non durante la guerra partigiana contro il nazismo, ma al di fuori dei confini, in Spagna per esempio, anarchici e comunisti si sono combattuti armi alla mano quando, forse!, avrebbero potuto aspettare la vittoria contro Franco. Insomma, non so come chiamare l'arcipelago contro il potere costituito, progressisti libertari sinistra antirazzisti prima la pace.. non lo so, ma se si trovasse non un punto di fusione, giammai!, ma solo di condivisione per presentarsi insieme, beh, probabilmente questo Potere, che oggi si palesa come Nato, che passa sopra alla testa di tutti noi, dovrebbe cominciare a fare i conti con la nostra volontà.




L'Olanda, per decisiione del tribunale di Breda, scarcera due ucraini detenuti per traffico di esseri umani.
Andranno a combattere in Ucraina.




Come si crea l'alternativa alla complessa macchina del potere?
Greenpeace
Valentina A.
Il mio nome è Metaverso Pasquale, matricola... ops, QR code 520698YG.
Sapevano che alla lunga ne avrebbero convinti pochi, anzi pochissimi, ma dovevano fare credere a tutti che quei pochissimi fossero la stragrande maggioranza. Così, un manipolo di farabutti che si preparava da decenni si comprò l'informazione in toto, anime comprese, e diede inizio alla più grande operazione di disgregazione dell'umanità. Indusse a credere che chiunque si opponesse o dubitasse di scelte disastrose fosse un nemico pericoloso e fece credere che quel nemico fosse piccolissimo, quasi quanto un virus, mentre invece era grande quanto il corpo di un gigante. Ma anche il corpo di un gigante è formato da tanti minuscoli atomi e quegli atomi dovevano sentirsi soli e diffidenti ognuno verso gli altri. Non potevano più parlare tra loro e l'unica realtà che veniva loro trasmessa era quella artificialmente creata. Da una sciagura all'altra il corpo del gigante veniva traghettato verso la sua fine, un enorme moribondo che naviga sul fiume della menzogna, guardando ad occhi sbarrati un cielo senza stelle in cui scintillano una miriade di led mossi da un interruttore.Ma anche chi muore può risorgere quando la luce, quella vera, lo colpisce ridestandone l'anima.
Breaking news: In America come in quasi tutta Europa le scelte di chi governa sono disapprovate dalla maggioranza dei cittadini. Costoro sono dei manipolatori, criminali, bugiardi e soprattutto abusivi.Tu chiamala se vuoi... democrazia.
(Metaverso Pasquale, prossimo al risveglio)




Mikela B.
Ohhh... fottuta e decadente perfida Albione!!!
To justify its "cruel and inhumane" policy to send migrants to Rwanda,
Boris Johnson's government is saying the vast majority of people coming across the Channel
are economic migrants and not asylum seekers...

UK asylum seekers sent to Rwanda???
That takes punishment of fellow humans to a new level...!!!

UK
(dal web) Roberto Pellico
Vi insegneranno che non bisogna piangere.
Che bisogna essere forti.
Non fidatevi, sputate fuori tutto.
Emozioni, lacrime, vaffanculo.



La questione che non trovo affrontata è possono paesi che hanno nelle basi fondative della loro convivenza interna l'antifascismo, unirsi per sole ragioni economiche a paesi che non hanno questa matrice? Io italiano francese tedesco posso aiutare chi considera i nazisti al pari delle altre formazioni politiche? E perché nessuno della nostra parte ha chiesto a Zelensky di mettere fuorilegge quella parte? Le risposte sono negli eventi che viviamo, non solo con l'Ucraina', e spiegano l'opportunismo, e il pericolo, del mercato come guida politico sociale. Sincro secondo FS
sincro
Evoluzione della donna (dal web). evoluzione



Da giorni girano video di ucraini che sgozzano soldati russi legati, resi impotenti. Ricordiamo gli integralisti islamici compiere lo stesso gesto. Una mostruosità da guerra religiosa, appunto. Nella seconda guerra mondiale il motto nazista era Gott mit uns, Dio è con noi. Il dio degli amerikani è soldi e mercato e da sempre sul dollaro c'è scritto In God we trust, lo tengono quotidianamente presente il loro dogma come quotidiana è la guerra nella loro storia. Nel compiere quella mostruosità gli ucraini si presentano integralisti. Il dramma nostro è che chi li sostiene si pone al loro pari, Si o No, senza articolazione di scelta. È il modello religioso che porta gli agnostici, cioè quanti ragionano sulla possibilità che esista Dio, ad essere considerati atei dai credenti e credenti dagli atei. Si o No, nessuna articolazione. Quindi quello che ci propinano governi Nato insieme all'informazione istituzionale è una religione. Ribelliamoci. Muzychuk
Due sorelle Ucraine, Mariya e Anna Muzychuk, campionesse di scacchi, sono state sospese dalle competizioni dalla Federazione Scacchistica Ucraina perché si sono rifiutate di firmare una lettera per la Federazione Internazionale di Scacchi per escludere dalle gare internazionali i giocatori Russi e Bielorussi. Anna, già medaglia d'oro e d'argento in alcune passate edizioni del campionato Mondiale di Scacchi, nel 2017 rifiutò la partecipazione al campionato mondiale a Ryad, Arabia Saudita, per divergenze culturali: “...Per non giocare secondo le regole altrui, non indossare un velo, non essere scortata in giro e non sentirmi una sottospecie umana”. Credo che una nuova umanità, se mai ci sarà, possa passare solo attraverso queste scelte, attraverso persone come le sorelle Muzychuk.



Francia. Molto interessante, la metà dei votanti appoggia partiti critici verso la Nato. Due volte interessante perché la Francia di Macron è il primo alleato Usa in Europa. Poi i numeri dicono che se ti presenti a sinistra raccogli tanti voti: Melenchon 21,9%! Certo la Germania, più ricca di scambi e determinante con la Russia, aspettava queste elezioni per mettere a punto le sue politiche verso l'Ucraina. Voci da Mariupol
Questa guerra ha numerosi risvolti disastrosi per la nostra cultura: in cucina non avevamo queste porcherie, avevamo gas e petrolio senza particolari limitazioni, certo non ci serviva il cotone ogm, aggiungete olio di girasole, fertilizzanti.. molti di questi prodotti ora parlano americano Usa Canada. Non crederò mai che chi beneficia di questa guerra questa guerra non l'abbia cercata, prima di sostenerla oggi apertamente.



Draghi in cerca di soldi taglia sul Reddito di cittadinanza, assegno alle famiglie e sull'istruzione.
In Oklaoma le donne non possono abortire neanche se violentate. Palestina. Rapporto OCHA: in 2 settimane, le IOF hanno ucciso 8 palestinesi, ferito 140 persone e demolito 29 edifici.
(Bisogna fare spazio per gli ucraini in arrivo).



Traggo da L'antidiplomatico:
"Il motto che ormai quasi tutti gli Ucraini usano sotto lo stemma della loro bandiera è questo "Herojam Slava", non so se tutti sanno che era il motto del nazista Ucraino Stepan Bandera "Herojam slava" che significa gloria agli eroi, un motto di morte.
Era questo che i nazisti ucraini urlavano mentre sterminavano ebrei e polacchi nella seconda guerra mondiale: " slava".
È l'equivalente del "Sieg Heil" (braccio teso e saluto alla vittoria) tedesco e il fascista "Eia Eia Alala".
Ed è questo che si legge nello stemma mostrato in bella vista da questa ragazza Ucraina, ospite nella trasmissione di rai3 Carta bianca, ed è tuttora questo il motto dei " resistenti" ucraini che noi armiamo."
Arturo Pasquinelli
Herojam
Se parlo male di Putin che vinco? Posso sequestrare qualche opera d'arte russa? Bucherei le gomme ai vagoncini delle montagni russe, va bene? Poi se piscio sul muro dell'ambasciata russa ho un premio speciale, no? Ah, e poi dove si riscuote, vado da Draghi o all'associazione stampa italiana?



Scelta la guerra, saremo presto piu poveri. E al freddo. Va da se, rimpinzeremo di soldi i mercanti di armi, e arricchiremo mercanti in generale, banche e chi vive di finanza: la guerra è una manna per gli speculatori. Qualcuno pensa ai soldi dell'Europa, pnnr: come per la Grecia, finiranno in tasca alle banche e a un ristretto nucleo di lobbisti imprenditori, contateci. Al male non c'è mai fine e chi prevedeva che Draghi avrebbe affamato il paese aveva visto bene. Mi direte che questa guerra criminale non era prevista: neanche questa criminale risposta alla guerra era prevista. Purtroppo, per quanto disprezzo si possa avere per Draghi, altro bisogna riservarne ai mille parlamentari che lo sostengono e avallano che il paese vada in malora pur di non perdere la loro poltrona. Insomma, stiamo per precipitare nel silenzio generale. E ci consoliamo dicendo, in realtà sperando, che Putin non usi l'atomica: tranquilli, il mostro è stato servito come nelle precedenti guerre Libia Iraq e le altre amenità inventate da Usa e GB: saremo noi della Nato ad attaccare la Russia! Ci potete contare, il modello è provato. Si tratta solo di capire i tempi. Sono sicuro? No, resta la variabile Germania. Sull'abisso di povertà ci possiamo contare, ci pensa Draghi, la guerra totale no: aspettiamo la risposta reale della Germania, non le parole già tante al momento non applicate. Guerra o condizionatori? All'edicola mi hanno detto che si farà il referendum. Per certi aspetti è bello vivere a Roma!




Come siamo diventati una colonia Usa anche per il gas




Ossimoro animato: Draghi porta male, è scientificamente provato.
Base a Pisa



Mettendo il naso qua e là ho sentito un po' di quel che ha detto Saviano.. incredibile! quell'uomo riesce come nessuno a essere viscido acquoso e velenoso. Non cerca la verità, è la verità. Osceno. Due giorni a Mariupol
ape 1 ape 2 Parcoricco. Oggi un po' di tepore e c'è stato subito accordo nunziale


Al terzo settore (ong, cooperazione internazionale) è stata messa l'iva, al mercato delle armi la tolgono, armiamo sereni i nazisti del battaglione Azov, sognamo sanzioni su sanzioni ma i contratti se li interrompi paghi la penale (lo abbiamo scoperto grazie ai tedeschi, da noi nessuno ci ragionava!), lasciamo bruciare e danneggiare beni sotto sequestro che poi dovremo ripagare.. e non sono casette prefabbricate in zone depresse. Intanto Draghi ci fa una questione di condizionatore. Dove vogliamo andare?
PS: non ho condizionatori in casa
Russia Cina e Asia, il mondo che non vediamo



Cacciari
Chi intervista Cacciari cerca sempre di tirarlo fuori dal comitato Dubbio e Prevenzione che ha contribuito a fondare: è una scenetta comica più o meno celata, anzi mal celata, che si ripete. Emerge dalle risposte che per stare dalla stessa parte non bisogna essere uguali. Non capisco all'inizio il suo 'quanto può resistere la Russia rispetto a sanzioni che pesano tantissimo' quando, a stare ai giornali, ancora non sono state applicate. E comunque resta alla Russia l'altra metà del mondo. (Clicca sulla foto per ingrandire)
Psyop, ho passato la giornata con questo termine in testa, ho letto parte di quel che c'è in rete. La novità non è l'obiettivo ma piuttosto la rilettura dell'obiettivo, attraverso l'analisi psico/socio-logica di oggi, mirato da un gruppo di esperti di comunicazione a pilotare le notizie per il massimo beneficio di parte, sia col terrore e la repressione e sia col sostegno e il coinvolgimento, compreso il 'recupero' del nemico. Se entrate nel concetto, non è sufficiente dire che è un intervento a 360 gradi, perché le psyop definiscono non solo la direzione, ovunque, ma anche l'entità dell'intervento, la vita o la morte. Sul campo di battaglia l'obiettivo è influenzare tutto il contesto dell'operazione militare in modo che risulti vincente attraverso la comunicazione. Ecco i nuovi reparti militari psyop.


In guerra ogni paese ha interessi particolari da portare avanti, quindi la manipolazione degli avvenimenti si articola e si arricchisce. La guerra è come il porco, per adattare una frase fatta, non si butta nulla. Sì, i diplomatici russi espulsi.. direi comunque che l'Europa fa manfrina: le sanzioni leggo sono rimaste parola e di embargo neanche a parlarne, dice la Germania. È la Germania, è lì che dobbiamo guardare, è la Germania, ancora una volta la Germania che determinerà il nostro futuro e, quindi, il futuro del mondo. E non soltanto per quel + 40% circa stanziato per la spesa militare ma perché nessuno ha con la Russia i rapporti commerciali dei tedeschi. Quanta preoccupazione negli ucraini nella denuncia che i tank russi hanno componenti prodotti dalla Bosch! Noi seguiamo quel che fanno loro e i francesi, aspettiamo loro prima di fare. Draghi mi diverte: un pokerista, muto come si addice alla figura, in continuo bluff.. ma di quelli duri: non ha nemmeno le carte, gliele hanno prestate! Una ruota del carro di quelle che solo ogni tanto tocca terra, per un momento gira e il pokerista rilancia. Sarà mediatore? Solo a questo aspira, si legge, e solo per questo è prono alla sua super lobby internazionale. C'è da notare l'astuzia del giocatore nella scelta del campo: prima o poi, e comunque, ci sarà una pace da trattare, pure dopo una guerra nucleare.



Noi le minoranze non solo le abbiamo difese ma abbiamo fatto territori e scuole bilingue, in Ucraina hanno inviato un battaglione a uccidere i russofoni e gli hanno imposto l'unica lingua nazionale. Abbiamo aggiustato le diatribe sul confine istriano fino a concedere commemorazioni a dir poco discutibili, prima la pace. Abbiamo avuto governi di destra che hanno avuto tra i sostenitori le destre estreme ma a queste destre ufficialmente non è stato dato alcuno spazio istituzionale e, ufficialmente, continuano ad essere fuorilegge. Anche noi subiamo il giogo amerikano ma va detto che sempre nel paese c'è stata opposizione, inefficace certo ma non è tutto il paese prono (almeno così prono quanto rappresentato dal governo). Da noi per quanto sempre pesante l'investimento nelle armi è stato comunque contenuto, in Ucraina nel 2014 abbiamo assistito a un paese in bancarotta, in bancatotta!, che ha quadruplicato la spesa militare. Occupati dai nazisti e bombardati dagli americani, siamo rimasti nel nostro paese e non emigrati in massa, inoltre qualcuno ha fatto il partigiano per scelta individuale, rappresentando l'Italia nuova da costruire, mentre l'Ucraina ha 'partigiani' per imposizione governativa per un futuro asservito al governo. Insomma, Italia e Ucraina non hanno granché di simile, solo un governo non rappresentativo degli italiani e pilotato dalla Nato può parlare di amicizia tra i due paesi.
Ps: molto di quanto costruito di democratico in questo paese è grazie a una consistente presenza di comunisti che, non al potere, hanno sempre rintuzzato le scelte governative fino a condizionarle. Da qualche decennio tutto è cambiato, l'opposizione è svanita, l'indirizzo unificato, la ricchezza del contributo sociale e culturale vanificato. La democrazia presuppone e richiede diversità, altrimenti si chiama regime.
Bucha. Il 4 aprile decine di giornalisti stranieri hanno finalmente potuto vedere. Uno dei cadaveri con una fascia bianca al braccio, segno di appartenenza della parte russa. Sorge il dubbio, che pian piano diventa certezza, che tutto sia pianificato dai gruppi speciali Psyop ucraini. Quindi l'ennesima tragedia c'è stata, è reale. Ma i disgraziati assassinati sono filorussi, sono il risultato del ritorno in quella zona degli ucraini: possiamo dire ancora una strage di stato, primo attore Zelensky, produttore Nato.




Psyop
Ma una volta le notizie di guerra non erano sempre accompagnate dalla fonte?
Ora la Chiesa Capitale, quella di rito occidentale, diffonde il verbo:
- a Bucha è massacro!
- ..Scusa, chi c'è stato?
- Noi!
- ..hè? neanche un inviato?
- noi siamo creatori e creato!
- ..appunto, servirà l'occhiata di un esterno?
- l'abbiamo documentato
- o mamma! Ci dobbiamo rivedere tutti i film sugli zombie per capire dove avete copiato!.. Un aiutino?
- terrapiattista!
- proviamo: primo attore Zelensky?
- terrapiattista e no vax!
- produttore Nato?
- drogato!
- Va beh! Crederò alle conferme di terzi, per ora me ne vado.



Guernica Dresda Srebrenica Bucha, sul 3 della radio Rai un giornalista si impelaga in un elenco di massacri di civili. Ovvio, è un accenno, ma qualche decimo di secondo in più per dire Hiroshima e Nagasaki non lo ha trovato. I ferrovieri greci bloccano treni con i carri armati della nato
Wikipedia giorno dopo giorno aggiusta i testi secondo propaganda del padrone. Peccato.



È uno dei giochi di prestigio della EU: hanno discusso e approvato di togliere l'iva sulle armi tra i paesi aderenti, operazione schifosa, sul grano l'iva c'è per capirci, per poi applicare la regola all'Ucraina che non fa parte della EU. Campioni, sono campioni di morte. Di più, l'informazione completa non c'è, si costruisce mettendo insieme tasselli, un pezzo qua e un pezzo là. Dal Web.
Draghi si fa ibernare fino al 2050. Al risveglio va al bar e ordina un caffè. "Come è finita la guerra in Ucraina?"chiede al barista. "Benissimo dottore!" - "Quanto le devo?" - Due rubli, grazie".
Per due anni 'il Covid cambia tutto'. Ora 'la guerra in Ucraina cambia tutto'. Sicuri? Vedo un solo cambiamento: l'informazione non racconta più i fatti ma fa propaganda, radicalizza le posizioni, fa progetti futuri. Ma questa non è la religione?



Ricapitolando di Valentina A.
Con lo scioglimento del CTS arrivano le prime confessioni, tutti i provvedimenti di chiusure e compressione della libertà degli individui sono state inutili al fine del contenimento pandemico e questo lo si sapeva nel momento stesso in cui quelle decisioni venivano prese. Il vaccino non serve a nulla per arginare la malattia e la sua diffusione. Acqua passata? Non credo, forse sarebbe il caso di fare un piccolo sforzo e riflettere sull'analogia della situazione attuale con quella "covidiana".
P.S. Nel Regno Unito è stata scoperta la nuova variante Xe. Non me ne può fregare di meno!!
Per oggi è tutto dalla cronache di ganja, che il rimbambish continui pure indisturbato.
Covid, si è sciolto il Cts. L’incredibile confessione del professor Donato Greco
Undici storici corrispondenti di grandi media lanciano l'allarme sui rischi della narrazione schierata e iper-semplicistica del conflitto



Cosa propongono quanti, coscienti del nodo ucraina e non partigiani di una parte 'a prescindere', quanti pensano a una EU terza e autonoma nelle decisioni che però oggi, adesso, non ci sono le condizioni, quelli che capiscono e sanno ma non fanno? Quanti hanno visto questa follia di Putin finalizzata alla fascia sud dell'Ucraina più Dombass, area russofona massacrata e snaturata con l'imposizione della lingua ucraina contro quanti vogliono gli Usa vendere a noi il loro gas e a quel paese le tecnologie per l'estrazione del gas di scisto? E diocenescampi sull'integrità nazionale! Davvero è sacra? Ma lo è da adesso si direbbe. Di quale integrità parliamo quando abbiamo come maestri occidentali paesi anzi canaglie colonizzatrici responsabili di un secolo di innumerevoli guerre per confini da loro inventati, inventati sulla carta in barba a ogni cultura,.. per non parlare di Israele leader in rapina a mano armata di terre e fonti palestinesi. E poi, a dirla tutta (scusate se di fronte alla miseria intellettuale mi viene da ridere: sono un presuntuoso!), ci siamo anche noi: che.. fiume di astio il nostro confine a est!
Con i modi di Putin non ho riferimenti, certo, però, diversamente dalla propaganda in atto, la politica è il suo pane, ne è maestro, mentre gli amerikani sono gran maestri di lobby affaristiche e, per scelta di oggi, del momento, vogliono solo il mercato, perché vogliono la conferma di una Europa schiava legata ai loro obiettivi che li sostituisca in guerra, per ora questa: ci mettono alla prova. Noi Italia siamo il due di briscola, spero che Francia e Germania sappiamo tenere duro contro l'aspettativa amerikana: è questione di poco, ce la possono fare?
Codacons
Lista dei medici e delle fondazioni finanziati dalle case farmaceutiche





“Quando ti piace un fiore,
basta coglierlo.
Ma quando si ama un fiore,
lo annaffi ogni giorno.
Chi comprende questo,
capisce la vita”.
Buddha

Parcoricco
Ciliegio e camelia rosa in fiore
ciliegio    camelia rosa



Al Jazeera documenta soldati armati ucraini portati da una autoambulanza. Poi, se chi ti attacca bombarda gli ospedali, non gridare allo scandalo.


De Donno Mentana, non se ne può più! di Benedetta Piola Caselli
A che livello di beceraggine sei arrivato?
Cosa ti è successo?
Ti hanno rapito gli alieni, ti hanno messo un microchip nel cervello, e ti usano 
per il loro puppet show?

1) prenditi un momento per leggere i commenti sotto le balle di guerra - BALLE , Chicco , BALLE che capirebbe anche un bambino - che diffondi con Open ogni tre minuti.
Leggiti specie gli sfottò dei napoletani, che fanno spanciare.
E renditi conto: a seguirti sono rimasti solo gli analfabeti funzionali.
2) prenditi un momento per riflettere sullo schifo che stai facendo con la storia della Preside, che dimostra il tuo feroce desiderio di speculare sul niente, pur sapendo di distruggere una donna.
Un briciolo di coscienza ti è rimasto?
Verosimilmente no.
Né coscienza, ne discernimento, né integrità.
Fin qui ti ho seguito per ridere, ma il mio livello di schifo è tale che mi sloggo.
Dimmi almeno, per favore, che ci fai soldi a palate.
Lo spero per te e per noi.
Perché almeno la malafede per interesse me la spiego - sempre mi fa schifo, ma me la spiego -
mentre invece l' alternativa no.



Clicca sull'immagine per ingrandirla



Possiamo essere ottimisti? Siamo così provati che o c'è la ribellione o l'annientamento è sicuro? Il dubbio è necessario perché la ribellione non è pane per tutti e non per mancanza di stimoli ma perché richiede il concorso di tanti fattori. L'azienda energetica russa Gazprom ha bloccato il gasdotto Yamal verso la Germania
Un mondo così articolato che non ci capisco niente.



Ancora tanti in fila per il tampone. Per quanto tempo durerà questa fantasia? Una manna per le farmacie che, a dire il vero, non ne avevano bisogno! Milanofinanza: il rublo recupera
Siamo stracolmi di analisi della situazione, un passatempo per seppellire la pace.



Wikipedia cambia la storia. Apportate modifiche agli eventi del 2014 a Odessa.
Da "La strage di Odessa è un massacro avvenuto.. ad opera di estremisti di destra" i fatti vengono modificati in "Il rogo di Odessa è stato un incendio verificatosi...a seguito di violenti scontri"
Nel cronologico viene conservata, per ora, la pagina originale.
Alberi e strade, Anas perde ricorso contro regione Abruzzo
Usa e Gb, registi e produttori del film, pompano per la guerra.
Se ci sarà pace, lo dovremo a Francia e Germania.



WP1 
Pur schierato con gli ucraini, l'articolo denuncia le tecniche militari messe in atto contro i russi: chi
WP2  wp3
difende la città moltiplica i rischi per i civili. (clic ingrandisce)
Severgnini e Gramellini hanno un supporter, Luttwak, che a 'Quarta Repubblica' ha detto:
"L'Europa è cresciuta con la guerra, ha conosciuto sviluppo e crescita economica, scientifica, politica e culturale nelle guerre. Sempre. Ora è finito questo strano periodo di pace. Siamo ormai nel postpacifismo; tutti - a partire dalla Germania - hanno voltato pagina e si riarmano. Gli uomini amano la guerra ed alle donne piacciono i guerrieri. Il pericolo della guerra nucleare non c'è perché i russi non vi ricorreranno mai. Io ho fatto tre guerre. È stata un'esperienza bellissima e invito gli italiani a considerarla"
Chi incita alla guerra è un criminale, di più nel nostro paese che, per legge fondativa, ripudia la guerra. Quindi può essere processato per incitamento all'odio, dovrebbe essere espulso dall'Italia




In una situazione amara e difficile, Alessandra Moretti PD ha detto la sua 'Sanzioni penali per chi usa segno Z in tutta Europa'. Che fai ridi? Sì, certo, comica lo è. Piangi? più facile, crea attriti e scontro ed è funzionale non solo a questa guerra ma alla guerra totale, cioè alla demenza totale, una demenza criminale. Nel PD di governo prevale un'anima assatanata di vincoli autoritarismo imposizioni: la democrazia è cosa difficile, forse un'utopia, certo con queste uscite diventa fantasia. Possiamo dire che come strategia per battere la destra è vincente: bravi! Una vittoria liberticida, che vuoi che sia per restare al potere. Da Facebook, Mario Vaglica
A quanto pare gli amici di Putin sarebbero tutti oligarchi
...
Invece i politici italiani frequenterebbero clochard e senzatetto
- Buongiorno, è la palestra, nel 2020 abbiamo chiuso per il covid, se si iscrive di nuovo le facciamo 220 euro di sconto sui 300 pagati per quell'anno
- Bene, quindi quanto devo pagare?
- 300
-  ...e lo sconto?
- ora costa 520 all'anno



"Tutti i militari rientrano al lavoro senza vaccinazione, senza demansionamento e con lo stipendio al 100%."
C'è da chiedersi perché i militari e non gli altri, forse per necessità militari?
C'è da chiederselo, con un governo bastardo e guerrafondaio come questo.

(Per ingrandire e leggere, clicca sull'immagine)





La F1 ha corso in Arabia Saudita che da 7 anni bombarda in Yemen
Ma è la stessa F1 che ha cancellato il GP in Russia e non fa correre Mazepin?
(da Facebook, Palestre EasyFit)
carabinieri  Origine: telegram, avv. M. Sandri
Esponente di spicco della finanza internazionale, Draghi non sembra proprio interessato all'Italia ma leggo mira alla guida di qualche struttura internazionale. Il primo passo è essere mediatore nella guerra d'Ucraina. Ci va con i piedi di piombo, non si vuole bruciare, e aspetta che tutto sia già fatto per poi prendersi il beneficio cercato. L'info istituzionale, il tg1 nel caso, pompa sulla gravità della situazione, e questo amplifica il ruolo del mediatore, mentre appunto Draghi fa il primo misurato passo esaltando il legame e il supporto dell'Italia all'Ucraina. Purtroppo a questo punto mi salta la cura delle parole in favore di un lapidario "fanno schifo" senza altro da dire.





Gramellini senza vergogna



Questo tentativo di considerare nuclei nazisti acquisiti nei ranghi dell'Esercito di uno Stato democratico equivalenti alle formazioni naziste più o meno presenti e tollerate in tutti i paesi non sta in piedi. Lasciamo stare i discorsi sulle democrazie e prendiamo quelle che abbiamo intorno che si dichiarano tali: non c'è nazione della vecchia Europa che non abbia leggi per contenere e controllare le formazioni naziste, tantomeno i governi gli assegnano compiti istituzionali, almeno alla luce del sole. Questo paragone lo vedo proposto da alcuni provocatori sui giornali e su queste pagine, nel tentativo meschino di equiparare un gruppo 'tollerato' con uno istituzionalmente riconosciuto. Ho anche sentito svalutarne l'importanza legandola al numero, altra sciocchezza: se pure sono, come dice la nostra propaganda, duemila, i corpi scelti che fanno massacri e danni a non finire sono fatti di poche unità motivate e adeguatamente armate. E comunque resta che questi gruppi, inseriti nell'esercito regolare ucraino, sono responsabili di bombardamenti morti torture efferati omicidi stupri dal 2014 fino a questi ultimi anni nel Dombass e nessuno, nessuno!, ha chiesto a quell'attore esaltato di fermarli. La damina Ursula von der Leyen sa che nel suo paese i 24mila nazisti sono tenuti, parole del suo governo nazionale, sotto stretto controllo! Quanto è ipocrita e venduta a sottacere che in Ucraina hanno compiti istituzionali? Prima dell'invasione russa nessuno ha pensato che imporre all'attore di isolare i nazisti fosse una carta da giocare. Oggi? Avete sentito nulla in questa direzione? PB2022
Putin e il cancelliere tedesco Olaf Scholz hanno discusso del pagamento del gas in rubli. Hanno convenuto che gli esperti russi e tedeschi discuteranno i termini del pagamento del gas. Putin e Scholz hanno convenuto che l'uso del rublo non dovrebbe peggiorare i termini dei contratti.
(Fonte: Walter Bloomberg/TASS)









Premio Borgo 2022 - Regolamento



Negli Usa, leader e capofila dell'economia occidentale, già mondiale, stanno applicando il doppio indirizzo non sapendo bene quale sia la strada migliore per guadagnare, arraffare, soggiogare. Uno le spara più grosse che può e l'altro corregge il tiro deviandolo altrove. A pensarci bene è proprio questo il gioco del capitale: lanciare e rilanciare purché poi tutto torni all'origine del circuito. È un circuito a anello chiuso quello del capitale e Biden insieme ai suoi compari provano il moto perpetuo: attaccare, che comporta immediati flussi di quattrini, e disdire. La speculazione fa faville, il capitale cresce e non si preoccupano del falso movente che trasforma in bolla l'arricchimento: va bene così, non sanno che pesci pigliare per rilanciare una macchina asfittica. E pochi vissero felici e contenti.. come veri delinquenti.

Ps: Può sembrare un po' astratto quel che ho scritto ma l'origine è concretissima, è il mercato del grano, per dirne una. Il grano in questo momento non c'è, non è tempo di raccolto. Come faccio a renderlo instabile come le montagne... russe? Come faccio a rendere prezioso quello stoccato? Devo pompare fattori che prolunghino la guerra e poi ritirarli, se la guerra dura i prezzi aumentano, e con questi le azioni delle compagnie legate al grano, se finisce si abbassano. Sono gli alti e i bassi che fanno la speculazione. Ho messo questo appunto per evitare che qualcuno pensi che quelle mie di prima siano solo parole.





Aderite al comitato NO alla guerra inviando una e-mail a:
comitatonoallaguerra@gmail.com
PD guerra
La bella famiglia Biden






L'articolo del Daily Mail porta alla luce dell'informazione credibile in occidente un'operazione ripetutamente denunciata dalla Russia. Prima di arrivare alla guerra totale, se già non ci siamo, prima di non ascoltare la voce della Russia per la seconda volta dopo le inascoltate denunce di genocidio nel sudest ucraino da parte delle truppe ucraino-naziste, bisogna documentare capire denunciare la gravità dell'operazione Usa di disseminare di laboratori biologigi i paesi già Urss in funzione anti russa.




Friday for future - Manifestazione Gkn a Firenze





Informazione schiacciata sulla propaganda di guerra





Mio nonno emigrato negli USA è rientrato per partecipare alla guerra macelleria, la Grande Guerra, la prima guerra mondiale. A un secolo di distanza fuggire dal proprio paese in guerra è prassi confermata.
Vi dicevo della ucraina, che per tre ore ogni quindici giorni cura la mia casa, che mi ha raccontato di due parenti in fuga dall'Ucraina fermati al confine per essere destinati alla guerra. Bene, oggi mi ha rassicurato: dei due il giovane s'è dichiarato infermo e il vecchio ha trovato un altro modo per schivare il destino. Deduzione: oggi la guerra è come il lavoro, si fa senza personale.
odio
dal web
Altro dalle notizie correnti non lo troverete mai nella nostra informazione coloniale ma a casa dei padroni dell'ideologia occidentale che per questa pluralità è vincente, ma non è per noi sudditi una strada praticabile.
(Clicca sull'immagine per ingrandire e leggere)
DMail   Dmail



Il Papa: "Una pazzia l'aumento della spesa per le armi al 2% del Pil, mi sono vergognato"






Mi disturba Draghi premier in una Nato incendiaria che sollecita una politica di pace da parte della Cina.





In treno. Frecciarossa!.. al momento 50 minuti di ritardo. Erano 30 o poco meno a Milano, proveniva da Torino. Ragioni tecniche. Qualcuno in vena di giustificazioni si sbilancia: è colpa degli hacker. Brutta storia, in questo paese ogni forma di ribellione genera criminali antipopolazione. Strano. Le azioni degli hacker, le più note, sono furto di database, furti alle banche, intromissione nei distemi di difesa.. di recente si è parlato di azioni contro la Russia.. ma siamo in guerra, vai a sapere. E comunque avrebbero spessore! Solo in Italia farebbero saltare la centrale dei treni veloci. Devono essere hacker minimalisti.

Ps: da Milano a Roma nessuno mi ha controllato il biglietto, nemmeno all'ingresso in stazione come succede a Roma, e nessuno ha visto il pass sanitario.
lupa a Milano
Quanti con anticipo insospettabile hanno previsto questa guerra.
Prima c'è il silenzio e l'ipocrisia, poi la propaganda.
La macchina perfetta del potere è l'informazione pilotata.









Alzo gli occhi e...
A proposito di falsi e mistificazioni che diventano storia dei vincenti, sul tetto della stazione centrale di Milano avvisto la lupa con i due pargoli, memoria dei miti del fascismo ben cementificata nelle nostre menti anche grazie alla ricca iconografia e ai libri di testo. E un po' rido e un po' mi interrogo su cosa resterà, vincerà, della disputa attuale. La lupa. La lupa nella Roma antica è la puttana e svolge la sua attività nel lupanare. Per il potere e i benpensanti è dura da digerire e si modifica la storia fino a creare un mito paradossale, del tutto innaturale. Parliamo di una figura che tanti benpensanti sfruttano con piacere in strada, mentre il potere la redime quando non la sacralizza nelle situazioni che la vedono funzionale. La lupa di Roma nasconde il lupanare che ospitò il fondatore della città, scusate, della civiltà, quella civiltà così ben fusa con la nuova novella che propone Maddalena salva ma solo nella proposta religiosa perché la realtà l'assolve in quanto funzionale al potere: dopo Roma il nostro paese ha visto gli auspici della Contessa di Castiglione: 28 secoli fa fu protezione, ieri coinvolgimento attivo nella sua prima funzione. La lupa, massima competenza in tema di umanità, modera l'istinto naturale da domare, ma vale solo per gli uomini, quando tra i due sessi sono proprio gli uomini puttane per natura.



Ma quanta malafede nella politica e nell'informazione!
Avete mai visto un incendio spento con getti di benzina?








Mi sveglio e i prezzi di oggi sono questi..
quasi 50 cent di meno rispetto a ieri!
Al governo misurano la capacità di sopportazione attraverso il prezzo della benzina,
non con la guerra.
benzina
Un po' di controinformazione. Tragica




Bertold Brecht.
Ecco gli elmi dei vinti, abbandonati
in piedi, di traverso e capovolti.
E il giorno amaro in cui voi siete stati
vinti non è quando ve li hanno tolti,
ma fu quel primo giorno in cui ve li
siete infilati senza altri commenti,
quando vi siete messi sull’attenti
e avete cominciato a dire sì.






Awake432hz

Ucraina, un film con interpreti ben pagati
Kotvitsky, la moglie del politico ucraino fermata al confine:
aveva con se ventisei milioni di euro in contanti.








In Francia si interrogano sulle conseguenze della vaccinazione



Ieri il Papa nel suo discorso ha parlato della difesa dell'infanzia in Ucraina. Ho sentito e risentito quelle parole, certo la frase era concatenata alla denuncia della guerra ma.. risentitela anche voi, lascia qualche spazio a una valutazione generale che ho subito collegato alla terribile questione che l'Ucraina di Zelensky e stato fin oggi il paese con uno spaventoso numero di bambini rapiti. Il fenomeno sarebbe circoscritto all'area russofona e legato alla pulizia etnica operata in questi ultimi anni di guerra. Nulla di questo si trova nel discorso del Papa ma, ascoltato, il dubbio rimane. Fattori
Equinozio
Giovanni Fattori
"Cavalli al sole" (1880 circa)

Buona primavera!




Sulla 7 c'è un tal Vladimir Milov che insiste nel dire che in Russia il governo ha bloccato Facebook e Instagram e i russi non possono accedervi.. ma è una bugia palese: che senso ha dare fiato a fatti che in un attimo si dimostrano falsi?



Alcuni giornali titolano 'Italia in guerra, ecco il piano' Sheliazhenko: La guerra era evitabile
Tarkosky diceva che un attore è niente senza un regista.



La destra al potere in Italia si portava dietro Casapound e ogni altra formazione neofascista. Come avremmo reagito se gli avesse dato ruoli istituzionali, se avesse riconosciuto questi gruppi come rappresentanti dell'ordine o dell'esercito? Zelenski questo ha fatto con Azof e compagnia nazista e li ha usati militarmente nell'area russofona che era in rivolta. Punto, non c'è altro da dire, continuare è come fanno i difensori di Mussolini quando dicono 'però in altri campi ha fatto del bene'. Non c'è bene difendibile una volta avviata questa scelta. Canova
Arte, comprano una statua da giardino per seimila euro:
scoprono che è un capolavoro di Canova



Vengo a sapere che l'esercito russo sta scoprendo, dissotterrando, fosse comuni di russi uccisi dalle truppe ucraine, o naziste se volete, negli anni della guerra nascosta dai nostri media occidentali. Questa informazione che abbiamo, servile, vile, spietata e dipinta di progresso, quando si emanciperà dal dollaro consentendoci poi di liberarci dalla necessità di capire la reazione dissennata di Putin? I nostri informatori di parte non sono solo mascalzoni ma anche criminali perché favoriscono le condizioni per la guerra. La strage di Odessa e la stampa italiana: censura di guerra?
Intensificati i controlli della polizia di Stato a Perugia
Colgo spunto da questo articolo per dire che, di recente a Milano seduto al tavolino di un bar all'aperto, mi sono stati chiesti sia documenti e sia pass da agenti della Polizia di Stato. Ne deduco sia una disposizione nazionale.



Scusate, non godo della morte, godo della fine di uno che sceglie per mestiere di fare il cecchino, di più, lo chiamavano 'il cecchino più letale del mondo'.. Wali, canadese, questo il suo nome, leggo che è partito dal suo paese l'11 per andare a combattere per gli ucraini. Ha finito la sua missione ieri l'altro, colpito dai russi. Le guerre ribaltano ogni valore: è morto un criminale seriale, verrà ricordato come eroe nazionale. Dal primo maggio via il green pass.
La nostra impotenza: possiamo dire come stanno le cose ma non con questo cambiarle. Lo dico insieme con frustrazione e gratificazione, come ognuno di noi che per attenzione alla storia e conoscenze dirette in quel mondo (come è il mio caso) si barcamena su queste pagine tra un attore mascalzone, un politico autocrate di rara determinazione (è questo che è piaciuto a molti di Putin), e fino a ieri capace di costruire futuro per il suo paese, e una canaglia, sì oggi una canaglia, di paesi con una economia che si basa sulle disgrazie altrui e le alimenta quando non le costruisce: questo è l'occidente a guida anglo-americana che si muove sotto la bandiera della Nato.



Dai che si parla di accordo, dai che si parla di fine di questa guerra, quindi si parla di pace. Sull'altro fronte, seppur da troppo tempo invocata, si parla di endemizzazione, come dire che avremo l'influenza. Pazienza. È la ruota che gira? Speriamo, già pazzi lo siamo, più in là è meglio non sperimentare. Chi ha Facebook vada sulla pagina di Benedetta Piola Caselli che dall'Ucraina documenta quel che vede e chi intervista.
Forse il modo migliore per stare con Assange è diffondere WikiLeaks



Il titolo del Corriere è La diplomazia sfida i missili. L'unico giornale, oggi, col titolo di prima pagina demenziale. Quasi che non rientri nella regia russa questo incontro avvenuto a Kiev, in una giornata senza bombe sulla città chissà perché! E raccolgo una ulteriote tessera alla mia fantaguerra: Polonia all' attacco sulle richieste, Polonia che ha accolto un fiume di fuggitivi.. gran parte dei quali col passaporto polacco! Capito perché ne accoglie tanti (mentre una manciata di profughi altri li ha lasciati marcire e morire sul confine)? Le guerre sono mostruose, alcune anche complicate, e solo chi vuole la guerra semplifica tutto rispondendo con le armi. Ucraina. Fakhrudin Sharafmal, uno dei conduttori del canale televisivo "24", in diretta ha dichiarato di sposare la tesi di Adolf Eichmann, secondo la quale andrebbero uccisi anche i bambini dei nemici, affinché, crescendo, essi non si possano vendicare. Ordine del giorno collegato al cosiddetto “Decreto Ucraina” proposto dalla Lega Nord e sottoscritto da deputati di Pd, Fi, Iv, M5S e FdI. Adeguamento delle spese militari al 2% del PIL.



La russia ne ha uno fuori di testa, noi un governo intero. Accompagnata dalle parole di Draghi, questa notizia spiega bene chi sta e stava dalla parte della pace denunciando la follia di armare l'Ucraina. Ritanna Armeni:
"Lo confesso non immaginavo che fra i giornalisti ci fossero tanti guerrafondai. Uomini di una certa età che hanno fatto della carriera e del rapporto coi potenti la loro ragione di vita. Uomini cinici che hanno attraversato direzioni di giornali, talk show, sempre con lo sguardo alla convenienza. Ora si scoprono di saldi principi, tutti di un pezzo , dicono a chi vuole la pace o vuole semplicemente ragionare che è amico della tirannia. Che in Ucraina la tregua e la pace significano la resa. Parlano di resistenza loro che quel periodo della nostra storia hanno teso a sottovalutarlo. Mi fanno pena e qualche volta un po’ di ripugnanza. Che gente!"
Qualche cosa va sulla strada di quel che vi dicevo nella mia fantaguerra (Come finisce l'Ucraina? Finisce libera neutrale e controllata ma non dalla Russia. ... paesi, da definire, meglio se nella fascia cuscinetto che la separa dall'Europa): tre confinanti sono a Kiev, adesso. Vi propongo un'altra tessera, sia chiaro, è sempre fantapolitica: la popolazione Ucraina che gravita verso la Russia ha passaporto russo, quella verso l'Ungheria, ungherese e così via, Polonia, Slovenia...



... comunque, anche con gli amici Fb di sempre, ogni tanto emerge il marziano che è in me. Questa volta devo ringraziare Loredana Barillaro che pubblica la foto del libro che vedete, insieme ad alcune pagine interne. È una denuncia opportuna, più che per il libro in sé, per le sciocchezze che contiene. .. Eh.., boh! Corso di religione cattolica per la scuola secondaria di primo grado. Mi mancava. stampa cattolica Mascherati da aiuti umanitari, i lavoratori dell'aeroporto di Pisa bloccano il cirico di armi per l'Ucraina.
La spaccatura tra Si e No alla guerra si estende. Non solo l'indirizzo unico è per i regimi ma in questo caso c'è anche la scelta di fornire armi che è incostituzionale.


Sui laboratori che il Pentagono ha piazzato intorno alla Russia






Ukraine on fire di Oliver Stone
"Da lunedì 14 marzo ... entra a tutti gli effetti nelle dotazioni di Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia Finanza. Il via libera è stato annunciato dal ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese". "...si tratta di una vera e propria arma "non da fuoco", il cui porto è vietato. Viene considerata "non letale" ma Amnesty International ha documentato diversi casi, soprattutto negli Stati Uniti, in cui le persone colpite hanno perso la vita. La pistola, ideata nel 1969 dal ricercatore e scienziato della Nasa, Jack Cover ... non spara proiettili ma lancia due elettrodi legati da fili elettrici che, una volta raggiunto l'obiettivo, trasmettono per qualche secondo una scarica di circa 50mila volt ma a basso amperaggio. La vittima viene stordita e praticamente immobilizzata dalla scarica elettrica".



Fantaguerra. Putin ha fatto più passi avanti di quanto siano disposti ad ammettere gli ucraini e ha deciso che il peso nelle trattative è sufficiente. Gli ucraini hanno capito che, sì, armi quante ne vogliono ma nessun ulteriore appoggio riescono a strappare dall'Europa/Nato. Ci sono le condizioni per la pace. Come finisce l'Ucraina? Finisce libera neutrale e controllata ma non dalla Russia. Putin non è interessato a fare suo quel territorio, se avesse voluto avrebbe fatto tabula rasa, lo vuole solo 'non ostile' (questo 'ostile' va letto con i suoi riferimenti) e responsabilizzare nel trattato altri paesi, da definire, meglio se nella fascia cuscinetto che la separa dall'Europa. Probabilmente nel trattato si rivedranno l'armamento nucleare dell'Iraq e la costellazione di laboratori biologici americani disseminati nei paesi già URSS, che oggi circondano la Russia e sono sostenuti dagli USA. È fantaguerra, è fantapolitica, vediamo quante ne sbaglio. Di tutte una sola spero di non sbagliare, che la guerra finirà presto. In Italia sarebbe impossibile, mi pare strano sia possibile a Mosca. L'unica è che il gesto sia stato compiuto da un interno...
Attivista contro la guerra mostra cartello durante il tg russo
Ucraina Ucraina Ucraina... vi distolgo un'attimo: parliamo di Germania, leader in Europa per guerre nel 20° secolo. Sappiamo tutti, cento miliardi per riarmarsi. Sull'unghia, c'è chi può! Aderisce alla Nato, ne condivide le decisioni ma quei cento miliardi qualche cosa significheranno... Significano che non si fida, direi, che cerca una sua autonomia. Sono stato a Berlino qualche tempo intorno al 2012, non ricordo nessun tedesco pendente verso la Russia o verso gli Usa, e ricordo che parlare inglese non era proprio spontaneo per loro, pur conoscendolo quasi tutti perfettamente. Sì, forse perché tanti parlano italiano e con un italiano si allenano alla nostra lingua, ma questa centralità tra le due potenze io l'ho percepita, chiara. Cento miliardi.. sono sicuro che non sia stata una scelta da oggi a domani, come è risultato dai giornali, però si riarmano: come peserà questa nuova Germania in Europa e nel mondo? E nel conflitto attuale, si è più volte letto che Merkel avrebbe potuto essere mediatrice però, e anche questo vale, c'è stato il silenzio da quella parte. Cento miliardi, Merkel in silenzio.. qual è il piano della Germania, questo mi chiedo.



Cingolani.. dai, è divertente! Ne abbiamo avuti che stanno lì, ministri, e fanno finta di essere persone comuni che cadono dal pero. Ma, mi viene in mente, non è che stiamo vivendo l'era degli attori al posto dei politici? Che miseria, ragazzi! In una tv che educa al conformismo trova spazio una fatina turchese con la voce flautata.. no, quasi flautata, che ti propina una minestra riscaldata da due testimoni istituzionali pagati in dollari. Risultato, una mela avvelenata. Luciano Canfora sulla guerra in Ucraina



L'uovo del serpente
Sono davvero minime le cose, a mio modo di vedere, da aggiungere o da rivedere in questo articolo. La fornitura delle armi da parte di USA e GB non risulta abbia aspettato la richiesta di Zelensky ma sia arrivata prima; che la geopolitica sia scienza rudimentale per cervelli cinici... bah!; l'articolo di Putin non viene presentato nell'originale ma riproposto da Snyder; condivido il nessun complotto o complotti innumerevoli ma non condivido il caos: le conseguenze di un fatto non previsto sono poi governabili. Resta ancora una considerazione: l'autore sostiene una psicosi aggressiva come conseguenza dei tempi correnti: mi piace! e mi piace ritrovarla, seppur velata, in questo stesso testo che la denuncia. Può sembrare tanto quanto ho osservato ma è nulla: l'articolo è ricco e articolato, da non perdere.
Giacinto Pinto con questa revisione della storia si è guadagnato eterna gratitudine dai dirigenti Rai e, chissà, avrà una promozione con aumento di stipendio.

La censura del Manifesto sulla guerra in Ucraina.
"L’8 marzo, dopo averlo per breve tempo pubblicato online, il Manifesto ha fatto sparire nottetempo questo articolo anche dall’edizione cartacea, poiché mi ero rifiutato di uniformarmi alla direttiva del Ministero della Verità e avevo chiesto di aprire un dibattito sulla crisi ucraina. Termina così la mia lunga collaborazione con questo giornale, su cui per oltre dieci anni ho pubblicato la rubrica L’Arte della guerra."
Ucraina, era tutto scritto nel piano della Rand Corp  Di Manlio Dinucci
Il piano strategico degli Stati uniti contro la Russia è stato elaborato tre anni fa dalla Rand Corporation (il manifesto, Rand Corp: come abbattere la Russia, 21 maggio 2019). La Rand Corporation, il cui quartier generale ha sede a Washington, è «una organizzazione globale di ricerca che sviluppa soluzioni per le sfide politiche»: ha un esercito di 1.800 ricercatori e altri specialisti reclutati da 50 paesi, che parlano 75 lingue, distribuiti in uffici e altre sedi in Nord America, Europa, Australia e Golfo Persico. Personale statunitense della Rand vive e lavora in oltre 25 paesi.
La Rand Corporation, che si autodefinisce «organizzazione non-profit e non-partisan», è ufficialmente finanziata dal Pentagono, dall’Esercito e l’Aeronautica Usa, dalle Agenzie di sicurezza nazionale (Cia e altre), da agenzie di altri paesi e potenti organizzazioni non-governative.
La Rand Corp. si vanta di aver contribuito a elaborare la strategia che permise agli Stati uniti di uscire vincitori dalla guerra fredda, costringendo l’Unione Sovietica a consumare le proprie risorse nell’estenuante confronto militare. A questo modello si è ispirato il nuovo piano elaborato nel 2019: «Over-extending and Un-balancing Russia», ossia costringere l’avversario a estendersi eccessivamente per sbilanciarlo e abbatterlo. Queste sono le principali direttrici di attacco tracciate nel piano della Rand, su cui gli Stati Uniti si sono effettivamente mossi negli ultimi anni.
Anzitutto – stabilisce il piano – si deve attaccare la Russia sul lato più vulnerabile, quello della sua economia fortemente dipendente dall’export di gas e petrolio: a tale scopo vanno usate le sanzioni commerciali e finanziarie e, allo stesso tempo, si deve far sì che l’Europa diminuisca l’importazione di gas naturale russo, sostituendolo con gas naturale liquefatto statunitense.
In campo ideologico e informativo, occorre incoraggiare le proteste interne e allo stesso tempo minare l’immagine della Russia all’esterno. In campo militare si deve operare perché i paesi europei della Nato accrescano le proprie forze in funzione anti-Russia. Gli Usa possono avere alte probabilità di successo e alti benefici, con rischi moderati, investendo maggiormente in bombardieri strategici e missili da attacco a lungo raggio diretti contro la Russia. Schierare in Europa nuovi missili nucleari a raggio intermedio puntati sulla Russia assicura loro alte probabilità di successo, ma comporta anche alti rischi. Calibrando ogni opzione per ottenere l’effetto desiderato – conclude la Rand – la Russia finirà col pagare il prezzo più alto nel confronto con gli Usa, ma questi e i loro alleati dovranno investire grosse risorse sottraendole ad altri scopi.
Nel quadro di tale strategia – prevedeva nel 2019 il piano della Rand Corporation – «fornire aiuti letali all'Ucraina sfrutterebbe il maggiore punto di vulnerabilità esterna della Russia, ma qualsiasi aumento delle armi e della consulenza militare fornite dagli Usa all'Ucraina dovrebbe essere attentamente calibrato per aumentare i costi per la Russia senza provocare un conflitto molto più ampio in cui la Russia, a causa della vicinanza, avrebbe vantaggi significativi».
È proprio qui – in quello che la Rand Corporation definiva «il maggiore punto di vulnerabilità esterna della Russia», sfruttabile armando l’Ucraina in modo «calibrato per aumentare i costi per la Russia senza provocare un conflitto molto più ampio» – che è avvenuta la rottura. Stretta nella morsa politica, economica e militare che Usa e Nato serravano sempre più, ignorando i ripetuti avvertimenti e le proposte di trattativa da parte di Mosca, la Russia ha reagito con l’operazione militare che ha distrutto in Ucraina oltre 2.000 strutture militari realizzate e controllate in realtà non dai governanti di Kiev ma dai comandi Usa-Nato. L’articolo che tre anni fa riportava il piano della Rand Corporation terminava con queste parole: «Le opzioni previste dal piano sono in realtà solo varianti della stessa strategia di guerra, il cui prezzo in termini di sacrifici e rischi viene pagato da tutti noi». Lo stiamo pagando ora noi popoli europei, e lo pagheremo sempre più caro, se continueremo ad essere pedine sacrificabili nella strategia Usa.



Il generale Fabio Mini sulla guerra in Ucraina

Franco Fracassi sulla guerra in Ucraina




8 marzo. Mi sembra faccia festa, quella che non c'è.
fiori
L'Oms all'Ucraina:
distruggere gli agenti patogeni nei laboratori.


Altan
Altan


Però che fatica, che fatica dopo due anni di isolamento o comunque di contatti fasulli inconsueti innaturali, finire a parlare di guerra. Che fatica e che palle! Guerra di valori fantasma, dalle due parti dissimulati, andiamo a cercarli e li troviamo più spesso nella nostra testa che sul campo: il 'sistema' declina ogni scelta a parole ma è sempre orientato alla soluzione più semplice che in politica coincide con chi ha la lobby più potente. Ma con la guerra no quando uno dei due è una potenza nucleare. Ci impongono nei fatti una scelta che sopperisca alle carenze dell'indirizzo obbligato della macchina governativa facendo finta che sia una scelta democratica quando la matrice è oligarchica, oligarchica quando va bene. Chi ci governa, ormai solo amministratore interessato, propone una socialità frammentata di facile gestione, ci divide per indirizzi quasi fosse la logica un minestrone, e le sue regole diverse per settore. Il risultato è che ogni persona pensante in autonomia crea un controllo, un'analisi dei fatti, che, forse per questo, viene istituzionalmente semplificata e orientata. Il regime è mondiale e la guerra è congeniale al sistema, in questo momento ce ne sono 18 attive, stare al gioco quotidiano e perpetuo della guerra è richiesto, funzionale ma questa è, udite udite, speciale. Ricordiamoci che oggi il giro d'affari non lo fa la popolazione mondiale, cioè l'umanità, non c'entra quasi più niente la produzione, ma le banche, e lo fanno vendendo il futuro, inventando capitale. L'umanità non vale niente, può tendere a zero. Ieri consumate consumate, no, da oggi non consumate più, ieri viaggiate viaggiate, no, da oggi non si viaggia più, ieri studiate studiate, oggi no, non serve più studiare e più spesso vale il ieri così oggi non si sa. Ideologie solo funzionali al grande potere supportate da una formidabile macchina di infomisticazione capace di vedere i fatti anche al microscopio ma senza passato, vale qui e ora, lo stato è quello del momento, altra semplificazione. Non cambierà mai nulla se il valore è qui e ora, il valore è un risultato dinamico, esattamente come nei fenomeni fisici così negli eventi, cioè nella storia degli eventi. Qualcuno, pochi, continuano a cercare l'alternativa, il problema è non disperare. Prato condito alla romana.
condito



Fatemi capire: stiamo chiudendo ogni contatto con la Russia, abbiamo impedito di parlare di opere di scrittori russi, impedito di far lavorare artisti russi e ora ci alteriamo se l'Ermitage rivuole le sue opere? Ma che significa questo titolo, dov'è questo schiaffo? Quanto fanno schifo questi comunicatori nostrani, dove il suffisso ani sta per culo al plurale, pertugio dal quale esce quel che scrivono?
Sono sconvolto da una informazione di una stampa già progressista, oggi allineata quando non sostenitrice del pensiero dominante. Questo 'schiaffo' che altro è se non una goccia utile all'odio cercato? Una informazione già progressista oggi disattenta quando non cieca al punto di essere surclassata dall'informazione di destra per pluralità di proposte. Un paradosso!
Ricostruire gli anni del silenzio assenso dell'occidente per capire la tragedia di oggi.
Ucraina, ucciso giornalista filorusso a Kiev, è il terzo omicidio politico in 24 ore.
Video in lingua originale con sottotitoli in inglese che parla degli eventi in Ucraina dal 2013 - 2014. Durata 58 minuti

Informazioni in tempo di guerra.
Bombardato l'ospedale di Mariupol.
- Gli ucraini: missile con 600 kg di esplosivo sull'ospedale con bimbi e mamme.
- I russi: colpito ospedale evacuato il 5 marzo, occupato dai reparti Azov.
- Informatori esterni: nessuno era presente nella zona dell'ospedale.
Morale: quanto è difficile sapere cosa succede in tempo di guerra.



Pensatela come volete, resta che una bomba non esplode senza innesco e le due parti sono essenziali una all'altra e non si può dare responsabilità diversa tra chi accumula esplosivo e chi lo fa detonare. E questo è l'avvio ma non cambia lo schema dopo la prima esplosione, per questo le scelte del nostro governo, contro la regola costituzionale, sono scelte criminali perché è criminale alimentare una guerra, e col nostro governo l'Europa intera.
(Massimo Lorenzo Petrucci grazie per la foto! Roma, manifestazione per la pace di sabato 5 marzo 2022)
manifestazione
Edgar Morin sulla guerra in Ucraina










Ricostruire gli anni del silenzio assenso dell'occidente per capire la tragedia di oggi.
BOMBASS 2015



Mazzini
Forse leggendo queste parole si capisce che potenziale rivoluzionario rappresentasse Giuseppe Mazzini, esiliato opportunamente per smorzare i suoi progetti. Quest'anno sono 150 anni dalla sua morte. Tra l'incudine e il martello Zelensky porta gli ucraini al macello (un attore quando interpreta la sua parte è peggio di un nazista). Una signora, piccolina florida lenta come l'agonia e con una gran voglia di parlare, viene a pulirmi casa per tre ore ogni quindici giorni. È ucraina. Oggi parla di guerra? No, se non indirettamente. Figlia di una terra ricca come poche, ha parenti sparsi per l'Europa e quattro ancora nel suo paese, nella zona ovest ancora non toccata dall'invasore russo. Questi decidono di andarsene prima di essere coinvolti ma al confine le donne, due, possono proseguire mentre i due uomini vengono sul posto arruolati a mandati a combattere. Partigiani per forza!.. che potenziale militare possono avere? Noi, con l'invasore in casa, abbiamo avuto figure di grande valore.. ma tutti volontari, partigiani per scelta e convinzione! Questi di Zelensky sono controfigure, carne da macello per il film di un attore che non sa più uscire dalla sua parte e punta al film finale, ultimo, irripetibile, di morte totale.



Intervista a Cacchione della Banda Bassotti.
"La Banda Bassotti nasce nel 1981 nei cantieri romani dove un gruppo di ragazzi inizia a organizzare iniziative di solidarietà nei confronti di popoli oppressi come quello palestinese, quello nicaraguense o quello salvadoregno con la costruzione di scuole e alloggi. Nel 1987 i ragazzi decidono di formare all'interno di questa "Brigata di Lavoro", una band musicale che si ispirasse ai grandi gruppi punk rock e ska socialmente impegnati, in primis i The Clash ed i The Specials. Nel 1991 insieme ad altri gruppi della scena romana partecipano come protagonisti al progetto Balla e difendi, dove la Banda contribuisce con i pezzi Sveglia e All Are Equal for the Law. Dopo il successo di questi primi pezzi la Banda Bassotti decide di incidere un album: Figli della stessa rabbia, contraddistinto dall'appartenenza alla classe operaia e alle sue lotte sociali e dal distacco dal sistema politico corrotto italiano; temi cari alla Banda Bassotti presenti in tutti i loro album sempre socialmente impegnati. La maggior parte dei testi è scritta e musicata da Angelo "Sigaro" Conti. Sigaro partecipò attivamente alla costruzione di una scuola nella città di MuiMui in Nicaragua e si impegnò personalmente nella raccolta di fondi con iniziative molte delle quale organizzate dall'amico anarcosocialista Claudio Agostini, detto "Claudione". (da Wikipedia)

Parla un piccolo imprenditore sposato da sette anni con una donna russa con la quale ha il conto cointestato. Ci stanno imponendo una situazione che va al di là della paranoia, al di là del paradosso.

Noto qualche salutare cedimento che non può che migliorare l'informazione che non è monolitica e solo istituzionale come col Covid. Solo tra ieri e oggi sono riuscito a leggere l'intervista a Cacchione sull'ANSA, e non era così scontata!, e poi sul Corriere ieri una collezione di articoli sulle guerre in atto nel mondo, e se parli di sedici (16! che potrebbero essere 18..) guerre in atto, è immediato che quella in prima pagina si svaluti! Oggi l'intervista a Gramsci junior che vive a Mosca. Si può aggiungere che le manifestazioni contro questa guerra sono partecipate non solo da chi va in piazza ma anche dalla stampa in modo diverso dalle precedenti sul covid. Certo, il governo è miseria quando non oscenità e la Rai è di governo, fa sempre più pietà e continua ad essere orientata come sotto regime.



Tranquilli, il governo è per la guerra, gli speculatori restano attivi, il gasolio aumenterà
pesca
dal web
ti amo
Ricostruire gli anni del silenzio assenso dell'occidente per capire la tragedia di oggi.

È probabile sia vero ma non è poi così determinante che l'interesse la passione l'amore di Sara Reginella per il Donbass nasca fortuitamente da un contatto in rete con un russo. Quello che è entusiasmante è quel che ne è scaturito, materiale prezioso su una guerra sconosciuta, premessa che ha portato alla resa dei conti che oggi viviamo. A 'La guerra fantasma', editore Exorma giugno 2021 (la data è importante!) va certo aggiunto l'impegno totale dell'autrice psicologa che, oltre a questo testo, ha realizzato documenti video visibili su YouTube che testimoniano la formazione del mostro oggi in prima pagina. 'La guerra fantasma', in un formato pocket, 'vola via' come si dice dei testi scritti bene, e lascia la storia di inganni e tragici avvenimenti di genti presentate con grande umanità. Al testo narrativo si alterna il discorso diretto e le foto. Testo e foto sbugiardano false posizioni della propaganda ora dominante. La psicologia è una tessera chiave della politica, nella narrazione c'è ma non si impone, è implicita nella esposizione, è analisi, soluzione che si forma leggendo. Sono i fatti che identificano la politica e fanno la storia, il resto è propaganda.
Sara Reginella



Non so quanti post ripropongono le considerazioni di Pasolini sulla tv.
Se vogliamo seguirlo, la tv va spenta. Punto.
Meglio ancora non comprarla.
The CIA has been secretely training anti-Russian groups in Ucraine
L'Ucraina confina con: Bielorussia, Romania, Moldavia, Ungheria,Slovacchia, Polonia. In nessuno di questi paesi confinanti c'è stato di emergenza. L'italia che dista 2mila e 4oo chilometri ha dichiarato lo stato di emergenza per la guerra in Ucraina. Quanto è arrogante e opportunista il nostro governo.


Damilano lascia la direzione dell'Espresso



Mi diverte! Un'ora e mezza, ancora un'ora e mezza di colloquio telefonico Macron Putin. A questo punto credo di aver capito, la parola guerra è troppo grossa e pesante anche per il 5G, la linea si intasa, cade, solca la terra, devasta. Guerra continua, perché nessuna delle due parti fa passi indietro, padrone Nato e padrone della Russia non costruiscono soluzione. Eppure l'Austria è un paese libero, liberissimo, come la Fillandia e molti altri ancora. Ma non si sente ragione. Anzi, dirò di più, a me piacerebbe anche per l'Italia questa soluzione: neutrali, una neutralità che ci liberi dalle atomiche americane, dalla necessità di alimentare guerre di parte, di folli decreti legge che saltano il parlamento. E chissà, tornando indietro forse ci avrebbe evitato collane di attentati, un'altra guerra sotto falso nome con l'impronta sempre presente del nostro padrone. Una dichiarazione - politica e di poetica - sul virus del militarismo nel corpo sociale
La Bicocca cancella la lezione del prof. Nori






Certo che siete malelingue sull'Ucraina di Zelensky!



Il Manifesto 20 novembre 2020, un articolo di Manlio Dinucci,
All'Onu l'Italia e i paesi Nato si astengono sulla risoluzione contro il nazismo
"Due soli membri delle Nazioni Unite hanno votato contro: Stati uniti (membro permanente del Consiglio di Sicurezza) e Ucraina /... / gli altri 29 membri della Nato, tra cui l’Italia, si sono astenuti. Lo stesso hanno fatto i 27 membri dell’Unione europea, 21 dei quali appartengono alla Nato. Tra i 53 astenuti vi sono anche Australia, Giappone e altri partner della Nato. Il significato politico di tale votazione è chiaro: i membri e partner della Nato hanno boicottato la Risoluzione che, pur senza nominarla, chiama in causa anzitutto l’Ucraina, i cui movimenti neonazisti sono stati e sono usati dalla Nato a fini strategici. Vi sono ampie prove che squadre neonaziste sono state addestrate e impiegate, sotto regia Usa/Nato, nel putsch di piazza Maidan nel 2014 e nell’attacco ai russi di Ucraina per provocare, con il distacco della Crimea e il suo ritorno alla Russia, un nuovo confronto in Europa analogo a quello della guerra fredda. Emblematico il ruolo del battaglione Azov, fondato nel 2014 da Andriy Biletsky, il «Führer bianco» sostenitore della «purezza razziale della nazione ucraina, che non deve mischiarsi a razze inferiori"
AR
"Andrea Rocchelli, talvolta chiamato Andy Rocchelli (Pavia, 27 settembre 1983 – Andreevka, 24 maggio 2014), è stato un giornalista, fotoreporter e fotografo italiano. Fotoreporter freelance professionista, è stato fondatore e membro del collettivo di fotografi indipendenti Cesura. Viene ucciso nel corso della guerra del Donbass da un colpo di mortaio sparato dall'esercito ucraino, secondo la ricostruzione dei giudici italiani, mentre svolgeva il suo lavoro. Un disertore dell'esercito ucraino ha accusato il proprio superiore, il comandante Michail Zabrodskij, di aver dato l'ordine di sparare contro il gruppo di civili". (testo tratto da Wikipedia)
In questa sua foto:
Dombass 2014, bambini ucraini russofoni si riparano dai colpi di mortaio del battaglione nazista Azov acquisito nell'esercito regolare dal premier Zelensky



Hanno votato contro l'invio di armi all'Ucraina.
Senato:
1 Angrisani Luisa (Alternativa)
2 Botto Elena (Misto ex M5S)
3 Corrado Margherita (Misto ex M5S)
4 Crucioli Mattia (Alternativa)
5 De Vecchis William (Misto, Italexit, ex Lega)
6 Fattori Elena (Sinistra Italiana, ex M5S)
7 Giannuzzi Silvana (Misto ex M5S)
8 Granato Bianca Laura (Misto ex M5S)
9 Lannutti Elio (Misto ex M5S)
10 Mininno Cataldo (Misto ex M5S)
11 Nugnes Paola (Misto ex M5S)
12 Paragone Gianluigi (Italexit)
13 Petrocelli Vito Rosario (Movimento 5 Stelle, presidente Commissione Esteri)
Camera:
1 Benedetti Silvia (Misto Manifesta, ex M5S)
2 Cecconi Andrea (Misto)
3 Comencini Fabrizio (Lega)
4 Corda Emanuela (Alternativa)
5 Costanzo Jessica (Alternativa)
6 Dall'Osso Matteo (FI, ex M5S)
7 Ehm Yana Chiara (Misto, Manifesta, ex M5S)
8 Fioramonti Lorenzo (Misto, ex M5S)
9 Forciniti Francesco (Alternativa)
10 Fratoianni Nicola (Sinistra Italiana)
11 Giannone Veronica (FI, ex M5S)
12 Giuliodori Paolo (Alternativa)
13 Maniero Alvise (Alternativa)
14 Micheli Matteo (Lega)

15 Murelli Elena (Lega)
16 Raduzzi Raphael (Alternativa)
17 Sapia Francesco (Alternativa)
18 Sarli Doriana (Misto, Manifesta, ex M5S)
19 Sodano Michele (Misto, ex M5S)
20 Spesotto Arianna (Misto, ex M5S)
21 Suriano Simona (Misto, Manifesta, ex M5S)
22 Testamento Rosa Alba (Misto, ex M5S)
23 Vianello Giovanni (Alternativa)
24 Villarosa Alessio (Misto ex M5S)
25 Vizzini Gloria (Misto ex M5S)

(Tratto da L'Antidiplomatico)



Ma l'artista non è il primo testimone dell'individualità dell'interpretazione che con lui prende forma? Come può un artista essere confuso con un modello politico se rispetta l'indirizzo che lo qualifica come tale? Non è sempre stato necessario rivedere le considerazioni su certi artisti oscurati dal potere esattamente come di altri dal potere sostenuti? D'Annunzio ha ricevuto un vero e proprio stipendio a vita dal regime fascista, con tutto ciò gli riconosciamo capacità e qualità artistiche, come riconosciamo qualità agli architetti di quel periodo. Qualunque sia la loro posizione che sciocchezze stiamo applicando nei confronti degli artisti russi? E non è forse questa la testimonianza di un pensiero unico che domina il nostro occidente, in particolare l'Italia, sempre più intollerante e razzista? Questa russofobia che dilaga nel mondo dell'arte conferma che la stupidità non si manifesta mai da una sola parte e apre la porta all'oscurantismo.
Matematica in letteratura







Guardando la cartina, sentita la storia di quel paese fatta da Luciano Canfora che individua la diversa formazione culturale delle genti al di qua e al di là del Dnepr (diversità che l'Urss ha tentato di omogeneizzare fallendo), vedendo le attuali aree di scontro in questa guerra, si può ipotizzare che l'Ucraina potrebbe diventare un paese diviso in due.. ma con la capitale, che sta sul fiume, come la mettiamo?
Ucraina
tramonto


???
'Benefici sociali, punto vendita, ammontare di bonus di voucher'.. Notizia poco chiara. Resta che a noi ci cambia poco, forse le aziende, certo chi ci guadagna sono le banche che non perdono neanche per un giorno la disponibilità del denaro




Che fregatura sono stati i coltelli di ceramica, costati un occhio un po' di anni fa, che ora non tagliano più?
"Sono cinque i voti contrari alla risoluzione di condanna della Russia da parte dell'Assemblea generale dell'ONU: quello della Russia, ovviamente, al quale si aggiungono Bielorussia, Corea del Nord, Eritrea e Siria. Tra i 35 Paesi che si sono astenuti ci sono la Cina, il Sudafrica, l'India (astensione molto pesante e non scontata), varie nazioni asiatiche e africane, l'Armenia e Cuba".






Intervista a Angelo D'Orsi sulla crisi ucraina



- Draghi: armi agli ucraini, e va be', sembra inevitabile, ma anche alcuni reparti pronti ad intervenire in quel paese.. No, anche No. Draghi è fuori di testa. Fermatelo!
- L'Europa ha scoperto di avere il cuore in basso a destra, un cuore ricco di materie prime, cuore sollecitato dagli Usa che però si sono defilati, forse per evitare il peggio, forse perché questo peggio fosse gestito dall'Europa.
Gabanelli per il Corriere
Il ricatto di Big Pharma

"Il PD fetente ha fatto esposto alla commissione vigilanza RAI contro l'inviato Marc Innaro, reo di avere detto che tutto ciò che sta accadendo è colpa di 30 anni di politica di espansione Nato. La verità brucia ai servi dello zio Sam. Solidarietà a uno dei pochi giornalisti che racconta con obiettività una guerra, senza retorica" Gianni Moretti su Facebook



Ucraina, mica capisco! Mi manca qualche passaggio. Otto anni di guerra, quattordicimila morti, dati Osce, 14 mila.. mica pochi! e modesta rilevanza mediatica. Ma ce ne potevamo occupare prima? Occupare, impegnare per evitare? No, perché il presidente USA, Trump, non era interessato. E noi? Nulla, nulla si fa senza gli USA. Poi Biden, col figlio imprenditore in quella terra, e tutto esplode e prende forma grazie al folle intervento di Putin. Mica capisco! Due anni fa la guerra andava avanti già da sei anni, se Putin avesse agito, Trump avrebbe avallato e noi fermi, fermi come per i 14mila morti. Mi manca qualche passaggio.





Ancora una volta e ancora un'ora e mezza al telefono: cosa si dicono Macron e Putin?
spazi aerei
La Gran Bretagna applica sanzioni alla compagnia aerea russa Aeroflot.
In risposta la Russia chiude lo spazio aereo.
Aeroflot effettua 2 voli al giorno per la Gran Bretagna,
le compagnie aeree britanniche fanno più di 70 voli in Asia attraverso la Russia.
Problema: chi viene sanzionato?
(dal web)



Oggi Grasso trova contraddittorio Pasolini, scrittore contro la tv del quale Rai Storia sta trasmettendo inchieste interviste dibattiti. Nelle poche righe che scrive Grasso non c'è accenno alla diversa tv che Pasolini presentava in queste sue trasmissioni. Boh! ho trovato l'articolo molto generico tendente al banale: rimane facile attaccare PPP sui punti di più forte attrito con le convenzioni, e insieme attaccare chi lo segue su questi indirizzi: il nuovo fascismo della società dei consumi, l'omologazione, appunto le sue considerazioni sulla tv.. argomenti che non possono andare giù agli integrati benpensanti.

Basta bandiere. Unico indirizzo per tutti è

fare un passo indietro.

Israele: già accolti 50mila profughi, ne attendono altri 100mila. Encomiabile, ma dove li sistemeranno?



No alla guerra è alla base. Poi cerchi di capire. Putin, a detta dei più, vuole una fascia neutrale ai confini, fascia negata dai fatti conseguenti all'allargamento della Nato nell'est europa. E non capisco né Putin né la Nato. Putin nel suo paese non propone modelli di sviluppo alternativi a quelli occidentali, non si capisce chi lo voglia attaccare, però vuole questa fascia di rispetto come la pretesero gli USA a suo tempo, nel '62, col mondo diviso in blocchi. Idem per la Nato, sistema di difesa Nord Atlantico pensato per difendere il modello di 'sviluppo' anglo-americano che oggi, piaccia o meno, è quello di tutti. I presupposti mancano per l'uno e per l'altro. I fatti sono altro. Putin, sento/leggo, può spendere: la Russia ha basso debito pubblico, basso anche lo sviluppo, un PIL inferiore all'Italia, ma il suo paese ha buone disponibilità economiche.. insomma un povero ricco. La Nato, cioè i paesi occidentali, primi tra tutti USA e GB, (la Sato, l'omologo per il Sud Atlantico, non si è mai sviluppata, non aveva figure promotrici con pari economia da difendere) hanno tutti un debito pubblico alto ma non temono di farlo crescere perché hanno anche un PIL alto, soldi ne hanno ma, al peggio, li chiedono, con qualche garanzia, ai loro cittadini e li dirottano nelle mani di pochi, i produttori di armi: l'industria pesante degli armamenti è una manna anelata e speciale per il sistema economico occidentale (per questo la storia degli USA è una collana ininterrotta di guerre). Non basta, possono attivare lo 'Stato di emergenza' cioè una bella semplificazione al governare. Le guerre servono sempre e solo a chi governa è già stato detto e ridetto, e non c'è nulla di nuovo da dire. La Germania spenderà cento miliardi di euro per riarmarsi.
Inghilterra e Danimarca consentiranno a volontari di andare a combattere in Ucraina. Una follia. Anzi due.




Leggo la famosa frase di Einstein riportata da molti... rilevo che non dice che la terza guerra mondiale sarà l'ultima ma che QUELLA DOPO la faremo con le clave.





A destra: Parcoricco. Fiori.
mandorlo     parcoricco



In tv (Tg1) ho sentito la sciocchezza più grande: la guerra deve finire presto altrimenti Putin ne subirà le conseguenze. Putin? Ci preoccupano le conseguenze che forse potrebbe subire Putin? Se la guerra continua le conseguenze sono per il mondo intero, altro che Putin. In compenso, su La7 buoni gli invitati di In onda.
Parcoricco. 8 gradi - 75% umidità relativa - Vento forte.
L'azalea sospesa sfiorisce nel turbine: penserà di stare sulle montagne russe
(poi l'ho protetta un po').



Guerra come pandemia: le tragedie risulta utile pilotarle, lo fa qualsiasi tipo di governo. L'informazione continua ad essere propaganda a suon di bandiere mentre cercare di capire come stanno le cose è da complottista. Bisogna smontare questo percorso. La prima strada è leggere, studiare. L'ignoranza è funzionale al potere e alla guerra ed è in sintonia col percorso di sviluppo che viviamo che frantuma il sapere in mille rivoli ed esalta il particolare, la specialità, l'indirizzo univoco. Dall'ignoranza dei tempi passati che era assenza di formazione, siamo all'ignoranza di un sentire generale per specializzazione: ognuno sa fare un pezzetto ed è disinteressato a cosa porti quel suo particolare. False immagini di questa guerra
Sto raccogliendo false immagini e video di questa guerra usate dalla propaganda.
Appena pronta, la pagina sarà raggiungibile dal link qui accanto a destra.



Questa guerra è nata nel 2014 col colpo di stato in Ucraina sostenuto da Stati Uniti (con Biden agli esteri e la Clinton alla difesa) e Israele, e forse Turchia, attuato dal battaglione Azov e il Pravy sector, forze della destra hitleriana ucraina (gli ucraini erano alleati di Hitler durante la seconda guerra mondiale). Il Presidente fuggì a Mosca. Dopo il colpo di stato sono state emanate leggi anti russe. L'Ucraina è un paese diviso in due dal Dneper, da una parte sono ucraini, nazionalisti e vicini all'Europa, dall'altra sono russi, come in Crimea. La Russia, fatto un referendum, con un colpo di mano si riprende la Crimea senza sparare un colpo: il 90% sono russi. Nelle altre province si perseguita chi parla in russo, chi prega in russo, e si arriva a sparare contro queste persone. I dati OSCE parlano di 14 mila morti fra civili e militari nel Donbas in 7 anni. Nel 2014 ci fu la strage di Odessa che ebbe scarsa eco mediatica: dettero fuoco alla sede di un sindacato pieno di anziani, donne e bambini e spararono a chi scappava dall'incendio. Putin ha parlato di genocidio senza ottenere attenzione. Arrivato Trump, l'Ucraina è rimasta sola, seguì il cessate il fuoco e gli accordi di Minsk che prevedevano il riconoscimento delle due repubbliche da parte dell'Ucraina come regioni a statuto speciale. Accordi mai attuati nonostante. Con l'elezione di Biden la situazione si ribalta, Putin è un killer e bisogna fargliela pagare. Il figlio di Biden, Hunter, ha diversi affari e gasdotti in Ucraina ed è Biden che chiede l'ingresso nella Nato dell'Ucraina. Soluzione inaccettabile per la Russia perché i missili sarebbero a 300 km da Mosca e anche su Pechino, infatti la Cina avvia un sostegno della Russia attraverso contratti per la fornitura di gas. Da dicembre inizia l'isteria Usa sull'inizio della guerra, Biden pompa Zelensky, gli promette aiuto militare e riprendono a bombardare il Donbas. La Russia cerca accordi senza risultati, la risposta è solo una: l'Ucraina ha il diritto di entrare nella Nato. La Russia propone di demilitarizzare l'Ucraina e farne uno stato cuscinetto per il transito di gas e di merci. Prodi in un'intervista ha detto che su 30 richieste di Putin, 5 - 6 o 7 erano da accettare. Invece a 30 richieste sono stati dati 30 no.
Nascosto tra i movimenti inconsulti di una umanità ingrata, il pianeta ripiega e cancella bellezze che erano vita.
Il lago Ceresole
Giulietto Chiesa:
La terza guerra mondiale partirà dall'Ucraina






Quante sono le armi nucleari oggi disponibili
Mossadegh, eletto democraticamente in Iran nel 1951, fu rovesciato dalla CIA (Operazione Ajax) nel 1953 perché aveva avviato la nazionalizzazione del petrolio. L'operazione americana creò un profondo trauma nei paesi produttori del terzo mondo. Il 24 febbraio 1971 l'Algeria prende la decisione di nazionalizzare petrolio e gas. Dopo la catena di rivolte dei paesi arabi mediterranei tra il 2010 e il 2012, tutte supportate dagli Usa e dai paesi europei, gli algerini (che qui manifestano nel 2015 contro lo sfruttamento del gas di scisto -4a posizione dopo Stati Uniti, Cina e Argentina!-) non hanno visto risanata la loro economia da nessuno dei numerosi governi, tutti di breve durata, che si sono susseguiti. L'occidente è riuscito nel suo intento, creare una instabilità in questi paesi, instabilità che favorisce sia la corruzione e sia le trattative del prezzo del greggio e del gas.



Vauro ci dice che il regime in Ucraina è autoritario. Lo è, come quello turco. Come quello polacco. E, va detto, come quello russo. Va detto anche che chi fa informazione è l'oggetto di attenzioni particolari per qualsiasi sistema politico, vale anche per il nostro occidente. I paesi autoritari utilizzano in modo plateale la violenza? Esattamente come gli USA, la Gran Bretagna, la Francia, l'Italia... non è lontana la guerra nella ex Yugoslavia, ancor meno la guerra in Libia.. le guerre dell'occidente sono per la pace e lo sviluppo. Sembra vero! L'occidente attuale, arenato sulle prospettive del mercato globale, arenato sul fronte del capitalismo finanziario, vive di una linfa effimera priva di prospettive valutando il danno inflitto alla natura. Questa non è una guerra di parte, le parti non sono contrapposte nell'indirizzo di sviluppo, hanno lo stesso modello economico. Putin non è diverso da Erdogan, ma il secondo è nella Nato. Putin sostiene necessaria per la sicurezza del suo paese una fascia di paesi neutrali al confine. Sicurezza di un paese che ha identiche finalità economiche, di mercato, commerciali, dei nostri paesi occidentali. Non è una guerra tra forze che hanno diversa prospettiva di sviluppo, anzi collaborano, come è insieme alla Cina, ai più avanzati progetti di ricerca, che è indagine finalizzata allo sfruttamento della natura che, in soldoni, si risolve in speculazione economica. Quindi questa è una guerra antica, un assestamento delle forze in campo. Per chi cerca prospettive reali per l'umanità non c'è parte da sostenere, c'è da chiedere solo che finisca la guerra, come abbiamo fatto per l'aggressione alla Libia, per la guerra nella ex Yugoslavia, per i ripetuti tentativi turchi di azzerare il popolo curdo. putin
dal web
Vauro:
Stanotte in Ucraina gli agenti dei servizi di sicurezza dello Stato si sono introdotti nella casa del mio amico Vladimir Skachko, giornalista ed esperto di geopolitica. Hanno sequestrato i suoi apparecchi di comunicazione e i computer. Accusato di alto tradimento lui rischia quindici anni di carcere. Vladimir è stretto collaboratore del giornalista Kirill Vishinskij, che attualmente si trova in carcere ucraino, anche lui accusato di alto tradimento. Queste accuse il governo ucraino ha rivolto contro i giornalisti in base alla loro posizione morale e politica, contraria alla guerra nel Donbass. Entrambi giornalisti nel passato collaboravano con Oles Busina e Pavlo Sheremet, giornalisti ucraini uccisi dagli sgherri del regime di Kiev. Nel 2018 in Ucraina sono state registrate 250 attacchi ai giornalisti. Peccato che qui in Occidente nessuno parla di questa situazione drammatica



Convinto no ma per miei sedimentati pregiudizi culturali che non mi fanno capire la morte della socialità che oggi viviamo. 'Il capo perfetto' di Fernando León de Aranoa è il film dei nostri tempi: il datore di lavoro, il padrone, il 'capo' oggi, non è cambiato al di là di qualche nozione di psicologia e di una pretesa rilettura delle relazioni umane con riferimenti al mondo della matematica, che è cosa di moda. Quel che è cambiato sono i dipendenti, i lavoratori, cioè noi tutti: oggi tutti soli, singol nel comportamento e singoli individui in fabbrica come in ogni contesto collettivo, privi di collante sociale, men che meno di coscienza di classe, se volete. Il licenziato che protesta richiama i valori sociali, ma è un marziano, e senza la cura della socialità, che è condivisione, è l'oggetto del peggior comportamento padronale. L'unico scambio in fabbrica è il sesso: una falsa novità, il sesso c'è sempre stato sui posti di lavoro. Non banale che l'ultima arrivata, la stagista, con meno tabù su questo fronte, ne sappia trarre profitto col ricatto. L'interpretazione del primo attore, Javier Bardem, è magistrale, tutta su un solo registro, monolitica. Un film senza la pretesa di novità o colpi di genio, ma da vedere. locand Capoperfetto
Quindi la notizia è col 1 aprile si torna alla normalità. Col 1 aprile. Mmh.. non sarà un pesce?



Un amico, per altro medico, mi dice che il cognato, anche lui medico, non riesce ad avere notizie di una anziana paziente ricoverata. Non c'entra il covid. Sto ora davanti a un ospedale, aspetto le dimissioni di un paziente previste per le 15, dimissioni da stampare. Anche qui non c'entra il covid, è l'efficienza sanitaria a governare. Burocrazia? Nessuno vuol prendersi responsabilità? Che sia finito il toner? Finirà anche la pazienza dei pazienti un giorno?



Impigrito anzi ormai sottomesso all'incedere martellante della quotidianità imposta, penso ai reali artefici di questo male e trovo sul web la definizione perfetta per gran parte di loro.
La paranoia è un disturbo psichico caratterizzato da un delirio lucido; nonostante abbia una distorta percezione della realtà, infatti, il soggetto paranoico mantiene una logica di pensiero molto coerente. Inoltre, i deliri paranoici non intaccano le facoltà intellettive e riguardano situazioni verosimili.
Calenda: "non scelte popolari ma far diventare le scelte popolari". Quella che viviamo è una oligarchia imposta. Calenda è per l'oligarchia certificata come sistema. Dove mi giro mi spavento. L'inverno finisce tra un mese e a Roma.. 20 gradi! All'ombra, s'intende. Vai che ci pensa la natura a mettere il punto a questa collana si follie che viviamo.



Questa notizia va chiosata così: 'E non rompete i coglioni'
Contractor privati Usa combattono con Kiev
L'avvocato Alessandra Devetag documenta l'intreccio nascosto dietro ai vaccini



Un leone in un cimitero. Eccolo, leone
ritratto alla Certosa, il cimitero monumentale di Bologna, dove alle croci si alternano testimonianze di laicità.


arte
Modena: vetrina sul concetto di opera d'arte
Modena: mediata - immadiata Modena



GAM Milano. Balla. Da lui il detto 'Ho le gambe che fanno Giacomogiacomo'
Balla
FL3. In queste settimane non sono stato un assiduo ma loro si: il treno delle 14 ha 40 minuti di ritardo! È un piacere che qualcuno mantenga le tradizioni.
Ps: splendido, in viaggio, anche la comunicazione delle stazioni è come
Balla. Giacomo prima dell'esaurimento Balla1


Indietro tutta, eccoci dalla primavera all'inverno. O no? Ma l'avete capito o no che i referendum scassano il cazzo ai governanti?



Oggi si concretizza una nuova discriminazione. Siamo abituati all'uso di questa parola, ma fin oggi gli ambiti sono stati prevalentemente il genere, la retribuzione, la giustizia.. Oggi nasce la discriminazione sanitaria nel mondo del lavoro. All'origine di ogni discriminazione c'è una presunzione, in questa nuova la presunzione è una cabala sul contagio, i numeri ufficiali affermano maggiore trasmissibilità di un virus tra i non vaccinati. Anche la discriminazione delle donne sul lavoro ha avuto una pseudoragione di supporto, una presunta irregolarità di servizio incentrata sulla maternità. Altre discriminazioni esistono in quanto funzionali al modello sociale che esprimiamo, una per tutte la giustizia. Ora, discriminare è un reato, ma solo in teoria e la conferma sta nella vita quotidiana. Diventa reato, cioè applicazione, con una maturazione collettiva, generalizzata, a spese dei vessati dalle discriminazione: le donne hanno combattuto e combattono per livellare la loro posizione nella società, nessun testimone del potere costituito, neanche in ambiti cosiddetti democratici, regala nulla senza l'impegno, la lotta, della parte contraria. La nuova discriminazione sanitaria, come le altre discriminazioni, prevede una informazione orientata, le voci alternative sono state spente o vengono ignorate. I non allineati sono pochi, una esigua minoranza, e hanno, pur articolati negli indirizzi politici, la spina delle destre, destre più organizzate in piazza e più funzionali, nell'informazione, a una identificazione che porta al rifiuto sociale. La discriminazione delle minoranze diventa più odiosa quando queste sono esigue e con oggettive difficoltà di esprimersi, e i governi che le alimentano sono i peggiori, come un governo tecnico e non eletto come quello attualmente in carica. Bolle. Costo delle materie prime. Marci dentro con una macchina economica che non va, inventano crisi per una speculazione mordi e fuggi. Massima speculazione con criticità brevi e ripetute. Inventano fuochi per la loro insaziabile vile voracità. Un team di oltre 1.000 legali e oltre 10.000 esperti medici guidato dal tedesco Reiner Fuellmich, uno dei più potenti avvocati d’Europa, ha avviato la più grande azione legale della storia definita “Norimberga 2” contro l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e il Gruppo di Davos (World Economic Forum guidato dall’ultraottantenne Klaus Schwab) per crimini contro l’umanità.

Mi piacerebbe sapere, a circa due mesi dall'avvio, quali sono gli sviluppi



Non esiste guerra di ragioni. Se c'è guerra è guerra di religioni, fede nella propria parte e negli indirizzi che esprime. E infatti ci scontriamo con la propaganda delle due parti in conflitto, non più con l'informazione. Eccellente l'allenamento subito con la pandemia. Siamo pronti, l'impero occidentale contro l'impero del male, nuovi crociati stimolati a lottare per la conversione totale. Non sarebbe male se l'Ucraina chiedesse agli USA i danni per la politica messa in atto da Biden Questa sera sentendo i notiziari ho avuto l'impressione che sia cambiata l'aria sul fronte Ucraina. Una di quelle situazioni che se finisce a tarallucci e vino siamo tutti felici!



Vedendo questo video ho ricollegato letture passate sulla lobotomia e mi viene da dire che questa procedura che istupidisce un essere umano sia una aspirazione molto americana! Negli anni '50 un solo medico criminale, o criminale medico decidete voi, divenne ricchissimo devastando menti sane, in alcuni casi si legge affette solo da mal di testa. Nel giro di pochi anni, con una tecnica ambulatoriale, e barbara, lobotomizzò alcune centinaia di migliaia di persone inaugurando in successione una collana di cliniche specializzate nell'intervento. Un vero mostro che lavorò e si arricchì difeso dalle leggi della scienza medica ufficialmente riconosciuta. Si chiamava Walter Freeman. Purtroppo non finì come un suo collega precursore nell'intervento, lo spagnolo Moniz* (che prese anche il Nobel, una vera ingiuria mai sanata!) ma che subì anche, deo gratias, l'ira dei suoi pazienti con più attentati alla sua persona, dei quali solo l'ultimo lo portò nella tomba.
*: su Moniz Odifreddi così si è espresso in un recente articolo su Repubblica: A proposito di scienza distorta, però, il caso più imbarazzante è sicuramente quello di Egas Moniz, premio Nobel per la medicina nel 1949 per aver scoperto “il valore terapeutico della lobotomia in certe psicosi”: cioè, una tortura da “medici del lager”, più che una cura. Da affiancare, in questo, ai coma insulinici indotti nei malati mentali, di cui fu vittima lo stesso Nash. Il premio a Moniz è il caso di assegnazione dell’ambìto riconoscimento per ricerche scientifiche che si sono in seguito rivelate imbarazzanti. Da una dozzina d’anni il sito della Fondazione Nobel contiene un articolo di discussioni sul caso, intitolato Una psicochirurgia controversa ha portato a un premio Nobel. Ci sono anche stati appelli per radiare retroattivamente Moniz dall’albo, finora rimasti senza risposta.
Filmato da Liberaespressione/telegram (video considerato falso)

Putin ha lanciato un appello a tutti i cittadini europei La più carina che ho letto è SAVE WATER DRINK WINE


Russi: l'isteria si è diffusa in occidente. Sì, sono d'accordo, anzi estendo la valutazione russa: in occidente qualunque sia lo stimolo la risposta è paranoica. Ogni giorno, ogni giorno!, sono centinaia i nuovi libri pubblicati in Italia. Ho saputo che, ormai, anche persone qualificate nel loro settore pagano le loro pubblicazioni. Nel mondo (modo) che viviamo non c'è più nulla da salvare e, adagiati in un benessere surrettiziamente sostenuto, nessuno ha studiato una alternativa


Dal web
dal web
Prodi: "sul gas sganciamoci dall'Europa e facciamo un accordo con la Russia". Mi piace!.. Però poi leggo che cinque anni fa sempre Prodi considerò pericoloso che la Germania facesse un suo accordo autonomo con la Russia. Mica chiaro.
Biden evoca la guerra mondiale. Non mi piace! Se il sistema economico del suo paese segna il fallimento imminente non si agganci a una crisi energetica per coinvolgere tutto il mondo in una guerra. Bisogna cambiare quel sistema economico, che è anche il nostro, che divora sempre più energia.



Certo, che la tutela dell'ambiente sia entrata nella nostra Costituzione è buono e opportuno. Ricordiamoci che la modifica rientra nella prima parte della nostra Carta, parte già ricca di articoli non rispettati da settanta e passa anni, come il 4 che parla di diritto al lavoro, il 13 sulla libertà personale inviolabile, il 28 che dice che i funzionari e i dipendenti dello Stato sono direttamente responsabili degli atti compiuti, e lo dice per non coinvolgere lo Stato, le istituzioni, e non per fargliela passare liscia e promuoverli... continuo? Il 37 che prevede per le donne la stessa retribuzione degli uomini a pari mansioni... e lo dice da settanta e passa anni! Voglio dire che hanno aggiunto alla Costituzione parole sulla tutela dell'ambiente, parole che potranno avere valore solo se non faranno la fine delle altre rimaste tali, solo parole, mai applicate. Pfizer: cento miliardi di ricavi.
La notizia sarebbe scoprire quanti ne distribuiscono per sostenere il loro vaccino.
Luc Montagnier è morto

Foto N. Corné Corné
Facebook e Istagram vogliono i dati


Ora sappiamo che l'AIFA invia regolarmente al suo omologo europeo Ema anche il report sugli eventi avversi ai vaccini.. ma solo nel nostro paese la cadenza di queste info è stata stabilità in trimestrale e nessuno ne parla! Sappiamo di più, ovunque vengono pubblicate info sulla reale efficacia dei vaccini mRna, efficacia che risulta negativa con la terza dose qui ancora propagandata come salvifica (vedi studi danesi e israeliani riportati dalla stampa mondiale). Questa omertà istituzionale incomprensibile, accompagnata da un governo invischiato in questo trend fino al collo, lascia pensare che Draghi sì, la farà una riforma della giustizia, almeno per la parte mirata a salvare il culo suo e di quanti direttamente esposti nell'operazione di disinformazione, sostegno incondizionato del vaccino, limitazione delle libertà basilari. Crozza: Il Papa intervistato in TV



Firma per un trattato globale sulla plastica






Lo schwa ( ə )? No, grazie



azalea
Parcoricco.
Questa azalea fa fiori da dicembre.
Comprata 2-3 anni fa per quattro euro e spiccioli al supermercato, l'ho appesa con un cestello alla tenda e lì dondola fin dall'inizio. Per un anno è stata ferma, non capiva.. Poi no, ha deciso, le piace assai questo oscillare perché si è più che raddoppiata oltre a fiorire.
Perché fiorire in pieno inverno si possono fare ipotesi ma non lo so bene, è uno spettacolo, perché indagare?



Questa Drusilla sanremese è il primo personaggio, nel senso che la parola intende. Ed è certo ben pensato il nome ripreso da quella Drusilla, Livia, che ha realmente costruito 50 e più anni di storia romana, anticipando nei fatti di 1500 anni lo spirito di Machiavelli.
Questa Drusilla, incredibilmente diventata sui social riferimento per le donne. Per eleganza ci può stare ma nei modi è difficile capire.
Quattro arance quattro cachi un mazzetto di cipolline di tropea dieci euro. Non ho capito dove vogliamo andare. Sono invecchiato firmando appelli contro la politica israeliana antipalestinese. Vogliono farci credere che sia ineluttabile e noi come Don Chisciotte a combattere contro i mulini a vento. Ma non è così, bisogna pensare, vedere lontano, più lontano di quanto possa aver fatto Mandela nei suoi pur lunghi 20 anni di carcere. Non so Amnesty da quanto usi il termine apartheid per i palestinesi, so che in altri ambienti se ne parla così da una vita. Si tratta di continuare a denunciare il mostro, qualcuno prima o poi vedrà la soluzione.



Sanremo. Non ho visto/sentito Achille Lauro ieri sera. Ne leggo a sfare ovunque, nel bene e nel male, anche da nomi noti del giornalismo. Concludo quindi che la sua proposta sia stata vincente se vale ancora il "bene o male, purché se ne parli". Per altro, credo fin dall'inizio sia stato mal consigliato: che idea è prendere il nome di uno che nel dopoguerra ti chiedeva il voto dandoti una scarpa e ti prometteva la seconda una volta passato alle elezioni? Milano dimentica il garante del verde
I tempi della rete (senza parole) senza parole



A Rende, in provincia di Cosenza, un giovane insegnante di 33 anni si dà fuoco. In un primo momento si è detto fosse una protesta contro il gree pass. I famigliari sostengono fosse vaccinato. Ricoverato per le gravi lesioni non ha detto fin oggi una parola sulle ragioni del gesto.
Il dubbio rimarrà fin tanto che il giovane insegnante non parlerà: non sarebbe la prima volta che un giovane non condivide le sue scelte con la famiglia. Resta che aveva il suo lavoro di insegnante in Lombardia e, il giorno del green pass obbligatorio, è rientrato nel suo paese natale e si è dato fuoco. Questa probabilità mi fa dire compiuta la discriminazione ecco il gesto estremo. Potrebbe essere un cosiddetto no vax, per dargli una definizione di comodo, una definizione ipocrita adatta a chi ci governa e ci disinforma quotidianamente. Un atto sconcertatnte e tragico che questa gente di merda che occupa abusivamente le Camere non ha minimamante mai ipotizzato, misurando sempre l'opposizione con la violenza, che è il loro metodo, e quell'informazione viscida e venduta che si ringalluzziva alla poca affluenza alle manifestazioni contro il green pass. Tutti realmente disinteressati e distanti dalla realtà che si sta sviluppando nel nostro paese. Abbiamo scoperto una novità nella selezione delle notizie fatta dalla stampa: se sei buddista tibetano e ti dai fuoco contro la Cina hai spazio servizi e tv. Se sei italiano no, non interessa. Deve essere l'ultimo scalino dettato, o se non dettato liberamente acquisito, dal lauto finanziamento governativo alla stampa, che risulta più che raddoppiato oggi a partire da due anni fa, dall'inizio del Covid. La nostra stampa viene posta oltre il quarantesimo posto parlando di libertà. Forse giornali e giornalisti pensano che il numero non sia una posizione di classifica ma abbia valore crescendo e fanno del loro meglio per salire. Che poi il punto è la notizia, immagino l'avrebbero data così: "giovane insegnante prende fuoco mentre si accende una sigaretta. Tirava vento". Beh, anche raccontata così poteva andare, noi leggendo avremmo potuto capire. Ma nulla, nulla di nulla.



Ho ricevuto via WA una raccolta degli eccessi pericolosi che alcuni manifestano verso i non vaccinati. Mi dicono che siano tutte frasi documentabili. Si tratta di parole oscene. Credo nel ruolo, storico e imprescindibile, delle minoranze e mi sembra che questo sia il loro momento: ora o molto probabilmente mai più, vista la china diffusa sul fronte del rispetto delle diversità, visto l'odio manifestato da troppi conformi, visto un militare addetto all'omologazione forzata. Ma forzata solo in parte: da troppi, ormai terrorizzati, cercata. E quando Terrore prende in sposa Ragione i figli sono deformi. I dissidenti non si nascondano, si facciano sentire.

Questa la raccolta, certo solo parziale:

Campi di sterminio per chi non si vaccina
Giuseppe Gigantino, cardiologo a Salerno
Mi divertirei a vederli morire come mosche
Andrea Scanzi, giornalista
Se fosse per me costruirei anche due camere a gas
Marianna Rubino, medico
I cani possono sempre entrare. Solo voi, come è giusto, resterete fuori
Sebastiano Messina, giornalista
Vagoni separati per non vaccinati
Mauro Felicori, assessore
Escludiamo chi non si vaccina dalla vita civile
Stefano Feltri, giornalista
I no vax fuori dai luoghi pubblici
Eugenio Giani, Presidente Regione Toscana
Potrebbe essere utile che quelli che scelgono di non vaccinarsi andassero in giro con un cartello al collo
Angelo Giovannini, sindaco di Bomporto

Stiamo aspettando che i no vax si estinguano da soli
Paolo Guzzanti, giornalista
Verranno messi agli arresti domiciliari, chiusi in casa come dei sorci
Roberto Burioni, virologo.
Non chiamateli no vax, chiamateli col loro nome: delinquenti
Alessia Morani, deputato
Vorrei un virus che ti mangia gli organi in dieci minuti riducendoti a una poltiglia verdastra che sta in un bicchiere per vedere quanti inflessibili no-vax restano al mondo
Selvaggia Lucarelli, giornalista
I rider devono sputare nel loro cibo.
David Parenzo, giornalista
I loro inviti a non vaccinarsi sono inviti a morire.
Mario Draghi, Presidente del Consiglio
Gli metterò le sonde necessarie nei soliti posti, lo farò con un pizzico di piacere in più.
Cesare Manzini, infermiere
Gli bucherò una decina di volte la solita vena facendo finta di non prenderla
Francesca Bertellotti, infermiera
Provo un pesante odio verso i no vax
J-Ax, cantante
Se riempiranno le terapie intensive mi impegnerò per staccare la spina
Carlotta Saporetti, infermiera
Non siete vaccinati? Toglietevi dal ca**o!
Stefano Bonaccini, Presidente Regione Emilia Romagna

Un giorno faremo una pulizia etnica dei non vaccinati, come il governo ruandese ha sterminato i tutsi
Alfredo Faieta, giornalista
Il greenpass ha l’obiettivo di schiacciare gli opportunisti ai minimi livelli
Renato Brunetta, ministro
E' giusto lasciarli morire per strada
Umberto Tognolli, medico
Prego Dio affinché i non vaccinati si infettino tra loro e muoiano velocemente
Giovanni Spano, vicesindaco di Villacidro
Bisogna essere duri e discriminare chi non si vaccina, in ospedale, a scuola, nei posti di lavoro
Filippo Maioli, medico
Serve Bava Beccaris, vanno sfamati col piombo
Giuliano Cazzola, giornalista
Mandategli i Carabinieri a casa
Luca Telese, giornalista
Gli renderemo la vita difficile, sono pericolosi
Piepaolo Sileri, Viceministro
E’ possibile porre a loro carico una parte delle spese mediche, perché colpevoli di non essersi vaccinati
Sabino Cassese, costituzionalista
Non sarà bello augurare la morte, ma qualcuno sentirà la mancanza dei novax?
Laura Cesaretti, giornalista
Se arrivi in ospedale positivo, il Covid ti sembrerà una spa rispetto a quello che ti farò io
Vania Zavater, infermiera
I novax sono i nostri talebani
Giovanni Toti, presidente regione Liguria
Sono dei criminali, vanno perseguitati come si fa con i mafiosi
Matteo Bassetti, infettivologo



È tutto un do ut des, più prosaicamente uno scambio di coltellate: Renzi aveva i suoi favori con Mancini del Dis, i servizi segreti, Draghi gli ha tagliato le gambe mettendo Belloni a capo di quel settore e lui ha tagliato le gambe a Belloni. Follia green pass, a 760mila ragazzi è vietato vivere la giovinezza
Ci stanno riempiendo di notizie sull'aumento del PIL, aumento del PIL, PIL PIL PIL. PIL un corno! Dimenticano di dire che il divario aumenta e pure chi lavora è povero, il 70% delle nuove assunzioni non dà uno stipendio col quale si può vivere! Quando parlano di PIL parlano per lor padroni. Il PIL è cosa di chi i soldi già li ha.



Il diavolo non è pericoloso come lo si dipinge. No, Salvini è un pollo. Ma il cetriolo non cambia rotta, si è sentito più Renzi di Letta. Draghi deve continuare, Mattarella non vuole restare ma è il suo artefice: farà un passo indietro? Staremo a vedere, le elezioni sono tra un anno, un 'nuovo' governo Draghi di guerra ora anche pre elettorale è quel che ci vuole per fargli fare quello che gli pare. Intanto un lavoro su cinque in Italia, un lavoro su tre nel Sud, sono retribuiti per fare la fame. E non per modo di dire. .. Un'altra chiave di lettura, se l'analisi in corso che considera la soluzione Mattarella 2 la conseguenza, e la volontà, dei cosiddetti peones e non dei cosiddetti leader, è che proprio questi, proprio il grosso dei parlamentari, si sia sentito sfuggire la poltrona con qualsiasi soluzione alternativa allo statu quo. Paolo Uccello, San Giorgio e il drago, 1460
Paolo Uccello



La maggior parte delle tabelle che riportano il voto per il presidente non indicano il totale dei votanti, TG Rai comprese. Come dire il totale è noto, dovrebbero essere mille e otto. Però il totale dei voti non è mai il totale dei votanti.. qualcosa non torna: assenti? Schede bianche o nulle non dette? Transfughi? Morti non registrati? Ps: no, I morti non registrati sono sicuro, votano. Piuttosto caffettino? Molte persone utilizzano gli stampati dell'avvocato Mori per denunciare l'incostituzionalità di alcune norme anticovid oggi in vigore
Ho ricevuto un documento di denuncia di 'Mille avvocati', sostenuto dal gruppo 'La nuova Norimberga', indirizzato alla direzione antimafia e antiterrorismo contro le figure del governo che stanno gestendo la pandemia attraverso normative incostituzionali e contro legge.



Leggete qua per capire quale sia il bisogno di guerra per l'economia angloamericana in primis e occidentale in generale. Poi, se ne avete voglia, cercate le coincidenze col Covid. Per chi non ha voglia di registrarsi al Manifesto (gratuito e senza conseguenze) raccolgo i numeri tratti dall'articolo: Il segretario della Nato, Jean Stoltenberg, ha elencato i nuovi rinforzi europei, dopo gli aiuti diretti all’Ucraina (dai Baltici alla Gran Bretagna): la DANIMARCA manda una fregata nel Baltico, più 4 caccia F-16 in Lituania. La SPAGNA prevede di inviare navi per unirsi alle forze navali Nato e aerei da combattimento in Bulgaria. L'OLANDA ad aprile invierà 2 caccia F-35, una nave e metterà unità terrestri a disposizione della Nato. La FRANCIA, valuta l’invio di truppe in Romania. (Macron ha insistito sulla necessità di un dialogo con la Russia). BERLINO finora non ha approvato l’invio di armi all’Ucraina – addirittura, la Gran Bretagna, in prima linea nell’escalation, non ha sorvolato la Germania nei voli che dal 17 gennaio riforniscono l’Ucraina. La UE ha annunciato ieri nuovi aiuti finanziari all’Ucraina che dal 2014 ha già ricevuto da Bruxelles 17 miliardi di euro. ticket gree pass
Prima si faceva con gli scontrini ed era anonimo, ora col pass è nominale. Sarà utile per chi sviluppa le pubblicità questo greeen pass, potranno conoscere il bacino d'utenza senza proporre questionari, che comunque erano volontari, e inoltre, incrociando le registrazione tra green pass, telecamere e scontrini, sapere tutto quel che si può sapere di ognuno di noi: tipo di acquisti, in che tempi, compagnia, nome e cognome compresi perchè le generaità che sono nel QrCode vengono riportate stampate sul tagliando di ingresso! Posso anche scrivere sui muri della città chi sono e quel che faccio, ma volontariamente, no che sia conseguenza di un obbligo 'sanitario': lo trovo peggio che fascista.



Credo che scavare per conoscere l'uso del grafene nel mondo della biologia non sarà così facile. In genere quel che ha prospettive di radicali cambiamenti diventa militare, il web che usiamo ogni giorno da 30 anni certo ha avuto I suoi embrioni nelle università ma poi è decollato grazie ai finanziamenti della Cia che ne ha intuito le funzioni di controllo globale che oggi ha. Qui si parla dell'uso del grafene nella ricostruzione delle ossa di cavie (topi) Grafene..ma.. quindi si tratta di confermare quanto già rilevato da ricerche del Cardarelli e altri anche nel mondo. Se, come risulta, nei vaccini c'è grafene, i casi sono due: o c'è una sperimentazione a livello mondiale (e questo potrebbe spiegare perché Pfizer fa il test del suo prodotto dopo un anno dall'inizio della inoculazione), o le case farmaceutiche sono gestite da coglioni che spendono soldi per inserire un prodotto inutile nel vaccino. Meglio la prima?



Certo Draghi e il suo governo di emergenza per proseguire ha bisogno di un presidente amico, quindi potremmo dire monarchia e non repubblica (penso al titolo de il Fatto). Però Draghi non ha più i favori di un anno fa, diverse figure del parlamento europeo sono cambiate, la Merkel non c'è più, in quella sede ha perso sostenitori guadagnati dalla destra. Sì, ha l'appoggio di circuiti lobby e cartelli Usa e Gb, ma è un appoggio inafferrabile, per molti pauroso, dannoso alla sua immagine politica per certi democratici. Draghi oggi è forte per una ragione per niente nobile: se si va alle elezioni i parlamentari si di mezzano, e quindi lo terranno secondo esigenza. La fortuna è che le destre sbagliano regolarmente, se avessero portato Berlusconi probabilmente avrebbero vinto (e io emigravo con diversi altri), e Draghi avrebbe continuato quel che fa. Salvini potrebbe averla pensata lunga, per le ragioni dette ora Draghi europeo è sostituibile al governo e potrebbe quindi essere eletto presidente, che conta poco se il governo funziona. Con un governo di destra, cioè il prossimo. crisi di Cuba
Non so quanti di voi siano abbastanza vecchi da ricordare la crisi di Cuba. Era il '62, la tv mostrava le foto americane di questi lunghi 'tubi' caricati su navi sovietiche in viaggio nell'Atlantico verso l'isola. Ricordo benissimo che si parlò di guerra. I sovietici ritirarono i loro 'tubi', che poi erano missili, e tutto finì lì. Mi sembra che la situazione sia perfettamente simmetrica oggi con l'Ucraina, ribaltate le parti. Si tratta di capire presunzione e prepotenza occidentale a che punto possano arrivare.
Ps: ho trovato questa foto, per quel che ricordo, poco indicativa dei documenti che mostrarono all'ora, le foto pubbliche erano piuttosto poco definite, le riprese fatte da distanza molto maggiore. Suppongo questa foto faccia parte di documenti allora secretati, oggi liberi (e acquistati da Getty images).



È ufficiale, oggi abbiamo superato gli otto miliardi di abitanti. È ufficiale, armi americane arrivano in Ucraina. È ufficiale, domani si vota per il presidente ma le parti non hanno trovato il fantoccio che sostenga le loro nequizie. È ufficiale, in GB l'obbligo del vaccino per i sanitari (solo per i sanitari!) muove manifestazioni e in Francia l'obbligo del pass (solo l'obbligo del pass) muove le piazze. È ufficiale, in questa situazione governo e informazione qui da noi continuano ad avere come prima un'unica preoccupazione, una sparuta minoranza no-vax ai quali addossare la loro stupidità. Parcoricco. La giovane mimosa prosegue la sua fioritura.
mimosa
La direttrice del museo Van Gogh, Emilie Gordenker, sfodera una geniale risposta.









Un non so che di ironico. Ormai è tutto normale, anche leggere che si avvia uno studio sulle conseguenze di un vaccino somministrato già a decine e decine di milioni di persone.
Pfizer avvia uno studio sui suoi vaccini



Pure il long covid con tre vaccini! La notizia mi arriva dal giro dei conoscenti più stretti, ma il discorso va preso a monte, far coincidere la scienza col vaccino, questo è il punto, far coincidere il particolare col generale e creare due fazioni dando voce sempre solo a chi difende quel particolare. Creata la discriminazione hai vinto: chi è critico o dubbioso sul vaccino è contro la scienza. Una follia, una follia che poi si propaga e squinterna tutto il tessuto sociale, e si amplificano indizi, ipotesi, presupposti finalizzandoli all'oggetto globale, che è la ricerca scientifica. La ricerca non è mai stata monolitica come la si vuol rappresentare, è questa la cartina di tornasole che sbugiarda quello che poi noi viviamo di questa situazione, cioè le conseguenze che ne trae chi gestisce il potere: fate questo e non questo che non si può fare! tutto con un'origine opinabile ma non contestabile. Stiamo nella merda e siamo finiti parecchi metri sotto a questo letame. Tutti vaccinati, tutti ammalati, tutti scontenti (e in genere più poveri). E tanti che da questo paese se ne vogliono andare. C'è una seconda lettura, sincronizzata con questa, che è l'economia del paese. Già nelle pesti, coll'esempio greco da poco dirottato proprio con l'assistenza anche di Draghi e l'acquisto di gran parte di quel paese da parte dei capitali tedeschi, allora si accennò che all'Italia non poteva accadere altrimenti la conseguenza non sarebbe stato possibile arginarla al nostro solo paese: avrebbe coinvolto tutti, tutta l'Europa, una crisi del modello occidentale. Questa l'altra faccia della medaglia che viviamo, gestita da un pokerista, uno scommettitore, un Draghi drago che rilancia, e su che rilancia? sugli indirizzi industriali in linea col disastro globale! Già! l'altro punto mai affrontato del modello occidentale, perché questa strada che percorriamo sappiamo a cosa ha portato: il disastro ambientale! Un drago becchino, becchino suo malgrado: che altro puo fare nei confini dei suoi limitati modelli economici se non altro male? Non sembra neanche l'Ansa, pensavo fosse Lercio: "Senza il green pass si potrà andare agli ipermercati per fare la spesa ma non sarà consentito acquistare beni non primari. O si potrà andare in questura, ma solo per presentare una denuncia e non per rinnovare il passaporto.
PS: Oggi pomeriggio il/la segretario/a mentre scriveva il dpcm è scoppiato in una risata incontenibile. I legislatori sono stati presi alla sprovvista e, solo grazie a un inserviente di passaggio, hanno avuto la spiegazione: non e che abbiano capito perché il testo non si potesse proporre così come scritto, ma la norma è stata fortunosamente modificata. Ora, se entri al supermercato o vai in questura senza pass, puoi fare tutto quel che ti serve. Resta ancora un busillis: le leggi passate hanno obbligato i pensionati ad avere un conto, posta o banca, per l'accredito della pensione ma adesso senza pass non puoi ritirarla la tua pensione.. la politica è una storia difficile e questi al governo sanno solo giocare a carte, a passa carte più precisamente.
Soccorre un motociclista caduto, viene condannata.
Italia manichea. Viviamo tempi di follia diffusa, di regole irragionevoli che dettano vero e falso, bene e male, senza alternative e nemmeno sfumature: lo vogliamo chiamare regime? PS: poi, quando Salvini farà il pieno di voti, i piddini non reagiscano scandalizzati.






Non ha il tampone e viene respinta al pronto soccorso. Si sente male e abortisce.



Un nuovo presidente che continui a far vivere un governo inventato dal precedente presidente, governo che da un anno ha congelato ogni attività parlamentare ricorrendo sistematicamente al voto di fiducia, a mio modo di vedere significa un presidente fantoccio, un presidente in ultima analisi scelto da o con l'avallo di Draghi. Roma. Vota solo il 15% degli aventi diritto e viene eletto un rappresentante della democrazia vigente. E l'elezione è valida. Ossimoro del concetto, paradosso della regola. A Roma era previsto sole fino a sabato, invece oggi piove. Rasi epidemiologo da Gruber esprime incertezze sul futuro della pandemia. Il problema è lo stesso, la natura è complessa assai, la questione è che l'umanità è stata tale finché è andata avanti, certo accusando perdite e difficoltà. La novità che abbiamo visto proposta è stata fermare tutto, vincolare tutto, col risultato di modificare l'umanità: pochi sempre meno schiacciano i più. Insomma, piove governo ladro acquista una nuova profondità.



Alberto Contri, nella trasmissione 'Non è l'arena' accenna al diverso approccio al Covid avuto dall'Istituto Negri. Ricordo bene che fin dall'inizio della pandemia il Negri di Milano, prima del Covid primo referente quando si consideravano malattie e medicine (p. es. nelle trasmissioni di Piero Angela) è sempre stato emarginato dall'informazione perché non ha mai sostenuto l'indirizzo istituzionale. Chi è il biologo Biologo Joseph Tritto




Niente di nuovo. Alcuni nuovi dirigenti del parlamento europeo sono antiabortisti, sovranisti, contro la libertà di genere. Sono contrari a indirizzi che, attenzione!, sono liberali! A prima vista è l'alternanza, le democrazie prevedono l'alternanza. La questione è che le nostre democrazie alternano conservatori a reazionari! Per dare un senso alle parole, l'altra parte non sono conservatori, ma reazionari! Lo sappiamo tutti, la radicalizzazione verso il centro non è la scomparsa dei liberali ma lo slittamento della sinistra verso i liberali. Insomma, manca un pezzo, manca un partito alle domocrazie. "Ma la sinistra è perdente!". "L'URSS ha segnato la fine dell'alternativa". "Anche in Cina c'è il capitalismo". Già, ma se fosse rappresentata la parte di sinistra, che per me è chi subisce il capitalismo e cerca un'alternativa (pur non avendola), la democrazia avrebbe tutte le voci. Insomma, voglio dire che c'è una fetta, che probabilmente è consistente e che oggi non vota, assente, un partito, un indirizzo di parte, assente che inficia il funzionamento della democrazia. Democrazia che una volta aveva anche quella voce e che ora non l'ha più. Sinistra che, per paradosso se volete, seppure nelle condizioni nelle quali si è manifestata si è dimostrata incapace di futuro, era cardinale nelle democrazie. Mezze democrazie, questo sono le nostre democrazie. Ma le mezze democrazie non sono democrazie. Responsabilità dello Stato, vaccino negato

Che se continua così ci viene un infarto a tutti... Poi vai a capire se è il vaccino!



Il Covid moltiplica il finanziamento all'editoria 1



Il Covid moltiplica il finanziamento all'editoria 2


La pandemia si.. diffonde meglio (!) con un congruo finanziamento pubblico all'editoria!
finanziamento editoria




Crisanti si chiede dove sono i 300 morti al giorno di covid quando se ne contano 40 dalle terapie intensive. Questa è sempre la strada da battere per capire dove stiamo: il dubbio. Il primo problema della rete non sono le boiate che ci si trovano ma i motori di ricerca condizionati dal mercato e dagli indirizzi che Google e compagnia ti affibbiano Montagnier alla manifestazione di Milano sul Messaggero e sul Corriere



Il peggior riferimento tra i politici degli ultimi trent'anni ha buone probabilità di diventare presidente della Repubblica. Dopo due anni di presunzione politica e ignoranza scientifica che ha portato tragedie e danneggiato pesantemente il paese, potrebbe tornare comodo per tutti i politici avere il massimo rappresentante dello Stato alieno dall'idea di valutare le strade seguite e imposte, non solo perché ha condiviso e sostenuto la politica attuata ma perché i suoi precedenti, la sua storia, lo posizionano lontano da ogni interesse di giustizia sociale. Berlusconi sarà la tomba per ogni volontà di rivedere questi due anni di follia. Oggi il sudoku sul Corriere è sbagliato in modo clamoroso. Cominciano a dare i numeri su tutti i fronti!
sudoku
'Vigile attesa': stop alla circolare del ministero




Ora sappiamo che c'è un giudice a Washington. C'è forse un giudice anche a Roma?
La Corte Suprema degli USA blocca le decisioni della General Elecric




La cannabis potrebbe prevenire l'infezione da Covid-19 bloccandone l'ingresso nelle cellule




Amnesty: "... permettere anche alla popolazione non vaccinata di continuare a svolgere il proprio lavoro e di utilizzare i mezzi di trasporto, senza discriminazioni»



Quindi Salvini Meloni confermano Berlusconi. Che bello! Vai, è la volta che vinco le pigrizie e cambio paese. E se mi riuscirà benedirò l'evento. Prendetevi una pausa un respiro, qui non si parla di covid e di vaccini. Nel luglio dello scorso anno è stato pubblicato uno studio del Cardarelli di Napoli che lasciava il dubbio della presenza di grafene nel vaccino, questo è uno studio parallelo, spagnolo.

..e comunque il grafene è un ottimo lubrificante, chi ha pezzi di cuore meccanici si può sentire eccitato!



La moltiplicazione del mostro. Si presenta col dubbio che sia naturale: sembra piuttosto artificiale. Prosegue con la vigile attesa, e qui non c'è il dubbio ma la colpa è certa e da perseguire: magistratura, avvia le procedure. Si ingrandisce screditando chi applica cure, screditando le evidenze tra paesi vaccinati e non vaccinati, screditando se stessa ché nega il dialogo con chi vuol criticare. È regime, altro aspetto da perseguire: magistratura io voglio credere (incredibile!) ancora nella democrazia, avvia le procedure. Si affida in pieno a tre prodotti USA quasi l'Europa fosse l'Africa , anzi meno: in Sudafrica stanno producendo il vaccino. Perché questa totale sudditanza? Perché è stato bloccato il nostro vaccino avviato fin da subito? Ancora dubbi a sfare su questo fronte: se tutto è americano e la fiducia è così totale, i controlli sul prodotto sono liberi o dettati da un contratto commerciale? C'è la salute nostra in ballo, come cittadino non posso controllare, ogni dubbio manifestato continua ad essere osteggiato, da democratico che ha diritto di sapere non ho altra alternativa che invitare la magistratura a controllare. Dite la verità sulla Svezia
Persino Fauci perché gli italiani si vaccinino! Che diavolo c'è scritto nell'accordo con le case farmaceutiche (americane) e il nostro governo, accordo collegato al decreto del 2013 (governo Monti e poi Renzi e nel 2017 ampliato da Lorenzin) per la vaccinazione obbligatoria di chi nasce in questo paese disgraziato? Accordo scaduto ma probabilmente rinnovato. Serve un Assange italiano, uno che non supponga o interpreti ma pubblichi quei documenti sempre secretati.



Rochelle Paula Walensky è il direttore dei Centers for Disease Control and Prevention e l'amministratore dell'Agenzia per le sostanze tossiche e il registro delle malattie USA. In una dichiarazione ha detto che il 75% dei decessi indicati come Covid è stato di soggetti con 4 comorbilità, cioè altre 4 malattie. Nel nostro pessimo paese nell'informazione quotidiana abbiamo dimenticato questo parametro che pure era presente nei primi mesi di questa nuova era. Nella tanto vituperata informazione iniziale questo parametro c'era, l'assenza ha certamente favorito la diffusione del terrore. Per evitare che davvero prenda piede questa nuova era di paura insufficienza e conseguente dipendenza dai vaccini sarà il caso di riprendere la caotica e contraddittoria informazione dei primi mesi: la normalizzazione è propria del peggior potere, quello che stiamo subendo oggi. Perché poi questa subordinazione abbia attecchito così bene in Italia richiederà analisi specifiche e forse anche qualche magistrato libero e capace. Se c'è. Perché hanno bloccato Djokovic
Quindi, se capisco, non sono pochi quelli che sostengono che i vaccini da tempo, attenzione non da oggi col Covid, contengano componenti non dichiarati. Si è parlato di grafene, componente quasi certamente presente ma non giustificato. Qualcuno parla di nanotecnologie. Tendenzialmente sono portato a non crederci, intanto registro tragiche strane coincidenze come la morte di Biscardi.



Folli i riferimenti ai lager di alcuni no vax,
folle questo manifesto che fa riferimento al gas per gli stermini nazisti affisso a Lucca.
Ritroviamo lo spazio legittimo della discordanza di opinioni pesantemente mutilato da questo governo, dimostriamoci migliori di questo sgoverno di tecnocrati e generali.
Riconquistiamo un po' di dignità prima di perdere tutto e chi c'è l'ha è ora che la mostri.
manifesto Lucca
Il presidente di Confindustria dice che quest'anno le industrie spenderanno quattro volte di più in energia e fa i numeri: 8 miliardi nel '21 più di 30 nel '22. Il paese con buone probabilità andrà a picco, intanto Draghi governo e informazione parlano di Covid e NoVax! Il monito di Cossiga torna agghiacciante, Draghi ci dica a chi svenderà il nostro paese!



Ho visto lo spot COOP vaccini per l'Africa. Nella testa avevo numeri contenuti sulla diffusione del Covid in quell'area del mondo e vedete qui quel che scrive l'ANSA (10 milioni di casi, 231 mila morti). Poi ho cercato le stesse notizie per l'Europa: 78 milioni di casi e 1 milione e100 mila morti!!! (dati RAI). Il Covid va avanti ormai da due anni, quindi ogni area ha vissuto e registrato i cicli stagionali. Tenendo conto che la popolazione dell'Africa è quasi il doppio di quella europea, il numero dei colpiti risulta bassissimo e i deceduti sono un africano contro otto europei! La valutazione dei numeri e l'efficienza dei vaccini (l'Africa naviga sul 25%) li lascio a chi è libero dal 'cervello all'ammasso'*.
Ma che COOP non ne azzecchi una da tempo va detto! (e da parecchi anni).
*espressione di mio padre.
Casi Covid in Europa
decessi



Sapete che c'è di nuovo? Nulla! Nulla più che prendere atto della situazione. Un po' come col servizio militare, all'epoca mia obbligatorio: è stato un corso per radicalizzare il mio distacco da Stato governo e istituzioni. Certo non mi aspettavo di ripassare la lezione così avanti negli anni, anche gli svizzeri a una certa età smettono le esercitazioni! Ma è anche colpa mia, non ho saputo dare senso all'assunzione di un generale in divisa e all'uso del termine guerra nelle comunicazioni, leggendolo sempre non sproporzionato ma sbagliato rispetto al fenomeno corrente, senza mai pensare che se sono loro a volere la guerra, la guerra c'è. Nella prima esperienza coercitiva ho imparato che la mia mira era infallibile: tre volte andai a sparare, tre volte presi la licenza premio! Oggi, nello stato di guerra inventato, avrò poco da imparare e questo peggiora le cose perché mi annoierò. Mi annoia già l'informazione addomesticata, mi annoia sentire sempre le stesse cose, mi annoia la sgretolazione del termine scienza, e scientifico, per la tanta attenzione che ho dedicato a quel mondo da sempre. Da sempre! avevo dodici anni quando leggevo Il libro dell'atomo, invece di Giulio Verne che ho letto dopo con minor gusto, ne avevo tredici quando ripassavo con mio fratello Lucio l'esame di Motori endotermici che lui stava preparando per l'università, Ingegneria. Quel che ho capito è che la parola più maltrattata che ci sia è scienza, e oggi, dopo le nuove (nuove?) versioni si può considerare una coperta finita di perimetro infinito, se vi piacciono i frattali, o infinita e limitata.. come certo universo! La questione è che i politici hanno bisogno di assumere lineare un sistema, comunque complesso, per legiferare e trovano scienziati pronti a proporre ipotesi come fossero soluzioni (per vanità, presenza nei media, per soldi, per presunzione, ..per cento ragioni) ma l'ipotesi-soluzione non può essere scientifica perché i sistemi complessi non è affatto detto che siano lineari. Leggo che in Germania cercano di conciliare obbligo vaccinale e sfera privata invano. Noi in Italia che qualità abbiamo per aver trovato la soluzione? Sarà certo nota anche ai tedeschi questa strada, come mai loro non l'applicano?






Figliolo sbaglia verbo, invece di costringere dice convincere (gli indecisi a vaccinarsi): cosa non fa il politicamente corretto!
Una brutta storia sotto tutti i punti di vista. Una dottoressa del Nord, costantemente presente in TV per le sue competenze specifiche su virus e infanzia, riceve un proiettile intimidatorio corredato di minacce a lei e famiglia. Questo il livello di odio raggiunto. La signora dimostra una spiccata vanità ma che c'è di male? Ad andare in TV non è solo la signora ma parecchi suoi colleghi. Per i medici mi dicono garantita la fila dei pazienti dopo ogni apparizione in TV ma questa è un'altra testimonianza del livello culturale del paese che viviamo: si spediscono proiettili per odio, si va dal medico visto in TV.. le disgrazie mai da sole! La dottoressa cerca risarcimento sui social e lo ottiene con numerosi post di sostegno: a mio modo di vedere anche in questa manifestazione si può dire questo è il paese, questa la cultura dominante. In questo guazzabuglio di comportamenti quando poveri quando meschini, la dottoressa ringrazia i suoi follower scrivendo testualmente "poi si torna a sorridere più di prima perché chi ha la luce dentro non può che perdonare e sorridere". Ecco, sappiamo che la nostra scienziata 'ha la luce dentro'... condizione che fa il paio con la risposta 'speriamo in Dio' data dalla referente del reparto Covid del Santo Spirito a chi chiede notizie di quanti lì ricoverati. Scienziati. Facile dire che in un paese cattolico alcune risposte sono automatiche, altre date pensando alla facile fruibilità popolare. Certo se hai un minimo, e anche meno, di attenzione, a queste risposte o urli o piangi. O vuoi cambiare paese.



Lucio Malan - Interrogazione al Ministro della Salute
“I valori di efficacia negativa sopra citati (-5%, -76,5% e -39,3%) indicano che i vaccinati hanno il 5%, il 76,5% e il 39,3% di probabilità in più di ammalarsi di Covid rispetto ai non vaccinati, cosa che indicherebbe un peggioramento dell’efficienza del loro sistema immunitario a seguito della somministrazione dei preparati citati, le cui conseguenze riguardano verosimilmente non solo la resistenza all’infezione da Covid, ma anche quella rispetto ad altre malattie"
Ogni critica è silanziata, ogni dubbio screditato.
Il peggior futuro confermato.
Capisco poco, forse perché mi fido solo di quel che si adatta ai miei percorsi di lettura. Nella quotidianità vedo, e capisco, fratture evidenti in ogni gruppo, amici, famiglia. La formula del 'dìvide et impera' credo sia connaturata con la gestione del potere, a qualunque livello. E anche da sempre, a prescindere dalla formula verbale che ci arriva in latino ma prima era greca, chissà, forse prima Egiziana e così via dicendo. Se è connaturata con l'agglomerazione degli individui perché qualcuno si imponga nel loro governo, penso dobbiamo farcene una ragione, anzi.. esserne soddisfatti! Certo, la fatica del cambiamento non è uno scherzo, distinguersi da chi hai avuto vicino è doloroso, e quindi la soddisfazione? Va trovata nei nuovi che trovi vicini nel frazionamento, nella frattura imposta non da te o dalle altre persone ma dal metodo di chi governa, metodo che la storia dimostra ripetersi.



Ricevo uno stralcio di un intervento di Marco Rizzo (visibile nella sua pagina Fb). Non so quale sia oggi il suo progetto politico, non è detto lo condivida, certo condivido molti punti dell'analisi. Il Covid cade a fagiolo sulla situazione politica internazionale e, legati come siamo all'occidente, nazionale, e trovo ovvio che questo potere di indirizzo, che è il potere, lo sfrutti per le sue finalità, economiche finanziarie di sottomissione di speculazione e chi più ne ha più ne metta. Il problema è antico: CHE FARE? Il test rapido per la diagnosi da Covid 19
è brevettato dall'azienda cinese Xiamen Boson Biotech
importato in Europa dall'austriaca Technomed GmbH
approvato dall'istituto per i farmaci tedesco BfArM

Si legge e si sente dire dai cosiddetti esperti che il tampone rapido fallisce nella metà dei casi ma le nuove regole continuano a prevederlo. Contraddittorio direi, ma il mio dubbio è di natura diversa. Questi tamponi sono di origine cinese. EMA e AIFA mi sembra non abbiano ancora approvato il vaccino cinese (se non sbaglio neanche quello russo) e, appunto, i tamponi sono cinesi: che a breve esca un 'supertampone' made in USA a sostituirlo? Su EMA e AIFA ho una certezza: sono uffici politici presentati come uffici tecnici.



Su La7 bravi Mentana Bechis e Damilano a segnare l'approssimazione i limiti e gli sconfinamenti del provvedimento preso dal governo. Ma due elementi non mi hanno soddisfatto, una sorta di ineluttabilità aleggiava nelle parole, una resa fatta, poi una osservazione, a mio vedere gratuita, di Damilano che ha voluto distinguere Cacciari dal gruppo 'Commissione dubbio e precauzione': è fondatore del gruppo, evviva! Sarà lui a decidere, penso. Mentre confermo chiara la denuncia che abbiamo un governo di vigliacchi, primo Draghi che non ha presentato i nuovi provvedimenti anti Covid pubblicamente. Manifestazioni e scontri in Kazakistan: Mosca invia truppe
Facebook. Leggo post su una pretesa nuova privacy. Rileggendo il contratto si vede che non è cambiato nulla! Da sempre Zukeberg usa tutto quel che postiamo sul suo social e certo quel che vale sono i nostri profili. Pensate solo al lavoro di investigazione che era necessario 30 anni fa per sapere cosa facesse una persona, interessi amicizie politica carattere.. Oggi per saperlo Fb fa un clik. E lo vende. La Stasi era uno scherzo rispetto a Fb ma almeno ne traevano stipendio 3-4 persone ogni mille..paradossalmente era Pil! Oggi né stipendi e neppure pil: tutto in tasca a una persona (o poco più).



-L’allarme dagli Usa: "A febbraio l’Italia rischia 500 morti al giorno”- questo il titolo di Repubblica. Lo trovo curioso! L'Italia è tra i paesi più vaccinati al mondo, come mai gli USA ci fanno i conti in casa e che numeri usano per stabilirlo? Giorni fa sentivo in Israele valutare altrettanto negativamente le loro prospettive, quindi via alla quarta dose: anche loro sono tra i paesi più vaccinati. Non capisco: negli altri paesi cosa sarà, l'ecatombe? I numeri disponibili non la mostrano questa ecatombe. A mio parere questi allarmi trovano solo spiegazioni politiche e, al contempo, denunciano l'inefficacia dei vaccini. Due dei paesi più vaccinati al mondo compressi da atmosfere mediatiche catastrofiche: se sono giustificate, dateci il trend del resto del mondo non vaccinato come noi. Altrimenti parlate come i mafiosi, siete mafiosi. Creare una psicosi per indirizzare il comportamento. Il Messaggero Veneto titola
E' una bimba la prima nata in Friuli Venezia Giulia:
si chiama Nora e pesa 3168 chili
Grazie! ogni tanto c'è bisogno di ridere!!



Vaccino. In un paese di vecchi pensare all'obbligo oltre ai 50 anni significa disporre ancora davvero di tante dosi, troppe per disfarsene senza perdere credibilità.
Vaccino due giorni dopo: Figliolo comunica che abbiamo 25 milioni di dosi.
Dall'inizio di questo terremoto mai ho avuto come oggi tanta gente positiva tra le persone che conosco. FL3, il filosofo sublime. Al posto del treno regolare alle 19e37 ne arriva uno con 30 minuti di ritardo. È stracolmo e si carica ancora di più. Esito a entrare, chiedo al capotreno se arriva anche quello in tabella, mi risponde: c'è, e se non c'è c'è quello dopo.



Quirinale, gran dire che sarebbe bene una donna.
Quirinale: Berlusconi ha intrapreso una formidabile cura di estrogeni. D'Alema e Renzi, due maschere della commedia dell'arte italiana.



Ma questa omicron in cosa non è una influenza qualsiasi? I diversi che conosco positivi mi dicono raffreddore tosse 38 di febbre e il medico ti dà un prodotto per la tosse e un antibiotico, per i più l'Augmentin. Dura 2-3 giorni. Certo, da sempre l'influenza può avere conseguenze gravi, ma l'abbiamo sempre chiamata influenza. Promemoria: 26 giugno 2010
Sfiduce articolate: è l'italietta di sempre. Resta che è indegno, e pericoloso, lasciare ai posteri rifiuti che vivono migliaia di anni, migliaia di anni! Già oggi centinaia di generazioni a venire avranno a che fare con le scorie attuali. E tutto per un falso benessere che, oltre a essere falso, è anche disegualmente diffuso.



Torna in testa alla pagina
clock